Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione inc...

Determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione incendi

Elenco attivita’ soggette al controllo dei Vigili del Fuoco e
relative misure piu’ urgenti ed essenziali di prevenzione incendi
1) Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano gas
combustibili, gas comburenti (compressi, disciolti, liquefatti) con
quantita’ globali in ciclo o in deposito superiori a 50 Nm3/h 0
1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1 *(per i soli depositi di gas), 7
2) Impianti di compressione o di decompressione del gas
combustibili e comburenti con potenzialita supenore a 50 Nm3/h 0,
1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1
3) Depositi e rivendite di gas combustibili in bombole: a)
compressi: per capacita’ complessiva da 0,75 a 2 m3 per capacita’
complessiva superiore a 2 m3 b) disciolti o liquefatti (in bombole
o bidoni): per quantitativi complessivi da 75 a 500 kg per
quantitativi complessivi superiori a 500 kg 0, 1.2, 2.1, 4, 5.3,
6.1
4) Depositi di gas combustibili in serbatoi fissi: a) compressi:
per capacita’ complessiva da 0,75 a 2 m3 per capacita’ complessiva
superiore a 2 m3 b) disciolti o liquefatti: per capacita’
complessiva da 0,3 a 2 m3 per capacita’ complessiva superiore a 2
m3 0, 1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1, 7 *(per capacita’ complessiva
superiore a 5 m3)
5) Depositi di gas comburenti in serbatoi fissi: a) compressi per
capacita’ complessiva superiore a 3 m3 b) liquefatti per capacita’
complessiva superiore a 2 m3 0, 1.1, 2.1, 4, 5,3
6) Reti di trasporto e distribuzione di gas combustibili, compresi
quelli di origine petrolifera o chimica, con esclusione delle reti
di distribuzione cittadina e dei relativi impianti con pressione di
esercizio non superiore a 5 bar 0 4
7) Impianti di distribuzione di gas combustibili per autotrazione
Per gas con densita’ fino a 0.8: 0, 2,1, 4; per gas con densita’
superiore a 0.8: DD.PP R. 12.1.1971, n. 208 – l6.1.79, n. 79
8) Officine e laboratori con saldatura e taglio dei metalli
utilizzanti gas combustibili e/o comburenti, con oltre 5 addetti
0, 1.2, 2.1, 5.3
9) Impianti per il trattamento di prodotti ortofrutticoli e cereali
utilizzanti gas combustibili 0, 1.2 2.1 5.3 6.1, 7
10) Impianti per l’idrogenazione di oli e grassi 0, 1.2, 2.1, 4,
5.3, 6.1, 7
11) Aziende per la seconda lavorazione del vetro con l’impiego di
oltre 15 becchi a gas 0, 1.2 2.1 5.3 7
12) Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano liquidi
infiammabili (punto di infiammabilita fino a 65 ¡C) con
quantitativi globali in ciclo e/o in deposito superiori a 0,5 m3
0,1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1, 7
13) Stabilimenti ed impianti ove si producono e/o impiegano liquidi
combustibili con punto di infiammabilita’ da 65 ¡C a 125 ¡C, per
quantitativi globali in ciclo o in deposito superiori a 0,5 m3 0,
1.2, 2.1, 4, 5.1, 6.1, 7
14) Stabilimenti ed impianti per la preparazione dl oli
lubrificanti, oli diatermlci e simili 0, 12, 2.1, 4, 5.3, 7
15) Depositi di liquidi infammabili e/o combustibili per uso
industriale, agricolo, artigianale e privato: Per capacita’
geometrica complessiva da 0 5 a 25 m3 Per capacita’ geometrica
complessiva superiore a 25 m30, 1.2, 2.1, 4, 5.3, 7 *(per
