Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Riconoscimento dei titoli di laurea idonei ed equipollenti ai fini del...

Riconoscimento dei titoli di laurea idonei ed equipollenti ai fini della sperimentazione animale, ai sensi dell'articolo 4, comma 5, del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 116.

IL MINISTRO DELLA SANITA’
di concerto con
IL MINISTRO DELL’UNIVERSITA’ E DELLA
RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA
Visto il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 116 concernente
l’attuazione della direttiva 86/609/CEE in materia di protezione
degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini
scientifici ed in particolare l’art. 4, comma 5;
Considerato che il ricorso al modello sperimentale animale e’
consentito, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del citato decreto
legislativo, ai fini della salute e del benessere dell’uomo, degli
animali e delle piante;
Considerato che l’esercizio di attivita’ sperimentali con impiego
di animali vertebrati necessita non solo di cognizioni relative
alla finalita’ della sperimentazione, ma anche di conoscenze di
anatomia e fisiologia dei vertebrati;
Ritenuto che puo’ essere consentito l’impiego di animali a fini
sperimentali soltanto a laureati in discipline attinenti alla
tutela della salute e del benessere dell’uomo, degli animali e
delle piante;
Visto il parere espresso dal Consiglio universitario nazionale
nell’adunanza del 23 ottobre 1997;
Visto il parere espresso dal Consiglio superiore di sanita’,
sessione XLI, sezione IV nella seduta del 27 ottobre 1999;
Tenuto conto che la laurea in psicologia ad indirizzo generale e
sperimentale, quando risultino conseguiti gli esami di Fondamenti
anatomofisiologici dell’attivita’ psichica e Psicologia animale e
comparata, risponde in parte alla predetta esigenza;
Decreta:
Art. 1.
1. E’ riconosciuto come titolo idoneo ed equivalente ai sensi
dell’art. 4, comma 5, del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n.
116 e successive integrazioni e modificazioni; ai fini della
responsabilita’ ed esecuzione degli esperimenti con impiego di
animali di cui all’art. 3, comma 1, dello stesso decreto
legislativo, la laurea in psicologia ad indirizzo generale e
sperimentale, alle seguenti condizioni:
a) che i laureati in psicologia ad indirizzo generale e
sperimentale abbiano superato gli esami di Fondamenti
anatomofisiologici dell’attivita’ psichica e Psicologia animale e
comparata;
b) che la programmazione e la gestione dei progetti sperimentali
che i sopraindicati professionisti eseguiranno siano concertate con
un medico veterinario che ne condivida la ricerca.
Il presente decreto e’ inviato alla Corte dei conti per la
registrazione ed entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 26 aprile 2000
Il Ministro della sanità Bindi
Il Ministro dell’università e della ricerca scientifica e
tecnologica Zecchino
Registrato alla Corte dei conti il 24 luglio 2000
Registro n. 2 Sanita’, foglio n. 86

Architetto.info