Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Conversione in legge con modificazioni, del decreto-legge 2 febbraio ...

Conversione in legge con modificazioni, del decreto-legge 2 febbraio 1988, n. 22, recante modifiche ed integrazioni al decreto-legge 3 gennaio 1987, n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 marzo 1987, n. 65, concernente misure urgenti per la costruzione o l'ammodernamento di impianti sportivi, per la realizzazione o completamento di strutture sportive di base e per l'utilizzazione dei finanziamenti aggiuntivi a favore delle attività di interesse turistico.

l 21/03/1988 n. 00000092

SPORT
Legge 21 marzo 1988, n. 92 (in Gazz. Uff., 25 marzo, n. 71). –
Conversione in legge con modificazioni, del decreto-legge 2 febbraio
1988, n. 22, recante modifiche ed integrazioni al decreto-legge 3
gennaio 1987, n. 2, convertito, con modificazioni, dalla legge 6
marzo 1987, n. 65, concernente misure urgenti per la costruzione o
l’ammodernamento di impianti sportivi, per la realizzazione o
completamento di strutture sportive di base e per l’utilizzazione dei
finanziamenti aggiuntivi a favore delle attività di interesse
turistico.

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
Il Presidente della Repubblica:
Promulga la seguente legge:

Art. 1. 1. Il decreto-legge 2 febbraio 1988, n. 22, recante
modifiche ed integrazioni al decreto-legge 3 gennaio 1987, n. 2,
convertito, con mo ificazioni, dalla legge 6 marzo 1987, n. 65,
concernente misure urgenti per la costruzione o l’ammodernamento di
impianti sportivi, per la realizzazione o completamento di strutture
sportive di base e per l’utilizzazione dei finanziamenti aggiuntivi a
favore delle attività di interesse turistico, è convertito in legge
con le seguenti modificazioni:
All’art. 1:
al comma 5, al capoverso, gli ultimi due periodi sono sostituiti
dai seguenti: <<Per la concessione del contributo relativo alla
realizzazione di impianti previsti dall’art. 1, comma 1, lettera b),
si applicano le norme di cui ai commi 4 e 5 dell’art. 1. Detto
contributo è fissato nella misura del 5,50 per cento sull’ammontare
del mutuo riconosciuto ammissibile con il programma approvato, da
corrispondere in 10 rate annuali direttamente all’istituto
mutuante>>;
al comma 6, al capoverso, dopo le parole: <<destinate ai
contribti di cui al comma 1-ter>>, s ono aggiunte le seguenti: <<,
per le finalità previste dall’art. 1, comma 1, lettera c),>>.
All’art. 3, è aggiunto, in fine, il seguente comma:
<<2-bis. Per le esigenze di funzionamento del Comitato di
coordinamento per la programmazione dell’impiantistica sportiva, di
raccordo con il parallelo Comitato previsto dall’art. 2 della legge
17 maggio 1983, n. 217, e con la commissione tecnica di cui all’art.
1, comma 3, del presente decreto, è costituito un ufficio di
segreteria paritetico Stato-regioni composto da tre funzionari
statali, di cui uno con qualifica di consigliere ministeriale
aggiunto, e tre funzionari regionali posti in posizione di comando
con oneri a carico della regione di provenienza, designato dallo
stesso Comitato. L’ufficio di segreteria è posto alle dirette
dipendenze del Ministro del turismo e dello spettacolo ed allo stesso
sovrintende un consigliere ministeriale del ruolo del Ministero del
turismo e dello spettacolo come previsto dall’art. 4 del decreto del
Presidente della Repubblica 30 giugno 1972, n. 748, e dalla tabella
XX annessa al medesimo decreto del Presidente della Repubblica che in
tal senso viene modificata. Alla copertura del connesso onere
finanziario si provvede mediante la soppressione dai ruoli del
Ministero del turismo e dello spettacolo di due unità della qualifica
iniziale del VII livello>>.
All’art. 8, al comma 2, dopo le parole: <<aventi diritto>>, sono
aggiunte le seguenti: <<nell’ambito della stessa regione>>.
2. La presente legge entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Architetto.info