Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Adozione del regolamento di cui all'art. 3 della deliberazione dell'Au...

Adozione del regolamento di cui all'art. 3 della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 18 febbraio 1999, n. 13/99, e integrazione della medesima deliberazione. (Deliberazione n. 109/00)

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 15
giugno 2000;
Premesso che:
l’art. 3, comma 3.1, della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita’) 18 febbraio 1999, n. 13/99 (di seguito: deliberazione n.
13/99), prevede che, entro centoventi giorni dall’entrata in vigore
della medesima deliberazione, il gestore della rete di trasmissione
nazionale presenti all’Autorita’, per l’approvazione, un regolamento
recante i criteri per valutare la compatibiita’ delle richieste di
vettoriamento con la salvaguardia della sicurezza di funzionamento del
sistema elettrico nazionale;
il gestore della rete di trasmissione
nazionale non ha potuto provvedere a quanto disposto dall’art. 3,
comma 3.1, della deliberazione n. 13/99, entro la scadenza ivi
prevista, in quanto, a quella data, non aveva ancora assunto la
titolarita’ e le funzioni di gestore della rete di trasmissione
nazionale ai sensi di quanto previsto dall’art. 3 del decreto
legislativo 16 marzo 1999, n. 79 (di seguito: decreto legislativo n.
79/1999);
l’art. 3, comma 3.2, della deliberazione n. 13/99 prevede
che, qualora il gestore della rete di trasmissione nazionale non
presenti il regolamento di cui al comma 3.1 del medesimo articolo per
l’approvazione, l’Autorita’ adotta il regolamento sentiti, ove
ritenuto necessario, i gestori delle reti stabilite sul territorio
nazionale;
nel corso della predisposizione del regolamento di cui
sopra, e’ emersa altresi’ la necessita’ di integrare la disciplina
contenuta nella deliberazione n. 13/99 con riferimento alle modalita’
per la richiesta del servizio di vettoriamento dell’energia elettrica
e per la valutazione della compatibilita’ della medesima con la
salvaguardia della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico
nazionale;
l’Autorita’ ha diffuso il documento per la consultazione
approvato in data 9 febbraio 2000 “Regolamento recante procedure e
criteri ai fini della valutazione della compatibilita’ delle richieste
di vettoriamento con la salvaguardia della sicurezza di funzionamento
del sistema elettrico nazionale” (di seguito: documento per la
consultazione);
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto
legislativo n. 79/1999;
Visto il decreto del Ministro dell’industria,
del commercio e dell’artigianato 25 giugno 1999, recante la
determinazione dell’ambito della rete elettrica di trasmissione
nazionale, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 151 del 30 giugno 1999;
Viste:
la
deliberazione n. 13/99;
la deliberazione dell’Autorita’ 15 giugno
2000, n. 108/00, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale
– n. 151 del 30 giugno 2000;
Considerato che:
la societa’ Gestore
della rete di trasmissione nazionale S.p.a.
(di seguito: gestore della
rete di trasmissione nazionale) ha trasmesso all’Autorita’, con
lettera in data 1o ottobre 1999 (prot. GRTN/P/50155), un documento
recante criteri tecnici ai fini della verifica di compatibilita’ delle
richieste di vettoriamento con la salvaguardia della sicurezza di
funzionamento del sistema elettrico nazionale;
in mancanza del
regolamento di cui all’art. 3, comma 3.1, della deliberazione n.
13/99, i gestori delle reti, ai fini della valutazione della
compatibilita’ delle richieste di vettoriamento con la salvaguardia
della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale,
hanno adottato il criterio di sicurezza N-1, e che il gestore della
rete di trasmissione nazionale, nel documento “Massima capacita’ di
trasporto di energia elettrica in importazione sulle reti di
interconnessione con l’estero: rapporto concernente gli ulteriori
adempimenti del gestore della rete di trasmissione nazionale previsti
dalla delibera n. 179/99”, inoltrato all’Autorita’ con lettera in data
18 aprile 2000 (prot. gestore della rete di trasmissione nazionale
AD/P/20000039), ha indicato l’idoneita’ di tale criterio ai fini della
verifica della salvaguardia della sicurezza di funzionamento del
sistema elettrico nazionale;
l’UCTE (Union pour la Coordination du
Transport de l’Electricite’) ha raccomandato l’adozione del criterio
di sicurezza N-1 che garantisce adeguati livelli di sicurezza e di
interoperabilita’ delle reti interconnesse;
Considerate le
osservazioni inviate dai soggetti interessati a seguito della
diffusione del documento per la consultazione;
Ritenuto che:
ai fini
della valutazione della compatibilita’ delle richieste di
vettoriamento con la salvaguardia della sicurezza di funzionamento del
sistema elettrico nazionale sia opportuno confermare l’adozione del
criterio di sicurezza N-1 su proposta del gestore della rete di
trasmissione nazionale, il quale rimane responsabile della sicurezza
di funzionamento del medesimo sistema elettrico;
la disciplina del
servizio di vettoriamento debba, altresi’, includere la definizione
delle modalita’ per la presentazione delle richieste di vettoriamento,
per la valutazione delle medesime da parte dei gestori delle reti
stabilite sul territorio nazionale nonche’ per l’assolvimento da parte
del gestore della rete di trasmissione nazionale del compito di
coordinamento tra i gestori delle reti interessate e che, pertanto,
sia necessario integrare la deliberazione n. 13/99 tenendo conto di
tali ulteriori aspetti;
l’Autorita’ attraverso la diffusione del
documento per la consultazione abbia dato l’opportunita’ ai gestori
delle reti stabilite sul territorio nazionale di inviare osservazioni
e suggerimenti, ai sensi di quanto previsto dall’art. 3, comma 3.2,
della deliberazione n. 13/99;
Delibera:
Titolo I
Disposizioni
generali ed adozione del regolamento di cui all’art. 3 della
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 18
febbraio 1999, n. 13/99.
