Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Determinazione, ai sensi dell'art. 10, comma secondo, della legge 12 ...

Determinazione, ai sensi dell'art. 10, comma secondo, della legge 12 febbraio 1981, n. 17, della distanza minima da osservarsi nella costruzione di edifici o manufatti nei confronti delle officine e degli impianti dell'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato nei quali si svolgono particolari lavorazioni.

dm 03/08/1981

TRASPORTI (GENERALITA’)
Decreto Ministeriale 3 agosto 1981 (in Gazz. Uff., 21 agosto, n.
229). – Determinazione, ai sensi dell’art. 10, comma secondo, della
legge 12 febbraio 1981, n. 17, della distanza minima da osservarsi
nella costruzione di edifici o manufatti nei confronti delle officine
e degli impianti dell’Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato nei
quali si svolgono particolari lavorazioni.

Il Ministro dei trasporti:
Vista la legge 20 marzo 1865, n. 2248, allegato F, e successive
modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n.
753;
Visto l’art. 10, comma secondo, della legge 12 febbraio 1981, n.
17, concernente il finanziamento per l’esecuzione del programma
integrativo di interventi di riclassamento, potenziamento ed
ammodernamento delle linee, dei mezzi e degli impianti e per il
proseguimento del programma di ammodernamento e potenziamento del
parco del materiale rotabile della rete ferroviaria dello Stato;
Sentito il consiglio di amministrazione dell’Azienda autonoma delle
ferrovie dello Stato, che ha espresso parere favorevole nell’adunanza
n. 27 del 28 luglio 1981;
Decreta:

Art. 1. Nella costruzione, ricostruzione o ampliamento di edifici o
manufatti di qualsiasi specie dovrà essere osservata la distanza
minima di trenta metri nei confronti delle officine di qualsiasi tipo
dell’Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato, nonchè dei seguenti
impianti dell’Azienda stessa:
depositi locomotive;
rimesse locomotive con dotazione di operai e mezzi di lavoro;
squadre rialzo;
posti di manutenzione corrente del materiale rotabile;
cantieri iniezione legnami;
sede dell’Istituto sperimentale;
sede dell’Istituto ricerche ed esperienze ferroviarie.
La distanza di cui ai comma precedente dovrà misurarsi in
proiezione orizzontale a partite dal limite esterno delle officine o
degli impianti.

Art. 2. L’obbligo di cui al precedente articolo decorre
dall’entrata in vigore del presente decreto, per le officine e gli
impianti esistenti e per quelli il cui progetto sia stato già
approvato, e dalla data di pubblicazione nel Foglio degli annunzi
legali delle singole prefetture competenti per territorio dell’avviso
dell’avvenuta approvazione, per le officine e gli impianti il cui
progetto sia approvato successivamente all’entrata in vigore del
decreto stesso, e si riferisce a tutti gli edifici e manufatti i cui
progetti non siano stati approvati in via definitiva dai competenti
organi alle date suddette.

Art. 3. Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.

Architetto.info