Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modifiche e integrazioni alla legge 17 febbraio 1992, n. 179, reca...

Modifiche e integrazioni alla legge 17 febbraio 1992, n. 179, recante norme per l'edilizia residenziale pubblica.

L 28/01/1994 n. 00000085 VIGENTE

EDILIZIA RESIDENZIALE
Legge 28 gennaio 1994, n. 85 (in Gazz. Uff., 4 febbraio 1994, n. 28).
— Modifiche e integrazioni alla legge 17 febbraio 1992, n. 179,
recante norme per l’edilizia residenziale pubblica.

(Omissis).

Art. 1.

1. (Omissis) (1).

(1) Sostituisce il comma 5 dell’art. 2, l. 17 febbraio 1992, n.
179.

Art. 2.

1. (Omissis) (1).
2. Le regioni hanno la facoltà di differire, entro e non oltre il
31 dicembre 1994, il termine per la presentazione del piano di
cessione di cui all’articolo 18, comma 2, lettera g), della legge 17
febbraio 1992, n. 179.

(1) Modifica il comma 2, lett. b), dell’art. 18, l. 17 febbraio
1992, n. 179.

Art. 3.

1. (Omissis) (1).

(1) Sostituisce il comma 1 dell’art. 20, l. 17 febbraio 1992, n.
179.

Art. 4.

1. (Omissis) (1).

(1) Sostituisce il comma 1 dell’art. 9, d.l. 5 ottobre 1993, n.
398, conv. in l. 4 dicembre 1993, n. 493.

Art. 5.

1. Le economie sui fondi di cui all’articolo 5, comma 1, lettera
b), del decreto-legge 29 ottobre 1986, n. 708, convertito, con
modificazioni, dalla legge 23 dicembre 1986, n. 899, ripartiti dal
comitato esecutivo del Comitato per l’edilizia residenziale (CER) con
delibera 16 gennaio 1987, in favore dei comuni individuati nella
tabella allegata alla delibera suddetta, a qualunque titolo giacenti,
all’entrata in vigore della presente legge, presso le tesorerie
provinciali o comunali, possono essere utilizzate dagli stessi
comuni, previa autorizzazione del comitato esecutivo del CER, per le
finalità previste dall’articolo 3, primo comma, lettera q), della
legge 5 agosto 1978, n. 457, ovvero per eventuali maggiori oneri
derivanti dai programmi già finanziati ai sensi dello stesso articolo
3, primo comma, lettera q).

Architetto.info