Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modificazioni alla legge 3 agosto 1949, n. 589, per l'esecuzione di ...

Modificazioni alla legge 3 agosto 1949, n. 589, per l'esecuzione di opere pubbliche di interesse degli enti locali.

l 03/05/1971 n. 00000330

OPERE PUBBLICHE
Legge 3 maggio 1971, n. 330 (in Gazz. Uff., 12 giugno, n. 147). —
Modificazioni alla legge 3 agosto 1949, n. 589, per l’esecuzione di
opere pubbliche di interesse degli enti locali.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
Il Presidente della Repubblica:
Promulga la seguente legge:

Art. 1. Le disposizioni dell’art. 2 della legge 30 maggio 1965, n.
574, sono estese a tutte le opere indicate nel comma quinto dell’art.
4 della legge 3 agosto 1949, n. 589, quale risulta modificato
dall’art. 1 della legge 9 agosto 1954, n. 649.
Il Ministro per i lavori pubblici, prima di ammettere a contributo
nuove opere a norma del comma precedente, integra gli importi già
ammessi per le opere non ancora completate, se ritenute urgenti e
necessarie.

Art. 2. L’art. 16 della legge 3 agosto 1949, n. 589, è abrogato e
sostituito dal seguente:
<<In ciascun progetto, redatto in base alle vigenti norme di legge,
sarà computata una somma ammessa a contributo per rilievi geognostici
da determinarsi in relazione alle specifiche esigenze, nonchè per
competenze e spese di progettazione, direzione, sorveglianza,
contabilità dei lavori e collaudi da determinarsi in base alle
vigenti tariffe professionali sull’ammontare dei lavori e delle
espropriazioni risultanti dal progetto approvato. Nel caso di
progettazione di attrezzature ed arredamenti l’ammontare di tali
opere si somma a quello dei lavori.
Il collaudo delle opere sarà eseguito con le norme vigenti per i
lavori di conto dello Stato.
Nel caso in cui gli enti interessati facciano ricorso, per la
realizzazione delle opere contemplate dalla presente legge, alle
prestazioni di tecnici liberi professionisti, per la liquidazione
delle relative competenze si applicano le vigenti tariffe
professionali per gli ingegneri ed architetti e per i geometri e i
periti>>.

Art. 3. Le disposizioni di cui al primo comma dell’art. 16 della
legge 3 agosto 1949, n. 589, quale risulta modificato dall’art. 2
della presente legge, si applicano anche alle opere da realizzare con
i benefici previsti dagli articoli 13, 14 e 15 del decreto del
Presidente della Repubblica 11 marzo 1968, n. 1090.

Architetto.info