Verso Fundamentals, la Biennale di Architettura ‘firmata' Rem Koolhaas | Architetto.info

Verso Fundamentals, la Biennale di Architettura ‘firmata’ Rem Koolhaas

wpid-22199_PaoloBarattaeRemKoolhaasfotoGiorgioZucchiatticourtesylaBiennalediVenezia.jpg
image_pdf

“Con Rem Koolhaas daremo vita a una grande Biennale di ricerca sull’architettura. Molte sono le novità, anche perché Rem ha pensato a un progetto che coinvolge tutta la Biennale, e che ne valorizza appieno tutte le potenzialità”. Così il presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, ha presentato la 14. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo “Fundamentals”, diretta da Rem Koolhaas e aperta al pubblico da sabato 7 giugno a domenica 23 novembre 2014, ai Giardini della Biennale e all’Arsenale.

La Mostra sarà affiancata da 65 partecipazioni nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 11 i paesi presenti per la prima volta: Azerbaijan, Costa d’Avorio, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Emirati Arabi Uniti, Indonesia, Kenya, Marocco, Mozambico, Nuova Zelanda e Turchia.

Il Padiglione Italia in Arsenale, organizzato dal ministero per i Beni e le Attività Culturali con la Pabaac – Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee – è curato quest’anno da Cino Zucchi. Gli Eventi collaterali ufficiali della 14. Mostra Internazionale di Architettura saranno proposti da enti e istituzioni internazionali che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città.

Fundamentals accoglie tre manifestazioni complementariAbsorbing Modernity 1914-2014, Elements of Architecture, Monditalia – che gettano luce sul passato, il presente e il futuro della nostra disciplina – ha affermato Rem Koolhaas -. Dopo diverse Biennali dedicate alla celebrazione del contemporaneo, Fundamentals si concentrerà sulla storia, con l’intento di indagare lo stato attuale dell’architettura, e di immaginare il suo futuro.”

“Absorbing Modernity 1914-2014 – continua Koolhaas – è un invito rivolto ai padiglioni nazionali che mostreranno, ciascuno a modo proprio, il processo di annullamento delle caratteristiche nazionali, a favore dell’adozione quasi universale di un singolo linguaggio moderno e di un singolo repertorio di tipologie. Ma la transizione verso ciò che sembra essere un linguaggio architettonico universale è un processo più complesso di quanto solitamente viene riconosciuto, poiché coinvolge incontri significativi tra culture, invenzioni tecniche e modalità impercettibili di restare ‘nazionali’.”

Elements of Architecture,al Padiglione Centrale – conclude Rem Koolhaas – si concentrerà sugli elementi fondamentali dei nostri edifici, utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo: pavimenti, pareti, soffitti, tetti, porte, finestre, facciate, balconi, corridoi, camini, servizi, scale, scale mobili, ascensori, rampe. Monditalia assegna all’Arsenale un tema specifico, l’Italia, con esposizioni, rappresentazioni teatrali ed eventi che interesseranno l’architettura, la politica, l’economia, la religione, la tecnologia e l’industria. Gli altri settori della Biennale di Venezia – Cinema, Danza, Musica e Teatro – saranno coinvolti per contribuire alla rappresentazione del paese.”

Copyright © - Riproduzione riservata
Verso Fundamentals, la Biennale di Architettura ‘firmata’ Rem Koolhaas Architetto.info