Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Consultazione pubblica concernente: indagine conoscitiva sulle condizi...

Consultazione pubblica concernente: indagine conoscitiva sulle condizioni relative all'introduzione degli "Operatori virtuali di rete mobile".

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
Nella sua riunione di consiglio del 5 luglio 2000;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, che istituisce l’Autorita’
per le garanzie nelle comunicazioni, di seguito Autorita’;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997,
n. 318 “Regolamento per l’attuazione di direttive comunitarie nel
settore delle telecomunicazioni”;
Vista la propria delibera n. 410/99 “Regolamento relativo alla
procedura di autorizzazione per il rilascio delle licenze
individuali per i sistemi di comunicazioni mobili di terza
generazione”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 10 del 14
gennaio 2000, come modificata dalla delibera n. 367/00/CONS –
“Modifiche alla delibera n. 410/99 recante: Regolamento relativo
alla procedura di autorizzazione per il rilascio delle licenze
individuali per i sistemi di comunicazioni mobili di terza
generazione”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 26
giugno 2000;
Vista la propria delibera n. 388/00/CONS – “Procedure per il
rilascio delle licenze individuali per i sistemi di comunicazioni
mobili di terza generazione e misure atte a garantire condizioni di
effettiva concorrenza”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 149
del 28 giugno 2000;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2
febbraio 2000, concernente la costituzione e le competenze del
Comitato dei Ministri per l’aggiudicazione di licenze individuali
per l’offerta al pubblico di servizi di comunicazioni mobili di
terza generazione, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17
febbraio 2000;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 25 novembre 1997
“Disposizioni per il rilascio delle licenze individuali nel settore
delle telecomunicazioni”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
283 del 4 dicembre 1997, come modificato dalla delibera
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni n. 217/99
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 247 del 20 ottobre 1999;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni 23 aprile 1998
“Disposizioni in materia di interconnessione nel settore delle
telecomunicazioni”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 133 del
10 giugno 1998;
Visto il decreto del Ministero delle comunicazioni del 28 febbraio
2000, che approva il piano di ripartizione delle frequenze,
pubblicato nel supplemento ordinario n. 45 alla Gazzetta Ufficiale
n. 65 del 18 marzo 2000;
Visto il regolamento concernente l’organizzazione ed il
funzionamento dell’Autorita’ approvato con delibera n. 17/1998 e,
in particolare, gli articoli 29 e 34;
Vista la propria delibera n. 278/99 – “Procedura per lo svolgimento
di consultazioni pubbliche nell’ambito di ricerche e indagini
conoscitive”;
Vista la direttiva 96/2/CE della Commissione del 16 gennaio 1996
che modifica la direttiva 90/388/CEE in relazione alle
comunicazioni mobili e personali;
Vista la direttiva 97/13/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 10 aprile 1997 relativa ad una disciplina comune in materia di
autorizzazioni generali e di licenze individuali nel settore dei
servizi di telecomunicazioni;
Vista la direttiva 97/33/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 30 giugno 1997 sull’interconnessione nel settore delle
telecomunicazioni e finalizzata a garantire il servizio universale
e l’interoperabilita’ attraverso l’applicazione dei principi di
fornitura di una rete aperta ONP;
Vista la decisione 128/99/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 14 dicembre 1998 sull’introduzione coordinata di un sistema di
comunicazioni mobili e senza filo (UMTS) della terza generazione
nella comunita’;
Considerato che, al fine di tenere conto dei diversi aspetti di
carattere giuridico, tecnico ed economico, oltre che della qualita’
dei servizi, l’Autorita’, tramite la consultazione pubblica oggetto
del presente provvedimento, ritiene opportuno avviare uno specifico
procedimento inteso a valutare l’impatto dell’Operatore virtuale di
rete mobile nel mercato nazionale dei sistemi e dei servizi mobili;
Considerato che l’Autorita’ ritiene particolarmente urgente
definire, nei confronti dei futuri operatori dei sistemi mobili di
terza generazione, le condizioni, le modalita’ ed il lasso
temporale necessario a consentire loro una adeguata redditivita’
del capitale di rischio investito nella realizzazione delle
infrastrutture e quindi ragionevoli tempi di recupero degli
investimenti iniziali sostenuti;
Ravvisata la particolare urgenza della consultazione oggetto del
presente provvedimento, considerando l’imminente avvio delle
procedure di gara per i sistemi mobili di terza generazione,
