Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modifiche alla deliberazione n. 410/1999, recante: 'Regolamento relati...

Modifiche alla deliberazione n. 410/1999, recante: 'Regolamento relativo alla procedura di autorizzazione per il rilascio delle licenze individuali per i sistemi di comunicazioni mobili di terza generazione'.

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
L’AUTORITA’
Nella sua riunione di consiglio del 12 giugno 2000, in particolare
nella prosecuzione del 14 giugno 2000;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, che istituisce l’Autorita’
per le garanzie nelle comunicazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997,
n. 318, “Regolamento per l’attuazione di direttive comunitarie nel
settore delle telecomunicazioni”;
Visto il decreto-legge 1o maggio 1997, n. 115, convertito, con
modificazioni, dalla legge 1o luglio 1997, n. 189, recante
disposizioni urgenti per il recepimento della direttiva n. 96/2/CE
sulle comunicazioni mobili e personali;
Vista la direttiva n. 96/2/CE della Commissione del 16 gennaio 1996
che modifica la direttiva n. 90/388/CEE in relazione alle
comunicazioni mobili e personali;
Vista la direttiva n. 97/13/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 10 aprile 1997 relativa ad una disciplina comune in
materia di autorizzazioni generali e di licenze individuali nel
settore dei servizi di telecomunicazioni;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 25 novembre 1997,
“Disposizioni per il rilascio delle licenze individuali nel settore
delle telecomunicazioni”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
283 del 4 dicembre 1997, come modificato dalla delibera
dell’Autorita’ n. 217/99 del 22 settembre 1999 pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale n. 247 del 20 ottobre 1999;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2
febbraio 2000, concernente la costituzione e le competenze del
Comitato dei Ministri previsto dall’art. 6, comma 13, lettera c),
del decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997, n.
318, per l’aggiudicazione di licenze individuali per l’offerta al
pubblico di servizi di comunicazioni mobili di terza generazione,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17 febbraio 2000;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 23 aprile 1998,
“Disposizioni in materia di interconnessione nel settore delle
telecomunicazioni”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 133 del
10 giugno 1998;
Vista la decisione n. 128/1999/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 14 dicembre 1998 sull’introduzione coordinata di un
sistema di comunicazioni mobili e senza filo (UMTS) della terza
generazione nella Comunita’;
Vista la propria delibera n. 410/99 del 22 dicembre 1999,
“Regolamento relativo alla procedura di autorizzazione per il
rilascio delle licenze individuali per i sistemi di comunicazioni
mobili di terza generazione” (di seguito Regolamento), pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale n. 10 del 14 gennaio 2000;
Visto il decreto del Ministero delle comunicazioni del 28 febbraio
2000, che approva il piano di ripartizione delle frequenze,
pubblicato nel supplemento ordinario n. 45 alla Gazzetta Ufficiale
n. 65 del 18 marzo 2000;
Vista la segnalazione dell’Autorita’ garante della concorrenza e
del mercato in data 8 maggio 2000 in merito alle procedure per il
rilascio delle licenze individuali per i sistemi di comunicazioni
mobili di terza generazione;
Visto il verbale della riunione del Comitato dei Ministri in data 9
maggio 2000 che, tenendo conto della segnalazione dell’Autorita’
della concorrenza e del mercato ed esercitando i propri poteri di
coordinamento della procedura di gara e di definizione del peso da
attribuire agli elementi rilevanti ai fini dell’aggiudicazione,
evidenzia il rilievo decisivo da attribuire, nell’ambito dei
predetti elementi, al “prezzo”;
Vista la nota del 12 giugno 2000 del Dipartimento degli affari