capacita’ complessiva superiore a 25 m3)
16) Depositi e/o rivendite di liquidi infiammabili e/o eombustibili
per uso commerciale: per capacita’ geometrica complessiva da 0,2 a
10 m3 per capacita’ geometrica complessiva superiore a 10 m3 0,
1.2, 2.1, 4 5.3, 6.1, *(per capacitˆ eomplessiva superiore a 10
m3), 7 *(per capacita’ complessiva superiore a 10m3
17) Depositi e/o rivendite di oli lubrificanti, di oli diatermici e
simili per capacita’ superiore ad 1 m3 0, 1.1, 2.1, 4, 5.3 7 *(per
capacita’ complessiva superiore a 50 m3)
18) Impianti fissi di distribuzione di benzina, gasolio e miseele
per autotrazione ad uso pubblico e privato eon o senza stazione di
servizio 0 2.1 4
19) Stabilimenti ed impianti ove si produeono, impiegano o
detengono verniei, inchiostri e lacche infiammabili e/o
eombustibili con quantitativi globali in ciclo e/o in deposito
superiori a 500 kg 0, 1.2, 2.1, 4. 5.3, 6.1, 7
20) Depositi e/o rivendite di vernici, inchiostri e lacche
infiammabili e/o combustibili: con quantitativi da 500 a 1.000 kg
con quantitativi superiori a 1.000 kg 0, 1.2, 2.1, 5.3, 6.1 *(per
quantitativi superiori a 1.000 kg), 7 *(per quantitativi superiori
a 1.000 kg)
21) Officine o laboratori per la verniciatura con vernici
infiammabili e/o combustibili con oltre 5 addetti0 1,2 2.1 5.3
22) Depositi e/o rivendite di alcoli a concentrazione supenore al
60% in volume: con capacita’ da 0,2 a 10 m3 con capacita’ supenore
a 10 m3 0, 1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1 *(per capacita’ superiore a 10
m3),7 *(per capacita’ supenore a 10 m3)
23) Stabilimenti di estrazione con solventi infiammabili e
raffnazione di oli e grassi vegetali ed animali, con quantitativi
globali di solventi in ciclo e/o in deposito superiori a 0,5 m30,
1.2, 2.1, 4, 5.3, 6.1, 7
24) Stabilimenti ed impianti ove si producono, impiegano o
detengono sostanze esplodenti classificate come tali dal
regolamento di esecuzione del testo unico delle leggi di pubblica
sicurezza approvato con regio decreto 6 maggio 1940, n. 635, e
successive modlficazioni ed integrazioni, nonche perossidi organici
Si applicano le prescrizioni fonmulate dai eompetenti organi ai
sensi di quanto previsto dal T.U.L.P.S. 18.6.1931 e relativo
regolamento di cui al R.D.6.5.1940, n. 635 Cap. X
25) Esercizi di minuta vendita di sostanze esplodenti di cui ai
decreti ministeriali 18 ottobre 1973 e 18 settembre 1975 e
successive modificazioni ed integrazioni Decreti del Ministro
delI’lnterno 18.10.1973 e 18.9.1975 e successive modificazioni e
integrazioni (G.U. n. 273 del 22.10.73 e n. 253 del 22.9.75)
26) Stabilimenti ed impianti ove si produeono, impiegno o detengono
sostanze instabili che possono dar luogo da sole a reazioni
pericolose in presenza o non di catalizzatori 0, 1.1, 2.1, 5 3,
6.1, 7, protezione contro seariche atmosferiche
27) Stabilimenti ed impianti ove si producono, impiegano o
detengono nitrati di ammonio, di metalli alealini e alealino-
tenrosi, nitrato di piombo e perossidi inorganici0, 1.1, 2.1, 5.3,
6.1, 7, protezione contro scariehe atmosferiche
28) Stabilimenti ed impianti ove si producono, impiegano o
detengono sostanze soggette all’accensione spontanea e/o sostanze
che a contatto con l’acqua sviluppano gas infiammabili0, 1.1, 2.1,
