Yann Arthus Bertrand | Architetto.info

Yann Arthus Bertrand

wpid-76_yab.jpg
image_pdf

Se si associa la parola “viaggio” alla fotografia, è difficile non pensare a Yann Arthus-Bertrand e alle sue foto aeree dei più disparati paesaggi di tutto il mondo. Giornalista e ambientalista, la sua carriera di fotografo naturalista inizia relativamente tardi, quando a 30 anni, nel 1976, si trasferisce con sua moglie Anna in Kenya per trascorrervi 3 anni e studiare il comportamento di una famiglia di leoni. Sorvolando in mongolfiera la riserva oggetto del loro studio, Bertrand scopre la sua passione e vocazione per la fotografia aerea.

Al ritorno in Francia, nel 1981, con la pubblicazione del libro fotografico “Lions”, decolla la sua carriera di fotoreporter, specializzato in reportage naturalistici. Iniziano così i primi successi e le collaborazioni con importanti riviste francesi come Paris-Match e Géo.

Fondatore della prima agenzia al mondo specializzata in fotografia aerea, l’Altitude, che nasce nel 1991, dopo tre anni dà vita all’ambizioso progetto “La Terre vue du ciel”, con il patrocinio dell’Unesco, in cui sono raccolte le più caratteristiche, curiose e spettacolari immagini del nostro Pianeta. Il messaggio da diffondere è: “Testimoniare la bellezza del mondo e tentare di proteggere la Terra”. La peculiarità di queste foto è che ciascuna di esse rappresenta, oltre l’immagine reale di un luogo, una forma o una texture che non ci si aspetterebbe, ma che esiste davvero. L’esposizione dallo stesso titolo ha girato oltre 110 città ed è stata visitata da circa 120 milioni di persone; il libro, invece, con alcune delle più belle fotografie, è stato tradotto in 24 lingue, vendendo 3 milioni di copie.

Ecologista attivo, nel 2005, Yann Arthus-Bertrand ha fondato l’associazione GoodPlanet.org, grazie a cui ha dato vita all’iniziativa Action Carbone, che, per compensare le emissioni di gas a effetto serra derivanti dalla sua attività di fotografia aerea, finanzia progetti per lo sviluppo di energie rinnovabili, per la riforestazione e il risparmio energetico.

Ottiene la Légion d’Honneur nel 2006 e successivamente diventa membro della nuova sezione dedicata alla fotografia dell’Académie des Beaux-Arts dell’Institut de France.

Sono oltre 60 i libri fotografici prodotti da Yann Arthus-Bertrand e recentemente ha realizzato il lungometraggio “Home”, in cui ha collaborato con il regista Luc Besson: il protagonista indiscusso è il Pianeta Terra, il suo stato di salute e i problemi causati dagli interventi dell’uomo.

C.C.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Yann Arthus Bertrand Architetto.info