Art. 1.
Definizioni Ai fini della presente
deliberazione si applicano le definizioni contenute all’art. 2 del
decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, all’art. 1 della
deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 15
giugno 2000, n. 108/00, integrate come segue:
a) corrente limite di
funzionamento permanente di un elemento di rete e’ il valore efficace
massimo di corrente che l’elemento puo’ trasportare in maniera
continua per un tempo indeterminato;
b) corrente limite di
funzionamento transitorio di un elemento di rete e’ il valore efficace
massimo di corrente che l’elemento puo’ trasportare per un tempo
definito a partire da condizioni di funzionamento prestabilite;
c)
criterio N-1 e’ il criterio di sicurezza che prevede che, in tutte le
situazioni di funzionamento di una rete, la perdita di un qualsiasi
elemento non comporti il superamento delle correnti limite di
funzionamento degli altri elementi della rete medesima;
d) esercizio
e’ l’utilizzazione degli impianti elettrici componenti le reti
elettriche secondo procedure codificate.
Dell’esercizio fanno parte:
la conduzione degli impianti, il pronto intervento, la messa fuori
servizio ed in sicurezza, le ispezioni ed il monitoraggio sugli
impianti;
e) interconnessione di reti elettriche e’ il collegamento
fra reti elettriche necessario al trasferimento di energia
elettrica;
f) interoperabilita’ di reti elettriche o connessione
operativa tra reti elettriche sono le condizioni operative di due o
piu’ reti interconnesse, determinate dalle attivita’ di gestione,
esercizio, manutenzione e sviluppo delle stesse, in cui e’ garantito
il funzionamento coordinato delle reti medesime;
g) manutenzione e’
l’insieme delle operazioni e degli interventi finalizzati al
mantenimento o al ripristino dell’efficienza e del buon funzionamento
degli impianti elettrici, avuto riguardo al decadimento delle
prestazioni;
h) programma orario e’ il profilo temporale di potenza
elettrica impegnata ai fini del vettoriamento;
i) rete di
distribuzione e’ una qualunque rete con obbligo di connessione di
terzi fatta eccezione per la rete di trasmissione nazionale, ivi
incluse le porzioni limitate della medesima. nonche’ per la porzione
della rete di proprieta’ della societa’ Ferrovie dello Stato S.p.a.
non facente parte della rete di trasmissione nazionale;
j) rete
elettrica e’ il complesso di impianti, linee e stazioni per la
movimentazione di energia elettrica e la fornitura dei necessari
servizi ausiliari;
k) richiesta di vettoriamento e’ l’istanza di
attivazione di un vettoriamento ovvero di modifica dei punti di
consegna e di riconsegna di un contratto di vettoriamento in
essere;
l) sicurezza intrinseca e’ la condizione operativa di una rete
elettrica in cui, in tutte le situazioni di funzionamento, non sono
presenti violazioni delle correnti limite di funzionamento permanente
e transitorio degli elementi della rete;
m) sviluppo e’ l’insieme
degli interventi sulla rete elettrica che comportano un adeguamento o
un potenziamento della capacita’ di trasporto, trasformazione,
connessione e interconnessione, ovvero un incremento della
flessibilita’ operativa della rete o una dismissione di elementi di
rete;
n) valutazione di compatibilita’ e’ la valutazione della
compatibilita’ delle richieste di vettoriamento con la salvaguardia
della sicurezza di funzionamento del sistema elettrico nazionale;
o)
verifica di interoperabilita’ e’ la verifica della compatibilita’
delle richieste di vettoriamento con l’interoperabilita’ delle reti
elettriche;
p) verifica di sicurezza intrinseca e’ la verifica della
compatibilita’ delle richieste di vettoriamento con la sicurezza
intrinseca;
q) vettoriamento internazionale e’ il vettoriamento che
prevede almeno un punto di consegna o di riconsegna situato al di
fuori del territorio nazionale.
Art. 2.
Adozione dei regolamento di
cui all’art. 3 della deliberazione n. 13/99 E’ adottato il
“Regolamento recante i criteri per valutare la compatibilita’ delle
richieste di vettoriamento con la salvaguardia della sicurezza di
funzionamento del sistema elettrico na…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info