Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Ammissione di progetti autonomi al finanziamento del Fondo speciale pe...

Ammissione di progetti autonomi al finanziamento del Fondo speciale per la ricerca applicata.

DECRETO 28 settembre 1999
Ammissione di progetti autonomi al finanziamento del Fondo speciale
per la ricerca applicata.
IL DIRETTORE
del Dipartimento per lo sviluppo e il potenziamento dell’attivita’
di ricerca
Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168: “Istituzione del Ministero
dell’universita’ e della ricerca scientifica e tecnologica”;
Vista la legge 25 ottobre 1968, n. 1089, istitutiva del Fondo
speciale per la ricerca applicata;
Vista la legge 17 febbraio 1982, n. 46, “Interventi per i settori
dell’economia di rilevanza nazionale” che, all’art. 7, prevede che
la preselezione dei progetti presentati e la proposta di ammissione
degli stessi agli interventi del fondo predetto siano affidate al
comitato tecnico scientifico composto secondo le modalita’ ivi
specificate;
Visto l’art. 15, terzo comma, della legge 11 marzo 1988, n. 67,
sulla formazione professionale di ricercatori e tecnici di ricerca;
Vista la legge 5 agosto 1988, n. 346, concernente il finanziamento
dei progetti di ricerca applicata di costo superiore a 10 miliardi
di lire;
Visto il decreto ministeriale n. 253 ric. del 15 febbraio 1995, di
nomina del comitato tecnico scientifico, confermato con decreto n.
435 ric. del 27 febbraio 1998, e successivamente modificato con
decreto n. 993 ric. del 10 luglio 1998;
Viste le deliberazioni del Ministero dell’universita’ e della
ricerca scientifica e tecnologica n. 281 del 29 aprile 1994 e n.
302 del 9 giugno 1995;
Visto il decreto ministeriale 8 agosto 1997, recante: “Nuove
modalita’ procedurali per la concessione delle agevolazioni
previste dagli interventi a valere sul Fondo speciale per la
ricerca applicata;
Viste le domande presentate ai sensi dell’art. 4 del decreto
ministeriale 8 agosto 1997, n. 954, e i relativi esiti istruttori;
Viste le relazioni e le delibere trasmesse dal San Paolo IMI
S.p.a., relative ai progetti di ricerca presentati dalle aziende in
data anteriore al 19 dicembre 1997;
Tenuto conto delle proposte formulate dal comitato tecnico
scientifico nella riunione del 4 maggio 1999, di cui ai punti 6 e 9
del resoconto sommario;
Considerato che per tutti i progetti proposti per il finanziamento
nella predetta riunione esiste o e’ in corso di acquisizione la
certificazione di cui al decreto legislativo 8 agosto 1994, n. 490,
cosi’ come integrato dall’art. 15 della legge 23 maggio 1997, n.
135, e successive modificazioni e integrazioni;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche e integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20;
Vista la nota ministeriale del 6 agosto 1999, concernente la
distinzione tra funzione gestionale e funzione di indirizzo
politico amministrativo;
Decreta:
Art. 1.
I seguenti progetti di ricerca applicata e di formazione
professionale sono ammessi agli interventi previsti dalle leggi
citate nelle premesse, nella forma, nella misura e con le modalita’
per ciascuno indicate:
Ditta: Elasis – Sistema ricerca Fiat nel Mezzogiorno S.c.p.a. –
Pomigliano d’Arco (Napoli) (classificata grande impresa). Titolo
del progetto:
“Metodologia di caratterizzazione dinamica vettura”.
Durata e data di inizio:
4 anni dal 1 giugno 1997. Luogo di svolgimento e costo ammesso:
eleg. L. 2.610.000.000. Forme finanziamento:
pratica n. 063564/46. Credito agevolato: L. 1.696.000.000 concesso
ai sensi dell’art. 4 della legge 25 ottobre 1968, n. 1089, al tasso
di interesse previsto con decreto del Ministro del tesoro,
determinato in misura comunque non superiore al 65% dei costi
ammessi. Durata intervento: 9 anni di ammortamento oltre il periodo
di ricerca.
Ammortamento:
in 18 rate semestrali, costanti, posticipate, comprensive di
capitale ed interessi, a partire da non oltre la seconda scadenza
semestrale successiva alla data di effettiva conclusione della
ricerca.
Garanzie: come da deliberazione Ministero dell’universita’ e della
ricerca scientifica e tecnologica 29 aprile 1994, n. 281,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 109 del 12 maggio 1994,
cosi’ come modificata ed integrata dalla deliberazione n. 1438 del
30 settembre 1996 del Ministero dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.
287 del 7 dicembre 1996.
Condizioni:
il predetto intervento e subordinato all’acquisizione della
certificazione di cui alla legge 17 gennaio 1994, n. 47 e al
decreto legislativo 8 agosto 1994, n. 490, cosi’ come integrato
dall’art. 15 della legge 23 maggio 1997, n. 135, e successive
modificazioni e integrazioni.
Ditta: Elasis – Sistema ricerca Fiat nel Mezzogiorno S.c.p.a. –
Pomigliano d’Arco (Napoli) (classificata grande impresa). Titolo
del progetto: “Processo di progettazione del layout