l’Autorita’ ritiene, in deroga a quanto stabilito dalla delibera n.
278/99 all’allegato A, punto 6, di limitare a due settimane il
tempo entro il quale i soggetti invitati presentano all’Autorita’
medesima le previste comunicazioni;
Visto il documento per la consultazione proposto dal direttore del
dipartimento regolamentazione;
Udita la relazione del Presidente;
Delibera:
Articolo unico
1. E’ indetta la consultazione pubblica concernente: indagine
conoscitiva sulle condizioni relative all’introduzione degli
“Operatori virtuali di rete mobile”.
2. Il documento per la consultazione e’ riportato nell’allegato A
del presente provvedimento.
3. Ai sensi ed ai fini della delibera n. 278/99, il termine per la
presentazione delle risposte alla consultazione pubblica e’ fissato
al 20 luglio 2000 ed e’ disposta la pubblicazione dell’avviso
dell’avvio della consultazione stessa su quotidiani.
Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana, nel bollettino ufficiale e nel sito web
dell’Autorita’.
Napoli, 5 luglio 2000
Il Presidente: Cheli
Allegato A
Consultazione pubblica concernente: indagine conoscitiva sulle
condizioni relative all’introduzione degli “Operatori virtuali di
rete mobile”.
Documento per la consultazione L’autorita’ al fine di acquisire
elementi di informazione e documentazione in merito alla tematica
relativa alla introduzione dei cosiddetti Operatori virtuali di
rete mobile;
Invita:
gli operatori di servizi di telecomunicazioni mobili;
i soggetti che hanno espresso interesse a candidarsi quali futuri
gestori dei sistemi di comunicazioni mobili di terza generazione,
gli operatori di rete fissa, nonche’ i soggetti che a vario titolo
hanno interesse a proporsi quali possibili Operatori virtuali di
rete mobile;
le associazioni portatrici di interessi pubblici quali: le
associazioni dei consumatori, le associazioni che raggruppano
fornitori di servizi e contenuti, altre associazioni interessate;
le industrie manifatturiere del settore, a far pervenire
all’Autorita’ una comunicazione contenente la propria posizione in
merito al tema oggetto di consultazione.
Le comunicazioni, recanti la dicitura “Consultazione pubblica
Operatori virtuali di rete mobile”, dovranno pervenire, entro il
termine del 20 luglio 2000, tramite raccomandata con ricevuta di
ritorno, al seguente indirizzo:
Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni – Dipartimento
regolamentazione – Centro direzionale – Is. B5 “Torre Francesco”,
80143 Napoli.
Le comunicazioni potranno anche essere anticipate, in formato
elettronico, al seguente indirizzo e-mail:
regolamentazioneagcom.it, recando in oggetto la dicitura
sopraindicata e la societa’ o l’associazione mittente.
In particolare la comunicazione dovrebbe contenere osservazioni in
merito agli argomenti illustrati nell’elenco seguente:
1. Definizione dell’operatore virtuale di rete mobile e dei
fornitori di servizi.
a) Definizione del soggetto Operatore virtuale di rete mobile (o
MVNO, Mobile Virtual Network Operator, nella terminologia in uso
internazionalmente).
b) Definizione del Fornitore di servizi (Service Provider)
indipendente e del Fornitore di contenuti (Content Provider), e
delle ulteriori figure del air time reseller e del fornitore di
accesso indiretto (attraverso carrier selection ovvero carrier
preselection).
2. Impatto degli operatori virtuali di rete mobile nel mercato.
a) Indicare i possibili costi/benefici imputabili ai possibili
differenti tempi di ingresso sul mercato dei MVNO, descrivendo:
1) effetti sul mercato dell’accesso alle reti attraverso
l’introduzione di diverse tipologie di utilizzo delle reti
radiomobili da parte dei MVNO;
2) impatti sul mercato delle infrastrutture di commutazione e
trasporto;
3) effetti sul mercato dei servizi finali sia tradizionali sia a
valore aggiunto.
b) Con riferimento al punto a), i soggetti interessati invitati a
svolgere ulteriori considerazioni in merito allo sviluppo delle
reti di terza generazione ed in particolare, considerati i costi di
ingresso sul mercato, e’ richiesta una valutazione del tasso di
redditivita’ ritenuto accettabile dal mercato a fronte
dell’investimento nella rete di terza generazione e il tempo minimo
ritenuto necessario per il recupero degli investimenti sostenuti
(si chiede di corredare ove possibile la risposta con un analisi
economica del piano degli investimenti di un operatore “tipo” di
terza generazione).
c) Con riferimento alla valutazione degli impatti sul mercato,
quale delle seguenti misure regolamentari e’ da ritenersi
alternativa all’introduzione dei MVNO:
1) estensione dell’obbligo di fornitura della prestazione di
carrier selection (e/o carrier preselection) alle chiamate
originate da rete mobile;
2) introduzione, a condizioni regolate, dell’interconnessione degli
Internet Service Provider alle reti mobili.
3. Impatto sul quadro regolamentare.

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info