Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Disposizioni urgenti in materia di autotrasporto....

Disposizioni urgenti in materia di autotrasporto.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della
Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di
emanare disposizioni in materia di autotrasporto, anche al fine di
evitare gravi ripercussioni di natura economica e sociale;
Vista la
deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione del
21 giugno 2000;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei
Ministri e del Ministro dei trasporti e della navigazione, di concerto
con i Ministri delle finanze e del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica;
E m a n a
il seguente decreto-legge:
Art.
1.
1. All’articolo 48, comma 6, primo periodo, del testo unico delle
imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della
Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, dopo le parole: “dal contratto
collettivo” sono aggiunte le seguenti: “e le maggiorazioni di
retribuzione corrisposte a titolo di lavoro straordinario o in
relazione alle trasferte, spettanti ai lavoratori addetti alla guida
delle imprese autorizzate all’autotrasporto di merci”.
Art. 2.
1. A
decorrere dal periodo di imposta relativo all’anno 1999, gli importi
di cui all’articolo 8, comma 1, del decreto-legge 29 marzo 1993, n.
82, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 maggio 1993, n. 162,
sono elevati rispettivamente a L. 45.500 e L. 81.000.
2. Nella legge
23 dicembre 1999, n. 488, all’articolo 45, comma 1, lettere a) e b),
le parole: “41 miliardi” sono sostituite dalle seguenti: “75 miliardi”
e le parole: “23 miliardi” sono sostituite dalle seguenti: “83
miliardi”.
Art. 3.
1. All’onere derivante dal presente decreto,
valutato in lire 127 miliardi per l’anno 2000, ed in lire 131 miliardi
a decorrere dall’anno 2001, si provvede, ai sensi dell’articolo 1,
comma 4, della legge 23 dicembre 1999, n. 488, e in deroga a quanto
disposto dall’articolo 1, comma 2, del decreto-legge 29 ottobre 1999,
n. 383, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 dicembre 1999,
n. 496, mediante utilizzo di quota parte del maggior gettito
conseguito in relazione ai versamenti periodici della relativa imposta
sul valore aggiunto.
Art. 4.
1. Il presente decreto entra in vigore il
giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione
in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’
inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della
Repubblica italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo
e di farlo osservare.
Dato a Roma, addi’ 22 giugno 2000
CIAMPI

Amato, Presidente del Consiglio dei Ministri
Bersani, Ministro dei
trasporti e della navigazione
Del Turco, Ministro delle finanze

Visco, Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica
Visto, il Guardasigilli: Fassino

Architetto.info