Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Adeguamento del deposito preventivo per richieste di certificati...

Adeguamento del deposito preventivo per richieste di certificati catastali a mezzo posta.

dm 24/09/1992

CATASTO E REGISTRI IMMOBILIARI
Decreto Ministeriale 24 settembre 1992 (in Gazz. Uff., 12 ottobre, n.
240). — Adeguamento del deposito preventivo per richieste di
certificati catastali a mezzo posta.

Il Ministro delle finanze:
Visto l’art. 13, comma terzo, della legge 1 ottobre 1969, n. 679,
sulla semplificazione delle procedure catastali, concernente la
richiesta a mezzo posta delle certificazioni catastali; Visto il
decreto ministeriale 31 marzo 1977, che adegua la determinazione
dell’ammontare del deposito preventivo da effettuare in sede di
richiesta a mezzo posta di certificazioni catastali; Visto l’art. 8,
comma terzo, del decreto-legge 30 settembre 1989, n. 332, convertito
dalla legge 27 novembre 1989, n. 384, concernente l’aumento dei
tributi speciali per servizi resi dal personale dell’amministrazione
periferica del catasto e dei servizi tecnici erariali, di cui alla
tabella A, titolo III, allegata al decreto del Presidente della
Repubblica 26 ottobre 1972, n. 648; Visto l’art. 5 della tariffa
allegato A del decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre
1982, n. 955, concernente disposizioni integrative correttive del
decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, e
successive modificazioni, concernente la disciplina dell’imposta di
bollo; Visto l’art. 7 della legge 29 dicembre 1990, n. 405, recante
la maggiorazione delle aliquote dell’imposta di bollo; Visto il
decreto del Ministro delle poste e delle telecomunicazioni del 21
giugno 1990, concernente la revisione delle tariffe postali, di
bancoposta e di telecomunicazioni nell’interno della Repubblica
italiana; Considerati gli aumentati importi dei tributi speciali,
della imposta di bollo nonchè delle tariffe postali; Constatata
l’opportunità di aggiornare la misura dell’ammontare del deposito
preventivo di cui all’art. 13 dell’anzidetta legge n. 679;
Decreta:

L’ammontare del deposito preventivo da effettuare in sede di
richiesta a mezzo posta di certificazioni catastali viene stabilito
nelle misure seguenti:
a) L. 25.000 (venticinquemila) per ogni certificato di attualità
del catasto terreni edel catasto edilizio urbano e per copia di
planimetria di unità immobiliare urbana;
b) L. 40.000 (quarantamila) per ogni certificato storico e per
ogni copia od estratto di mappa.

Architetto.info