Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Fondo sanitario nazionale 2000. Ripartizione quota in conto capitale. ...

Fondo sanitario nazionale 2000. Ripartizione quota in conto capitale. (Deliberazione n. 47/2000).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833, istitutiva del servizio
sanitario nazionale;
Visto l’art. 20 del decreto legge 28 dicembre 1989, n. 415,
convertito nella legge 28 febbraio 1990, n. 38 e successive
modificazioni ed integrazioni che prevede l’esclusione delle
regioni a statuto speciale e delle province autonome dalla
ripartizione del fondo sanitario nazionale in conto capitale, a
decorrere dall’anno 1990;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive
modificazioni ed integrazioni, concernente il riordino della
disciplina in materia sanitaria, a norma dell’art. 1 della legge 23
ottobre 1992, n. 421;
Visto il comma 4 dell’art. 12 del predetto decreto legislativo n.
502/1992, che prevede, tra l’altro, che il fondo sanitario
nazionale in conto capitale assicuri quote di finanziamento
destinate al riequilibrio a favore delle regioni particolarmente
svantaggiate e carenti di strutture pubbliche;
Vista la legge 23 dicembre 1999, n. 488 recante disposizioni per la
formazione del bilancio annuale e pluriermale dello Stato (legge
finanziaria 2000) nella quale e’ previsto l’importo di 250 miliardi
di lire (EURO 129.114.224,77) quale fondo sanitario nazionale in
conto capitale;
Vista la proposta del Ministro della sanita’ in data 10 marzo 2000;
Visto il parere espresso dalla conferenza permanente per i rapporti
tra lo Stato, le regioni e le province autonome nella seduta del 2
marzo 2000;
Delibera:
A valere sulle disponibilita’ del fondo sanitario nazionale 2000 –
parte in conto capitale – pari a 250 miliardi di lire (EURO
129.114.224,77), sono assegnate le seguenti somme:
lire 235 miliardi (EURO 121.367.371,29) per manutenzione
straordinaria e ricambio tecnologico, da ripartire tra tutte le
regioni secondo quanto indicato nella tabella allegata che fa parte
integrante della presente delibera;
lire 15 miliardi (EURO 7.746.853,49) per situazioni di particolare
svantaggio o di carenza di strutture pubbliche da assegnare alle
regioni Campania, Basilicata e Calabria a titolo di riequilibrio,
secondo quanto indicato nella colonna b) della predetta tabella.
Roma, 25 maggio 2000
Il Presidente delegato: Visco
Registrata alla Corte dei conti il 26 giugno 2000
Registro n. 3 Tesoro, bilancio e programmazione economica foglio n.
100
Allegato pag. 69

Architetto.info