Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Interpretazione dell'art. 2 del decreto ministeriale 5 settembre...

Interpretazione dell'art. 2 del decreto ministeriale 5 settembre 1995, relativo alla determinazione dei contributi per le autorizzazioni concernenti l'offerta dei servizi di telecomunicazioni liberalizzati.

dm 09/01/1997

POSTE E TELECOMUNICAZIONI
Decreto Ministeriale 9 gennaio 1997 (in Gazz. Uff., 25 febbraio, n.
46). – Interpretazione dell’art. 2 del decreto ministeriale 5
settembre 1995, relativo alla determinazione dei contributi per le
autorizzazioni concernenti l’offerta dei servizi di telecomunicazioni
liberalizzati.

Il Ministro delle poste e delle telecomunicazioni, di concerto con
il Ministro del tesoro:
Visto il decreto del Ministro delle poste e delle
telecomunicazioni, di concerto con il Ministro del tesoro, 5
settembre 1995, concernente la determinazione dei contributi per le
autorizzazioni all’espletamento dei servizi di telecomunicazioni
liberalizzati, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 247 del 21
ottobre 1995; Considerato che l’art. 2 del predetto decreto 5
settembre 1995 ha dato luogo a dubbi di interpretazione; Ravvisata
l’esigenza di esplicare il significato del menzionato art. 2 del
decreto 5 settembre 1995;
Decreta:

Art. 1. 1. Le disposizioni recate dall’art. 2 del decreto
ministeriale 5 settembre 1995, citato in premessa, devono intendersi
nel senso che i titolari di ciascuna autorizzazione di cui all’art.
5, commi 2 e 3, del decreto del Presidente della Repubblica 4
settembre 1995, n. 420, sono tenuti a corrispondere un contributo
annuo di lire un milione per ogni sede in cui sono installate
apparecchiature di commutazione proprie dei singoli servizi
autorizzati.
Il presente decreto è inviato alla Corte dei conti per la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.

Architetto.info