Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Conversione in legge del decreto-legge 11 maggio 1999, n. 127, recante...

Conversione in legge del decreto-legge 11 maggio 1999, n. 127, recante proroga di termini in materia di acque di balneazione.

LEGGE 9 luglio 1999, n.220
Conversione in legge del decreto-legge 11 maggio 1999, n. 127,
recante proroga di termini in materia di acque di balneazione.
note:
Entrata in vigore della legge: 11-7-1999
La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno
approvato;
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Promulga
la seguente legge:
Art. 1.
1. E’ convertito in legge il decreto-legge 11 maggio 1999, n.
127,10071999 recante proroga di termini in materia di acque di
balneazione. 2. La presente legge entra in vigore il giorno
successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta
Ufficiale.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sara’ inserita
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di
farla osservare come legge dello Stato.
Data a Roma, addi’ 9 luglio 1999
CIAMPI
D’Alema, Presidente del Consiglio dei Ministri Bindi, Ministro
della sanita’ Visto, il Guardasigilli:
Diliberto Avvertenza:
Il decreto-legge 11 maggio 1999, n. 127, e’ stato pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 109 del 12 maggio 1999.
Il testo del decreto-legge suddetto, corredato delle relative note,
e’ pubblicato in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 12.
LAVORI PREPARATORI
Camera dei deputati (atto n. 6011):
Presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (D’Alema) il
12 maggio 1999.
Assegnato alle commissioni riunite VIII (Ambiente) e XII (Affari
sociali), in sede referente, il 12 maggio 1999, con pareri delle
commissioni I, V, XIV e della commissione parlamentare per le
questioni regionali. Esaminato dalle commissioni riunite VIII e XII
il 20, 25 e 26 maggio 1999.
Esaminato in aula il 28 maggio 1999 e approvato il 1 giugno 1999.
Senato della Repubblica (atto n. 4071):
Assegnato alla 13 commissione (Territorio), in sede referente, il
10 giugno 1999, con pareri delle commissioni 1, 5, 8, 10, 12 e
della giunta degli affari per le Comunita’ europee e della
commissione parlamentare per le questioni regionali.
Esaminato dalla 1 commissione (Affari costituzionali), in sede
consultiva, sull’esistenza dei presupposti di costituzionalita’ il
15 giugno 1999. Esaminato dalla 13 commissione il 17 e 22 giugno
1999. Esaminato in aula e approvato il 7 luglio 1999.

Architetto.info