Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Dichiarazione e proroga dello stato di emergenza in ordine a situazion...

Dichiarazione e proroga dello stato di emergenza in ordine a situazioni conseguenti ad eventi calamitosi.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Considerato che a cominciare dal 19 aprile 2000, uno sciame sismico
ha interessato il territorio delle province di Forli’-Cesena e
Ravenna e che il 18 giugno 2000, una scossa tellurica di magnitudo
4.7 ha colpito il territorio delle province di Reggio Emilia e
Modena causando nelle citate province danneggiamenti diffusi ad
infrastrutture ed edifici di proprieta’ pubblica e privata;
Ritenuto che la natura, l’intensita’ e l’estensione territoriale
degli eventi calamitosi hanno causato seri problemi al tessuto
sociale ed economico nelle zone interessate;
Considerato che per il superamento della situazione di crisi e’
necessario utilizzare mezzi e poteri straordinari;
Considerato, altresi’, che con decreto del Presidente del Consiglio
pro-tempore in data 23 dicembre 1998, e’ stato prorogato lo stato
di emergenza in ordine agli eventi calamitosi che nel mese di
ottobre 1996, hanno colpito il territorio delle province di
Catanzaro, Crotone, Cosenza, Vibo Valentia e Reggio Calabria;
Ritenuto che il complesso delle attivita’ poste in essere dalle
ammistrazioni interessate richiede ulteriori tempi di attuazione
per il completamento degli interventi idonei a ricondurre le
situazioni di crisi in un contesto di competenze ordinarie;
Ritenuto necessario autorizzare l’ulteriore proroga dello stato di
emergenza al termine del quale gli interventi dovranno
necessariamente essere ultimati pena la decadenza per mancanza di
autorizzazione all’esercizio di poteri straordinari;
Viste le richieste avanzate dalle amministrazioni interessate che
evidenziano la necessita’ di favorire il ritorno alle normali
condizioni di vita;
Ritenuto che sia, pertanto, necessario attuare e proseguire gli
interventi straordinari ricorrendo nei casi di specie i presupposti
di cui all’art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri adottata nella
riunione del 7 luglio 2000, su proposta del Ministro dell’interno
delegato per il coordinamento della protezione civile;
Decreta:
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225, e’ dichiarato ed e’ prorogato fino al 31
dicembre 2001, lo stato di emergenza determinatosi nei territori
colpiti dagli eventi di cui in premessa.
Il presente atto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 7 luglio 2000
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Amato
Il Ministro dell’interno delegato per il coordinamento della
protezione civile Bianco

Architetto.info