giuridici e legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri
nella quale, in esito all’ulteriore attivita’ istruttoria
effettuata dal gruppo tecnico interministeriale operante a supporto
del Comitato dei Ministri anche con l’ausilio dei valutatori, sono
esplicitate le implicazioni della citata deliberazione 9 maggio
2000 del Comitato dei Ministri medesimo quanto alle modalita’ della
licitazione al fine di garantire detto rilievo all’elemento prezzo;
Ritenuto di condividere le conclusioni del menzionato comitato
tecnico ed in particolare “quanto al decreto ministeriale 25
novembre 1997, recante disposizioni per il rilascio delle licenze
individuali nel settore delle telecomunicazioni, non sembra che sia
necessario apportarvi particolari modificazioni. Detto decreto
all’art. 8 rinvia infatti l’adozione dei criteri di aggiudicazione
della licitazione alle disposizioni relative alle singole procedure
di licitazione ivi compresi gli eventuali obblighi di copertura ai
fini dell’avvio commerciale del servizio”;
Viste le considerazioni svolte nella nota del 12 giugno 2000 del
Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e del richiamo ivi contenuto
alle indicazioni fornite dal Comitato dei Ministri, in qualita’ di
organo coordinatore dell’intera procedura di gara, in base alle
quali il sistema di aggiudicazione che meglio si attaglia alle
suddette indicazioni, risulta essere il meccanismo della
“licitazione al miglior prezzo tra offerte accettabili secondo i
parametri qualitativi minimi fissati nel bando e nel disciplinare
di gara”;
Ritenuto che la somma offerta costituisce un elemento di selezione
trasparente, proporzionato e non discriminatorio, che depura la
procedura di aggiudicazione di significativi elementi discrezionali
di valutazione che non si ritiene opportuno applicare nel caso di
specie, stante il carattere innovativo del sistema di comunicazioni
di terza generazione;
Ritenuto quindi la necessita’ di apportare variazioni alla delibera
n. 410/99, al fine di conformare la stessa alle caratteristiche
della gara quale meccanismo concorsuale qualificato come
licitazione, in cui l’aggiudicazione viene effettuata sulla base
della somma offerta, fatta salva la verifica della sussistenza dei
requisiti di idoneita’ sotto il profilo tecnico e commerciale;
Udite le relazioni del presidente e del commissario prof. Silvio
Traversa;
Delibera:
Articolo unico
1. Il regolamento relativo alla procedura di autorizzazione per il
rilascio delle licenze individuali per i sistemi di comunicazioni
mobili di terza generazione,di cui alla delibera n. 410/99 del 22
dicembre 1999, viene modificato come segue:
a) all’art. 3, comma 6, e’ soppressa la frase: “nell’offerta
presentata”;
b) all’art. 4, comma 1, e’ soppressa la frase: “secondo il criterio
dell’offerta economicamente piu’ vantaggiosa”;
c) all’art. 4, il comma 3 e’ sostituito dal seguente: “3. Le fasi
di qualificazione e aggiudicazione sono svolte sulla base dei
requisiti e dei criteri che verranno indicati nel successivo
provvedimento dell’Autorita’, nel bando e nel disciplinare di
gara”;
d) all’art. 4, i commi 4, 5 e 6 sono soppressi;
e) all’art. 5, comma 3, la frase: “nell’offerta di cui all’art. 4,
comma 1”, e’ sostituita dalla seguente: “nella domanda di
partecipazione alla licitazione di cui all’art. 4, comma 1”;
f) all’art. 5, comma 4, la frase “nell’offerta di cui all’art. 4,
comma 1”, e’ sostituita dalla seguente: “nella domanda di
partecipazione alla licitazione di cui all’art. 4, comma 1”;
g) all’art. 6, comma 1, la frase “importo offerto di cui all’art.
4, comma 5,”, e’ sostituita dalla seguente: “importo offerto
nell’ambito della procedura di cui all’art. 4, comma 1”.
h) all’art. 6, il comma 2 e’ soppresso.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e nel Bollettino ufficiale dell’Autorita’ ed
entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale.
Roma, 14 giugno 2000
Il presidente: Cheli

Architetto.info