Premio Urbanistica 2015: ecco chi ha vinto | Architetto.info

Premio Urbanistica 2015: ecco chi ha vinto

Dal Comune di Sarno alla Regione Umbria, dalla Fondazione Golinelli alla Cassa depositi e prestiti: ecco chi ha vinto il Premio Urbanistica 2015. La premiazione durante Urbanpromo

Il progetto del nuovo Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione Golinelli a Bologna, firmato da Diverserighestudio
Il progetto del nuovo Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione Golinelli a Bologna, firmato da Diverserighestudio
image_pdf

Sono stati annunciati i vincitori del Premio Urbanistica, il concorso indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che dal 2006 seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento per il marketing urbano e territoriale organizzato dall’Inu e da Urbit. Nel corso della manifestazione dello scorso anno alla Triennale di Milano i visitatori hanno scelto, tramite referendum, dieci progetti tra quelli esposti nella gallery del sito www.urbanpromo.it. Per la prima volta il voto si è svolto in modalità online.

I progetti saranno premiati nel corso della dodicesima edizione di Urbanpromo, in programma dal 17 al 20 novembre prossimi alla Triennale di Milano.

Ecco i vincitori.

Categoria “Equilibrio degli interessi nel rapporto pubblico/privato” hanno prevalso:
– La Regione Umbria con la presentazione degli strumenti per le politiche per le città messi a punto in occasione della programmazione europea 2014 – 2020 e relativi alla “agenda urbana” e alle “aree interne”. Tali strumenti sono stati messi a confronto con i programmi urbani degli anni precedenti. Il lavoro è a cura della Direzione regionale Programmazione, innovazione e competitività e dell’Ambito di coordinamento “Territorio, infrastrutture e mobilità”;
Cassa depositi e prestiti Investimenti Sgr che ha presentato le azioni del Fiv, il Fondo investimenti per le valorizzazioni;
– La Regione Abruzzo con il Progetto di Territorio Snodo 2 “Abruzzo”.

Categoria “Inserimento nel contesto urbano” sono:

Confcommercio, che ha presentato un progetto per frenare la desertificazione commerciale di Gorizia attraverso la condivisione di proposte e soluzioni con le contigue città slovene di Nova Gorica e Sempeter Vrtojba;
– La Città di Sarno con il Piano urbanistico comunale;
– La Fondazione Cassamarca con il progetto di Mario Botta che ha ridisegnato l’Area Appiani a Treviso;
– Il Programma Housing della Compagnia di San Paolo che tra le residenze temporanee torinesi ha presentato quella di San Salvario in procinto di essere inaugurata.

Categoria, “Qualità delle Infrastrutture e degli spazi pubblici”:

– La Regione Umbria il cui Servizio Urbanistica ha presentato i quattro progetti vincitori del Concorso a tema regionale sulla riqualificazione delle aree produttive dismesse situate in diversi Comuni umbri;
– La Fondazione Golinelli con il progetto – firmato da “diverserighestudio” (LEGGI L’INTERVISTA) – dell’omonimo Opificio, il Centro per la conoscenza e la cultura della Fondazione a Bologna;
– La Fondazione Cassa di Risparmio di Torino con il recupero e la valorizzazione in chiave culturale e scientifica degli spazi delle ex Officine Grandi Riparazioni.

Copyright © - Riproduzione riservata
Premio Urbanistica 2015: ecco chi ha vinto Architetto.info