dell’autoveicolo basato sul digital mock up”.
Durata e data di inizio: 4 anni e 4 mesi dal 1 ottobre 1996. Luogo
di svolgimento e costo ammesso: eleg. L. 8.426.000.000.
Forme finanziamento: pratica n. 062393/46.
Credito agevolato: L. 5.476.000.000 concesso ai sensi dell’art. 4
della legge 25 ottobre 1968, n. 1089, al tasso di interesse
previsto con decreto del Ministro del tesoro, determinato in misura
comunque non superiore al 65% dei costi ammessi.
Durata intervento: 9 anni di ammortamento oltre il periodo di
ricerca.
Ammortamento: in 18 rate semestrali, costanti, posticipate,
comprensive di capitale ed interessi, a partire da non oltre la
seconda scadenza semestrale successiva alla data di effettiva
conclusione della ricerca.
Garanzie: come da deliberazione Ministero dell’universita’ e della
ricerca scientifica e tecnologica 29 aprile 1994, n. 281 pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale n. 109 del 12 maggio 1994, cosi’ come
modificata ed integrata dalla deliberazione n. 1438 del 30
settembre 1996 del Ministero dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.
287 del 7 dicembre 1996. Condizioni:
il predetto intervento e’ subordinato all’acquisizione della
certificazione di cui alla legge 17 gennaio 1994, n. 47 e al
decreto legislativo 8 agosto 1994, n. 490, cosi’ come integrato
dall’art. 15 della legge 23 maggio 1997, n. 135, e successive
modificazioni e integrazioni.
Ditta: Libra pharmaceutical technologies S.r.l. – Calenzano
(Firenze) (classificata grande impresa). Titolo del progetto:
“Nuove tecnologie di dosaggio di polveri farmaceutiche con
caratteristiche di scarsa scorrevolezza”. Durata e data di inizio:
4 anni dal 1 gennaio 1998.
Luogo di svolgimento e costo ammesso: non eleg. L. 2.228.000.000.
Forme finanziamento: Pratica n. 064295/46.
Credito agevolato: L. 1.336.000.000 concesso ai sensi dell’art. 4
della legge 25 ottobre 1968, n. 1089, al tasso di interesse
previsto con decreto del Ministro del tesoro, determinato in misura
comunque non superiore al 60% dei costi ammessi.
Durata intervento: 8 anni di ammortamento oltre il periodo di
ricerca.
Ammortamento: in 16 rate semestrali, costanti, posticipate,
comprensive di capitale ed interessi, a partire da non oltre la
seconda scadenza semestrale successiva alla data di effettiva
conclusione della ricerca.
Garanzie: come da deliberazione Ministero dell’universita’ e della
ricerca scientifica e tecnologica 29 aprile 1994, n. 281,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 109 del 12 maggio 1994,
cosi’ come modificata ed integrata dalla deliberazione n. 1438 del
30 settembre 1996 del Ministero dell’universita’ e della ricerca
scientifica e tecnologica pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.
287 del 7 dicembre 1996.
Condizioni:
il predetto intervento e’ subordinato all’acquisizione della
certificazione di cui alla legge 17 gennaio 1994, n. 47 e al
decreto legislativo 8 agosto 1994, n. 490, cosi’ come integrato
dall’art. 15 della legge 23 maggio 1997, n. 135, e successive
modificazioni e integrazioni.
Ditta: Abiogen pharma S.r.l. – Roma (classificata piccola media
impresa).
Progetto n. 4595.
Titolo del progetto: “Nuovi composti per il trattamento
dell’ansia”.
Durata e decorrenza costi: mesi 60 dal 15 ottobre 1998.
Costo ammesso: L. 8.993.000.000 cosi’ suddiviso in via previsionale
e non vincolante in funzione delle tipologie di attivita’ e delle
zone geografiche di imputazione.
Attivita’ di ricerca industriale: L. 8.993.000.000. Attivita’ di
sviluppo precompetitivo: L. 0.
Luogo di svolgimento:
attivita’ di ricerca industriale: N.E. = L. 707.000.000, Ea = L.
100.000.000, Ec = L. 8.186.000.000, Extra U.E. = L. 0. attivita’ di
sviluppo precompetitivo: N.E. = L. 0, Ea = L. 0, Ec = L. 0, Extra
U.E. = L. 0.
Agevolazioni deliberate:
credito agevolato (C.A.) fino a L. 4.046.850.000.
Contributo nella spesa (C.S.) fino a L. 4.496.500.000.
Tali agevolazioni, fermo restando gli importi massimi
sopraindicati, vanno commisurate ai costi ammissibili in base alle
seguenti percentuali d’intervento:
ricerca industriale: N.E. 45% C.A. + 50% C.S., Ea 35% C.A.+ 60%
C.S., Ec 40% C.A. + 55% C.S.;
sviluppo precompetitivo: N.E. 45% C.A. + 35% C.S., Ea 35% C.A.+ 45%
C.S., Ec 40% C.A. + 40% C.S.
Durata dell’intervento: 7 anni di ammortamento oltre il periodo di
ricerca.
Ammortamento: in 14 rate semestrali, costanti, posticipate,
comprensive di capitale ed interessi, a partire dalla seconda
scadenza semestrale successiva alla data di effettiva conclusione
della ricerca. Condizioni:
il predetto intervento e’ subordinato all’acquisizione della
certificazione antimafia di cui alla legge 17 gennaio 1994, e al
decreto legislativo 8 agosto 1994, cosi’ come integrato dall’art.
15 della legge 23 maggio 1997, n. 135, di conversione, con
modificazioni, del decreto-legge 25 marzo 1997, n. 67.
Ai …

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info