Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Criteri per la predisposizione di un piano di interventi di emergenza ...

Criteri per la predisposizione di un piano di interventi di emergenza nel settore della gestione dei rifiuti e per la realizzazione degli interventi necessari per far fronte alla situazione di emergenza

ORDINANZA 23 novembre 1999

Criteri per la predisposizione di un piano di interventi di
emergenza nel settore della gestione dei rifiuti e per la
realizzazione degli interventi necessari per far fronte alla
situazione di emergenza. IL COMMISSARIO DELEGATO
per l’emergenza rifiuti
Visto l’Art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22
gennaio 1999, con il quale e’ stato dichiarato lo stato di
emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti in Sicilia;
Vista l’ordinanza del Ministro dell’interno, delegato per il
coordinamento della protezione civile, n. 2983 del 31 maggio 1999,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.
132 dell’8 giugno 1999, con la quale il presidente della regione
Siciliana e’ stato nominato commissario delegato per la
predisposizione di un piano di interventi di emergenza nel settore
della gestione dei rifiuti e per la realizzazione degli interventi
necessari per far fronte alla situazione di emergenza;
Visto in particolare l’Art. 5, ultimo comma, della citata ordinanza
n. 2983/99, concernente il divieto di ingresso dei rifiuti da altre
regioni e dall’estero;
Considerato che, come si evince dalle premesse degli atti
succitati, per ricondurre a norma il sistema di gestione dei
rifiuti in Sicilia, e’ necessario rendere operante tale divieto,
onde poter reprimere qualsiasi forma di abuso;
Ritenuto tuttavia, tenuto conto delle iniziative poste in essere a
livello nazionale, volte al recupero e riutilizzo di particolari
categorie di rifiuti, di prevedere la possibilita’ di specifiche
deroghe al divieto di che trattasi;
Dispone:

Art. 1.
Per le finalita’ indicate in premessa, e’ fatto divieto a qualsiasi
soggetto di introdurre nel territorio della regione siciliana
rifiuti provenienti da altre regioni o dall’estero, fatte salve
motivate apposite deroghe inerenti ad iniziative poste in essere a
livello nazionale, da autorizzarsi con specifico provvedimento del
commissario delegato.
Art. 2
. La vigilanza circa il rispetto del divieto di cui al precedente
art. 1 e’ affidata ai prefetti delle provincie regionali
territorialmente competenti.
Art. 3
. La presente ordinanza sara’ trasmessa a tutte le prefetture della
Sicilia per l’esecuzione, e sara’ pubblicata nelle Gazzette
Ufficiali della Repubblica italiana e della regione Siciliana.
Palermo, 23 novembre 1999
Il commissario delegato:
Capodicasa

Architetto.info