Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modalita' e termini di fatturazione e conseguenti adempimenti relativi...

Modalita' e termini di fatturazione e conseguenti adempimenti relativi agli acquisti di olii da gas effettuati presso gli impianti di distribuzione di carburanti dagli autotrasportatori di cose per conto terzi, emanato ai sensi dell'art. 12 del decreto-legge 30 dicembre 1997, n. 457, convertito dalla legge 27 febbraio 1998, n. 30.

DECRETO 24 giugno 1999
Modalita’ e termini di fatturazione e conseguenti adempimenti
relativi agli acquisti di olii da gas effettuati presso gli
impianti di distribuzione di carburanti dagli autotrasportatori di
cose per conto terzi, emanato ai sensi dell’art. 12 del decreto-
legge 30 dicembre 1997, n. 457, convertito dalla legge 27 febbraio
1998, n. 30.
IL DIRETTORE GENERALE
del Dipartimento delle entrate
di concerto con
IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
dei trasporti terrestri
del Ministero dei trasporti e della navigazione
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972,
n. 633, e successive modificazioni, concernente l”istituzione e la
disciplina dell’imposta sul valore aggiunto;
Visti gli articoli 21, 24, 26, 74, comma 4, del citato decreto del
Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, che
disciplinano le modalita’ ed i termini dell’emissione della fattura
e connessi adempimenti;
Visto l’art. 2 della legge 21 febbraio 1977, n. 31, di conversione
del decreto-legge 23 dicembre 1976, n. 852, il quale prevede che
con decreti del Ministro delle finanze possono essere stabilite
norme dirette a disciplinare la documentazione relativa agli
acquisti di carburanti per autotrazione effettuati presso gli
impianti stradali di distribuzione da parte di soggetti
all”imposta sul valore aggiunto;
Visto il decreto del Ministro delle finanze recante modalita’ di
attuazione delle disposizioni di cui all’art. 2 della predetta
legge n. 31 del 1977;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 7 febbraio 1991 recante
modalita’ speciali di liquidazione e versamento dell’imposta sul
valore aggiunto da parte degli esercenti impianti di distribuzione
di carburante per uso di autotrazione;
Visto l’art. 3, comma 137, lettera d), della legge 23 dicembre
1996, n. 662, che ha demandato al Governo l’emanazione di
disposizioni regolamentari dirette a rivedere il contenuto delle
“annotazioni da apporre sulla documentazione relativa agli acquisti
di carburanti per autotrazione di cui all’art. 2 della legge 21
febbraio 1997, n. 31”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997,
n. 444, recante norme regolamentari di attuazione della menzionata
legge n. 31 del 1997;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n.
100, contenente norme regolamentari per la semplificazione e la
razionalizzazione di alcuni adempimenti contabili in materia di
imposta sul valore aggiunto, ai sensi dell’art. 3, comma 136, della
legge 23 dicembre 1996, n. 662;
Visto l’art. 12 del decreto-legge 30 dicembre 1997, n. 457,
coordinato con la legge di conversione 27 febbraio 1998, n. 30,
recante: “Disposizioni urgenti per lo sviluppo del settore dei
trasporti e l’incremento dell’occupazione”, il quale prevede
l’obbligo degli esercenti di impianti di distribuzione di
carburante di emettere fattura per gli acquisti di olii da gas
effettuati presso di loro, a richiesta degli autotrasportatori di
cose per conto di terzi iscritti all’albo di cui alla legge 6
giugno 1974, n. 298, e di quelli domiciliati negli Stati membri
dell’Unione europea, rimettendo la determinazione delle relative
modalita’ operative ad uno o piu’ decreti direttoriali del
Ministero delle finanze, di concerto con il Ministero dei trasporti
e della navigazione;
Considerato che occorre determinare i criteri, le modalita’ ed i
termini per l’emissione delle predette fatture ed i conseguenti
adempimenti;
Decreta:
Art. 1.
Fatturazione
1. Gli esercenti di impianti stradali di distribuzione, in deroga a
quanto previsto dall’art. 1 del decreto del Presidente della
Repubblica 10 novembre 1997, n. 444, devono emettere la fattura di
cui all’art. 21, primo comma, primo periodo, del decreto del
Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, per le
cessioni di olii da gas da essi effettuate, su richiesta degli
autotrasportatori di cose per conto di terzi iscritti all’albo di
cui alla legge 6 giugno 1974, n. 298, e di quelli domiciliati e
residenti negli Stati membri dell’Unione europea.
2. La richiesta del rilascio della fattura non deve essere fatta
oltre il momento di effettuazione dell’operazione, a pena di
decadenza dal relativo diritto.
3. E’ ammessa la fatturazione di cui al quarto comma, secondo
periodo, dell’art. 21 richiamato al primo comma, sulla base di
bolle di consegna o documenti analoghi emessi dal gestore
dell’impianto, anche con sistemi automatizzati, contenenti la data,
il numero progressivo, i dati identificativi del gestore,
dell’impianto di distribuzione e dell’acquirente, la qualita’ e la
quantita’ del prodotto erogato ed il corrispettivo pagato.
4. Sono applicabili le disposizioni dell’art. 26 del decreto n. 633
di cui al comma 1 in caso di inesattezza della fatturazione o nelle
altre ipotesi ivi previste.
Art. 2.
Altri adempimenti contabili
1. Le fatture di cui all’art. 1 devono essere annotate nel registro
di cui all’art. 24 o, se istituito, nel registro di cui all’art. 23
del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.
633, con l’osservanza dei termini e delle modalita’ stabilite dai
medesimi articoli.
2. Le annotazioni di liquidazione periodica ed i versamenti devono
essere effettuati ai sensi degli articoli 74, comma 4, del decreto
n. 633 del 1972 e 1 del decreto del Presidente della Repubblica 23
marzo 1998, n. 100.
Art. 3.
Norma residuale
Per quanto non espressamente previsto dal presente decreto si
applicano le disposizioni del decreto del Presidente della
Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, e successive modificazioni.
Art. 4.
Entrata in vigore
Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello
della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Per il periodo decorrente dal 1 gennaio 1999 fino alla data di
entrata in vigore del presente decreto, la carta carburanti di cui
al decreto del Presidente della Repubblica 10 novembre 1997, n.
444, tiene luogo della fattura per gli effetti previsti dall’art.
12 del decreto-legge 30 dicembre 1997, n. 457, convertito dalla
legge 27 febbraio 1998, n. 30.
Roma, 24 giugno 1999
Il direttore generale
del Dipartimento delle entrate
del Ministero delle finanze
Romano
Il capo del Dipartimento dei trasporti terrestri del Ministero dei
trasporti e della navigazione
Fabretti-Longo

Architetto.info