Post Expo 2015: impianti sportivi nelle aree dedicate all'esposizione | Architetto.info

Post Expo 2015: impianti sportivi nelle aree dedicate all’esposizione

wpid-21324_expo.jpg
image_pdf

“Tra dieci giorni al massimo sarà lanciato un avviso pubblico centrato sull’impiantistica sportiva da realizzare nelle aree, che comprenderà anche lo stadio”. Queste le parole del presidente di Arexpo Luciano Pilotti, il quale ha partecipato al convegno di oggi 29 gennaio, “Dall’Expo al Post Expo, una sfida per  la regione urbana milanese”, organizzato dalla sezione lombarda dell’Istituto Nazionale di Urbanistica e dell’Ordine degli architetti della provincia di Milano. Riguardo al futuro delle aree dedicate a Expo 2015, Pilotti ha proseguito: “sarà il primo passo di un percorso che proseguirà tra marzo e aprile con la gara con la quale si andrà a definire il piano integrato intercomunale unitario di intervento per la gestione del processo di trasformazione delle aree ed eventuali altri strumenti da mettere in atto. L’obiettivo è avere l’interesse di operatori nazionali e internazionali su delle aree che riteniamo di grande valore, sia per “l’effetto Expo”, sia per il loro potenziale a livello infrastrutturale. La soglia che abbiamo fissato per il rientro dall’investimento pubblico è di 300 milioni”.

Il senso dell’incontro di oggi è ulteriormente spiegato dal presidente di Inu Lombardia, Luca Imberti, il quale dichiara: “Si inserisce nell’ambito delle iniziative dell’Osservatorio Expo con cui abbiamo seguito nel tempo tutta l’evoluzione della vicenda di Expo 2015. Il cosiddetto ‘Post – Expo’ sarà un momento importante per una serie di motivi: è in ballo un investimento pubblico importante da cui è necessario rientrare, le aree sono situate al confine tra due città e la valorizzazione e la gestione che se ne farà costituiranno, di fatto, il primo esperimento di risoluzione di un problema complesso sullo standard della città metropolitana che inizia a prendere forma”. Imberti conclude: “Riteniamo che il monitoraggio di tutta la vicenda dell’Expo e del Post – Expo, di cui il convegno di oggi è un passaggio importante, costituiscano uno stimolo all’efficacia delle azioni. Non tutti gli Expo sono stati un successo, quello dell’anno prossimo rappresenta un’occasione unica da valorizzare al meglio”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Post Expo 2015: impianti sportivi nelle aree dedicate all’esposizione Architetto.info