Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Nuove disposizioni in materia di Cassa conguaglio per il settore elett...

Nuove disposizioni in materia di Cassa conguaglio per il settore elettrico.

DELIBERAZIONE 8 giugno 1999
Nuove disposizioni in materia di Cassa conguaglio per il settore
elettrico. (Deliberazione n. 83/99). (GU n. 156 del 6-7-1999)
L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione dell’8 giugno 1999,
Premesso che:
l’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito
l’Autorita’), avendo acquisito l’intesa del Ministro del tesoro,
del bilancio e della programmazione economica, ha adottato con
propria deliberazione 21 maggio 1998, n. 47/98, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 119 del 25 maggio 1998 (di
seguito deliberazione n. 47/98), disposizioni urgenti sulla Cassa
conguaglio per il settore elettrico tra l’altro consistenti nello
scioglimento del comitato di gestione in carica e nella contestuale
istituzione di un collegio commissariale con mandato annuale che e’
scaduto il 21 maggio 1999, composto dal dott. Enzo Berlanda, dal
dott. Franco Pontani e dal dott. Gianfrancesco Vecchio;
l’azione del collegio commissariale della Cassa conguaglio per il
settore elettrico ha consentito di superare difficolta’ di
funzionamento della medesima Cassa conguaglio, rilevate anche dalla
Corte dei conti in sede di controllo successivo, e di recuperare
consistenti arretrati che si registravano sul piano della
rendicontazione e della gestione dei sistemi di perequazione;
Visto l’art. 2 del decreto legislativo 26 gennaio 1948, n. 98;
Visti gli articoli 2, 3, 4 e 5 della legge 15 luglio 1994, n. 444,
recante: “Disposizioni sulla proroga degli organi amministrativi”;
Visto l’art. 3, comma 1, della legge 14 novembre 1995, n. 481;
Visto il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, emanato per
l’attuazione della direttiva n. 96/92/CE recante norme comuni per
il mercato interno dell’energia elettrica;
Vista la delibera 11 maggio 1999, n. 69/99 con cui l’Autorita’ ha
richiesto l’intesa del Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica ai fini dell’adozione di disposizioni
riguardanti la Cassa conguaglio per il settore elettrico e in
particolare della proroga del collegio commissariale;
Visto che il Ministro del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica, rispondendo alla richiesta di intesa
formulata dall’Autorita’, con nota in data 31 maggio 1999, prot. n.
152012, ha rilasciato la prevista intesa in ordine alle
disposizioni di cui sopra, affermando, tra l’altro, come “per
quanto di competenza non vi siano osservazioni da formulare su
quanto richiesto”;
Considerato che tra i compiti affidati al collegio commissariale
della Cassa conguaglio per il settore elettrico, rientra quello di
fornire all’Autorita’ supporto nella definizione della nuova
organizzazione dei sistemi di perequazione anche tenendo conto di
quanto previsto dal soprarichiamato decreto legislativo 16 marzo
1999, n. 79;
Ritenuta l’opportunita’ di rinnovare le disposizioni urgenti
concernenti la Cassa conguaglio per il settore elettrico adottate
dall’Autorita’ con la deliberazione n. 47/98, prorogando il
collegio commissariale della medesima Cassa conguaglio nella sua
attuale composizione per un periodo di dodici mesi, al fine di
consentire a detto collegio di consolidare i risultati operativi
conseguiti sul piano della efficienza nelle procedure di gestione
dei sistemi di perequazione e di formulare una proposta di nuova
organizzazione della Cassa conguaglio per il settore elettrico,
estesa anche ai sistemi di controllo contabile interno, che tenga
conto della nuova disciplina del mercato elettrico;
Delibera:
a) di rinnovare le disposizioni urgenti concernenti la Cassa
conguaglio per il settore elettrico adottate con la deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 21 maggio 1998, n.
47/98, prorogando, di conseguenza, fino al 30 maggio 2000 il
collegio commissariale della Cassa conguaglio per il settore
elettrico nella composizione definita in base alla medesima
delibera;
b) di confermare i compensi ai componenti del collegio
commissariale della Cassa conguaglio per il settore elettrico
determinati, in base alla deliberazione dell’Autorita’ per
l’energia elettrica e il gas 10 luglio 1998, n. 87/98, nella misura
di centocinquanta (150) milioni di lire annui lordi per il
presidente e di cento (100) milioni di lire annui lordi per i
rimanenti componenti;
c) di pubblicare la presente deliberazione nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Milano, 8 giugno 1999
Il presidente:
Ranci

Architetto.info