Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Rettifica al decreto n. 629 del 17 novembre 1999, concernente ammissio...

Rettifica al decreto n. 629 del 17 novembre 1999, concernente ammissione di progetto autonomo al finanziamento del Fondo speciale per la ricerca applicata.

IL DIRETTORE
del Dipartimento per lo sviluppo ed il potenziamento delle
attivita’ di ricerca
Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l’istituzione del
Ministero della ricerca scientifica e tecnologica di seguito
denominato MURST;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche ed integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20;
Viste le domande presentate ai sensi del decreto ministeriale del
23 ottobre 1997, n. 629, e i relativi esiti istruttori;
Vista la nota ministeriale del 6 agosto 1999 concernente la
distinzione tra funzione gestionale e funzione di indirizzo
politico amministrativo;
Visto il decreto direttoriale n. 629 del 17 novembre 1999;
Verificata la sussistenza sul suddetto decreto di specifico errore
materiale e ritenuta l’opportunita’ di procedere alla relativa
rettifica;
Decreta:
Art. 1.
L’imputazione territoriale delle spese del seguente progetto di cui
all’art. 2 del citato decreto direttoriale n. 629 del 17 novembre
1999 e’ cosi’ rettificata:
ditta: CE.TE.V. – Centro tecnologie del vuoto – Carsoli (L’Aquila)
(classificata grande impresa).
Progetto: S043-P.
Titolo del progetto: Nuove tecnologie di deposizione sottovuoto di
film per trattamenti di alta qualita’ e basso costo.
Entita’ delle spese nel progetto approvato: L. 9.550.000.000 di
cui:
in zona art. 92, par. 3, lett. a): L. 500.000.000;
in zona art. 92, par. 3, lett. c): L. 8.750.000.000;
in zona obiettivo 2 e 5 b): L. 300.000.000;
in zona non eleggibile: L. 0.
Entita’ delle spese ammissibili: L. 9.550.000.000.
Ripartizione delle spese tra attivita’ di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo:
L. 5.213.000.000 per ricerca industriale e L. 4.337.000.000 per
sviluppo precompetitivo.
Maggiorazioni concesse: ai sensi dell’art. 4, comma 11, lett. D,
punti 2, 3, 4, 5, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre
1997.
Ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa L.
6.526.700.000.
Numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 3.
Ammontare massimo di ciascuna quota annuale: L. 2.175.600.000.
Intensita’ media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 63,65%.
Intensita’ effettiva di agevolazione considerato l’andamento
temporale delle spese: 68,34%.
Tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell’ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,95%.
Durata del progetto: trentasei mesi a partire dal 15 ottobre 1998.
Ammissibilita’ delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 6 luglio 1998.
Condizioni: l’operativita’ del presente decreto e’ subordinata
all’acquisizione della certificazione antimafia di cui alla
normativa citata in premessa.
Art. 2.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 26 giugno 2000
Il direttore: Criscuoli

Architetto.info