Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Disposizioni correttive al decreto legislativo 15 novembre 1993, n....

Disposizioni correttive al decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507, in materia di tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.

dlt 28/12/1993 n. 00000566

TRIBUTI LOCALI
Decreto legislativo 28 dicembre 1993, n. 566 (in Gazz. Uff. 31
dicembre, n. 306). — Disposizioni correttive al decreto legislativo
15 novembre 1993, n. 507, in materia di tassa per l’occupazione di
spazi ed aree pubbliche.

Il Presidente della Repubblica:
Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Visto l’art. 4,
comma 8, della legge 23 ottobre 1992, n. 421; Considerata la
necessità di apportare talune modifiche al decreto legislativo 15
novembre 1993, n. 507; Vista la preliminare deliberazione del
Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 3 dicembre 1993;
Acquisito il parere delle commissioni parlamentari della Camera dei
deputati e del Senato della Repubblica; Vista la deliberazione del
Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del 22 dicembre 1993;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei
Ministri delle finanze e dell’interno, di concerto con il Ministro
del tesoro;
Emana il seguente decreto legislativo:

Art. 1. 1. Al decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507, sono
apportate le seguenti modificazioni:
a) all’art. 38, comma 4, dopo la parola: <<attraversano>>, sono
aggiunte le seguenti: <<il centro abitato di>>;
b) all’art. 42 sono apportate le seguenti modificazioni:
1) nel comma 3, primo periodo, dopo le parole <<classificati
in>>, sono aggiunte le seguenti: <<almeno due>>;
2) nel comma 5 è aggiunto, in fine, il seguente periodo: <<Per
le occupazioni realizzate con installazioni di attrazioni, giochi e
divertimenti dello spettacolo viaggiante, le superfici sono calcolate
in ragione del 50 per cento sino a 100 mq, del 25 per cento per la
parte eccedente 100 mq e fino a 1000 mq, del 10 per cento per la
parte eccedente 1000 mq>>;
3) nel comma 6, secondo periodo, dopo le parole <<riferita alla
prima>>, sono soppresse le parole: <<ovvero unica>>, e l’ultimo
periodo è sostituito dal seguente: <<La misura corrispondente
all’ultima categoria non può essere, comunque, inferiore al 30 per
cento di quella deliberata per la prima.>>;
c) all’art. 45, sono apportate le seguenti modificazioni:
1) nel comma 1, secondo periodo, dopo le parole: <<nel
regolamento>> sono aggiunte le seguenti: <<; in ogni caso, per le
occupazioni di durata non inferiore a quindici giorni la tariffa è
ridotta in misura compresa tra il 20 ed il 50 per cento.>>;
2) nel comma 2, l’alinea è sostituito dal seguente: <<La tassa
si applica, in relazione alle ore di occupazione, in base alle
seguenti misure giornaliere di tariffa:>>;
3) nel comma 4, le parole <<di fiere, festeggiamenti e
mercati>>, sono sostituite dalle seguenti: <<di fiere e
festeggiamenti, con esclusione di quelle realizzate con installazioni
di attrazioni, giochi e divertimenti dello spettacolo viaggiante,>>;
4) nel comma 5, primo periodo, le parole <<possono essere
ridotte fino al>> sono sostituite dalle seguenti: <<sono ridotte al>>
e, dopo le parole: <<venditori ambulanti>>, sono aggiunte le
seguenti: <<, pubblici esercizi>>;
5) dopo il comma 6, è inserito il seguente comma: <<6-bis. Le
tariffe per le occupazioni realizzate per l’esercizio dell’attività
edilizia possono essere ridotte fino al 50 per cento.>>;
6) il comma 7 è sostituito dal seguente:
<<7. Per le occupazioni realizzate in occasione di
manifestazioni politiche, culturali o sportive, la tariffa ordinaria
è ridotta dell’80 per cento.>>;
7) nel comma 8, le parole da <<è in facoltà del comune>> fino
alla fine del comma, sono sostituite dalle seguenti: <<il comune o la
provincia dispone la riscossione mediante convenzione a tariffa
ridotta del 50 per cento.>>;
d) il comma 1 dell’art. 46 è sostituito dal seguente: <<1. Le
occupazioni del sottosuolo e del soprassuolo stradale con condutture,
cavi, impianti in genere ed altri manufatti destinati all’esercizio e
alla manutenzione delle reti di erogazione di pubblici servizi,
compresi quelli posti sul suolo e collegati alle reti stesse, nonchè
con seggiovie e funivie sono tassate in base ai criteri stabiliti
dall’art. 47.>>;
e) all’art. 47 sono apportate le seguenti modificazioni:
1) il comma 1 è sostituito dal seguente:
<<1. La tassa per le occupazioni del sottosuolo e del
soprassuolo stradale di cui all’art. 46 è determinata forfetariamente
in base alla lunghezza delle strade comunali o provinciali per la
parte di esse effettivamente occupata, comprese le strade soggette a
servitù di pubblico passaggio, secondo i criteri indicati nel comma
2.>>;
2) dopo il comma 2, è inserito il seguente comma:
<<2-bis. Per le occupazioni di suolo pubblico realizzate con
innesti o allacci a impianti di erogazione di pubblici servizi, la
tassa è dovuta nella misura complessiva di lire 50 mila,
indipendentemente dalla effettiva consistenza delle occupazioni
medesime.>>;
f) all’art. 56, dopo il comma 11, è aggiunto il seguente comma:
<<11-bis. Per le occupazioni temporanee di cui all’art. 45
effettuate dai pubblici esercizi, dai venditori ambulanti e dai
produttori agricoli che vendono direttamente i loro prodotti e per le
occupazioni realizzate con installazioni di attrazioni, giochi e
divertimenti dello spettacolo viaggiante, la tassa dovuta a ciascun
comune o provincia per l’anno 1994 è determinata con riferimento alle
tariffe applicabili per l’anno 1993, aumentate del 50 per cento.>>.

Art. 2. 1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo
a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Architetto.info