Riqualificazione periferie, è online il bando Mibact: le dieci aree scelte | Architetto.info

Riqualificazione periferie, è online il bando Mibact: le dieci aree scelte

Dal quartiere Toscanini di Aprilia al parco della Salinella di Marsala: ecco le dieci aree scelte come oggetto di intervento del bando lanciato da Mibact e Cnappc per la riqualificazione delle periferie

Il quartiere Toscanini ad Aprilia (Latina)
Il quartiere Toscanini ad Aprilia (Latina)
image_pdf

Pubblicato finalmente sulla piattaforma Concorrimi il bando lanciato dal ministero dei Beni Culturali e dal Consiglio nazionale architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori per la riqualificazione di dieci aree urbane periferiche. Il concorso di idee, a procedura aperta, si rivolge agli architetti e agli ingegneri, è articolato in un’unica fase anonima e rientra nelle attività avviate a livello nazionale per la riqualificazione urbana e il riuso dell’edificato.

Come già avvenuto per il bando dedicato all’edilizia scolastica “Scuole Innovative“, il concorso per le periferie prevede l’utilizzo della piattaforma ‘open’ Concorrimi, sviluppata dall’Ordine architetti di Milano e applicata già ad alcuni casi pilota, l’ultimo dei quali il bando per il waterfront di Genova secondo il progetto di Renzo Piano, nell’ottica di stimolare un’uso trasparente e aperto dello strumento concorsuale. Il sistema prevede infatti l’uso della piattaforma www.periferie.concorrimi.it per garantire anonimato e condizioni uniformi di partecipazione, con il rapporto fra Ente banditore e concorrente che avverrà esclusivamente per via telematica.

Per scoprire le aree oggetto di concorso, clicca la gallery di seguito:

La selezione delle aree è stata fatta dal Cnappc in sinergia con la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane del MIbact, sulla base di una serie di proposte presentate dai Comuni chiamati ad individuare siti di periferie urbane da riqualificare. Le proposte pervenute sono arrivate da 140 Comuni, 58 del Sud e delle Isole, 35 del Centro e 47 del Nord. Il Sud, come è evidente, la fa da padrona: 7 aree su 10 infatti riguardano il Mezzogiorno.

Le scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:

  • 12.09.2016 pubblicazione del bando;
  • 12.10.2016 presentazione dei quesiti;
  • 18.10.2016 pubblicazione delle risposte ai quesiti;
  • 11.11.2016 ricezione delle proposte ideative;
  • 12.11.2016 prima seduta pubblica della Commissione Giudicatrice;
  • 18.11.2016 pubblicazione degli esiti del concorso.

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito per ciascuna delle dieci aree oggetto del concorso. Ai dieci concorrenti redattori delle proposte ideative classificate al primo posto (una per ciascuna area), sarà attribuito un premio di 10mila euro.

Le idee saranno offerte gratuitamente ai Comuni interessati affinché, una volta reperite le necessarie risorse, possano procedere alle successive fasi della progettazione e della realizzazione degli interventi di riqualificazione urbana che dovranno essere affidate agli stessi architetti vincitori del concorso di idee.

Approfondimenti: L’architettura ‘balsamo’ per le ferite dei luoghi: Marco Ermentini parla di G124

 

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Riqualificazione periferie, è online il bando Mibact: le dieci aree scelte Architetto.info