Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Designazione dell'organismo responsabile della valutazione e del ricon...

Designazione dell'organismo responsabile della valutazione e del riconoscimento dei laboratori preposti al controllo ufficiale dei prodotti alimentari.

dm 12/05/1999

MINISTERO SANITA’
ALIMENTI (ADDITIVI, COLORANTI, SOFISTICAZIONI)
Decreto Ministeriale 12 maggio 1999 (in Gazz. Uff., 21 maggio, n.
117). – Designazione dell’organismo responsabile della valutazione e
del riconoscimento dei laboratori preposti al controllo ufficiale dei
prodotti alimentari.

Il Ministro della sanità:
Visto il decreto legislativo 3 marzo 1993, n. 123, recante
attuazione della direttiva 89/397/CEE relativa al controllo ufficiale
dei prodotti alimentari; Visto il decreto legislativo 26 maggio 1997,
n. 156, recante attuazione della direttiva 93/99/CEE concernente
misure supplementari in merito al controllo ufficiale dei prodotti
alimentari, con particolare riferimento all’art. 5, comma 1, il quale
espressamente prevede che le amministrazioni dello Stato designano,
nell’ambito delle rispettive competenze, gli organismi responsabili
della valutazione e riconoscimento dei laboratori preposti al
controllo ufficiale; Visto il decreto legislativo 30 giugno 1993, n.
267, recante il riordinamento dell’Istituto superiore di sanità;
Viste le note dell’Istituto superiore di sanità prot. 41926/CVR 1 del
2 dicembre 1998, e prot. 7180/CVR.1 del 19 marzo 1999;
Decreta:

Art. 1. 1. L’Istituto superiore di sanità è l’organismo
responsabile della valutazione e del riconoscimento dei laboratori di
cui all’art. 2, comma 3, del decreto legislativo 3 marzo 1993, n.
123, che effettuano analisi ai fini del controllo ufficiale dei
prodotti alimentari per il Servizio sanitario nazionale.
2. Ai fini del riconoscimento di cui al comma 1, il responsabile
del laboratorio presenta all’Istituto superiore di sanità apposita
domanda corredata della dichiarazione di conformità alla norma
europea EN 45001 e alle procedure standard previste nei punti 3 e 8
dell’allegato II al decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 120.
3. L’Istituto superiore di sanità riconosce i laboratori di cui al
comma 1, conformemente alla procedura di cui alla norma europea EN
45002, per l’effettuazione di singole prove o gruppi di prove.
4. La procedura di cui al comma 2 non si applica ai laboratori di
cui al comma 1 che, alla data di entrata in vigore del presente
decreto, sono stati accreditati per singole prove o gruppi di prove
da organismi conformi alla norma europea EN 45003; tali laboratori
trasmettono all’Istituto superiore di sanità, ai fini del
riconoscimento di cui al comma 3, copia della certificazione relativa
all’avvenuto accreditamento.
5. I laboratori di cui ai comma 1 che, alla data di entrata in
vigore del presente decreto hanno in corso la procedura di
accreditamento da parte degli organismi di cui al comma 4, possono
completare dette procedure.
6. L’Istituto superiore di sanità può procedere a verifiche dei
laboratori accreditati dagli organismi di cui al comma 4.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entrerà in vigore il giorno successivo alla
data della pubblicazione.

Architetto.info