5.3, 6.1, 7, protezione contro seariehe atmosferiche
29) Stabilimenti ed impianti ove si produce acqua ossigenata con
concentrazione superiore al 60% di perossido di idrogeno 0, 1.2,
2.1, 5.3, 6.1, 7, protezione contro scariche atmosferiche
30) Fabbriche e depositi di fiammiferi 0, 1.2, 2.1, 5.3, 7
31) Stabilimenti ed impianti ove si produce, impiega e/o deliene
fosforo e/o sesquisolfuro di fosforo 0, 1.2, 2.1, 5.3, 7
32) Stabilimenti ed impianti per la macinazione e la raffinazione
dello zolfo 0, 1.2, 2.1, 5.3, 6.1, 7
33) Depositi di zolfo con potenzialita’ superiore a 100 q.li 0,
1.2, 2.1, 5.3
34) Stabilimenti ed impianti ove si produce impiega o detiene
magnesio elektron e altre leghe ad alto tenore di magnesio 0, 1.1,
2.1, 5.3
35) Mulini per cereali ed altre macinazioni con potenzialita’
giornaliera superiore a 200 q.li e relativi depositi 0, 1.2, 2.1,
5.3, 7
36) Impianti per l essiccazione dei cereali e di vegetali in genere
con depositi di capacita’ superiore a 500 q.li di prodotto
essiccato0, 1.1, 2.1, 5.3, 7
37) Stabilimenti ove si producono surrogati del caffe’0, 1.1, 2.1,
5.3, 7
38) Zuccherifici e raffinerie dello zucchero 0, 1.1, 2.1, 5.3,
7
39) Pastifici con produzione glornaliera superiore a 500 q.li 0,
1.2, 2.1, 5.3, 7
40) Riserie con potenzialita’ giornaliera superiore a 100 q.li 0,
1.2, 2.1, 5.3, 7
41) Stabilimenti ed impianti ove si lavora e/o detiene foglia di
tabacco con processi di essiccazione con oltre 100 addetti con
quantitativi globali in ciclo e/o in deposito superiori a 500 q.li
0, 1.1, 2.1, 5.3, 7
42) Stabilimenti ed impianti per la produzione della carta e dei
cartoni e di allestimento di prodotti cartotecnici in genere con
oltre 25 addetti e/o con materiale in deposito o lavorazione
superiore a 500 q.li 0, 1.1, 2.1, 5.3, 7
43) Depositi di carta, cartoni e prodotti cartotecnici nonche’
depositi per la cernita della carta usata di stracci di cascami e
di fibre tessili per l’industria della carta con quantitativi
superiori a 50 q.li0, 1.1, 2.1, 5.3, 7 *(per quantitativi
superiori a 1.000 q.li)
44) Stabilimenti ed impianti ove si producono impiegano e/o
delengono carte fotografiche calcografiche eliografiche e
cianografiche pellicole cinematografiche radiografiche e
fotografiche; di sicurezza con materiale in deposito superiore a
100 q.li 0, 1.1, 2.1, 5.3, 6.1, *(per produzione) 7
45) Stabilimenti ed impianti ove si producono impiegano e detengono
pellicole cinemalografiche e fotografiche con supporto infiammabile
per quantitativi superiori a 5 kg 0, 1.2, 2.2, 5.3, 6.1, (per
produzione) 7
46) Depositi di legnami da costruzione e da lavorazione, di legna
da ardere di paglia di fieno di canne di fascine di carbone
vegetale e minerale di carbonella di sughero e di altri prodotti
affini: da 50 a 1.000 q.li superiori a 1.000 q.li 0, 1.1, 2.1,
5.3, 7 *(per quantitativi superiori a 1.000 q.li)
47) Stabilimenti e laboratori per la lavorazione del legno con
materiale in lavorazione e/o in deposito: da 50 a 1.000 q.li oltre
i 1.000 q.li 0, 1.1, 2.1, 5.3, 7 *(per quantitativi superiori a 1
000 q.li)
48) Stabilimenti ed impianli ove si producono lavorano e detengono
fibre tessili e tessuti naturali e artificiali tele cerate linoleum
e altri prodotti affini con…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info