Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali....

Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali.

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
IL DIRETTORE GENERALE DELLE POLITICHE AGRICOLE ED AGROINDUSTRIALI
NAZIONALI
Visto il decreto ministeriale 8 settembre 1999, n. 350 con il quale
e’ stato adottato il regolamento recante norme per l’individuazione
dei prodotti tradizionali di cui all’art. 8, comma 1 del decreto
legislativo 30 aprile 1998, n. 173;
Considerato che l’art. 3, comma 3 del predetto decreto ministeriale
attribuisce al Ministero delle politiche agricole e forestali la
cura della pubblicazione annuale dell’elenco nazionale dei prodotti
agroalimentari tradizionali;
Considerato che le regioni e le province autonome di Trento e di
Bolzano hanno fatto pervenire, nel termine stabilito dall’art. 2
del citato decreto, gli elenchi regionali o provinciali dei propri
prodotti agroalimentari tradizionali;
Ritenuto di dover dare attuazione alla citata disposizione di cui
al comma 3 dell’art. 3 sopra riferito, mediante pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del predetto elenco;
Decreta:
Art. 1.
1. In attuazione dell’art. 3, comma 3 del decreto ministeriale 8
settembre 1999, n. 350 citato in epigrafe, si provvede alla
pubblicazione dell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari
definiti tradizionali dalle regioni e dalle province autonome di
Trento e Bolzano.
2. L’allegato elenco, articolato su base regionale e provinciale,
costituisce parte integrante del presente decreto.
Art. 2.
L’elenco pubblicato non e’ esaustivo dei prodotti definibili
tradizionali in quanto costituisce un primo censimento degli
stessi.
La prima revisione dell’elenco avra’ luogo entro il 31 gennaio
2001.
Art. 3.
L’inserimento di un prodotto nel predetto elenco non e’ costitutivo
di diritti conseguenti alla pubblicazione e l’eventuale riferimento
al nome geografico non costituisce riconoscimento di origine o
provenienza del prodotto dal territorio al quale e’ riconducibile
il predetto nome geografico.
Art. 4.
L’inserimento nella classe di appartenenza risponde all’esigenza di
individuare il comparto merceologico piu’ idoneo a rappresentarlo.
Art. 5.
Il nome di ciascun prodotto, il suo eventuale sinonimo o termine
dialettale non puo’ costituire oggetto di deposito e di richiesta
di registrazione, ai sensi della vigente normativa comunitaria e
nazionale sulla proprieta’ intellettuale e industriale, a decorrere
dalla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
Art. 6.
1. Per i prodotti tradizionali iscritti negli elenchi regionali o
provinciali e riportati nel predetto elenco per i quali risulti
necessario accedere alle deroghe previste dall’art. 8, comma 2 del
decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173 sara’ cura di questo
Ministero trasmettere, ai fini dell’emissione del provvedimento di
deroga, al Ministero della sanita’ e al Ministero dell’industria,
del commercio e dell’artigianato la documentazione predisposta
dalle regioni e dalle province autonome ai sensi dell’art. 4, comma
1 del decreto ministeriale citato.
2. Della concessione della deroga verra’ fatta annotazione
nell’elenco nazionale a margine del prodotto interessato.
Art. 7.
Chiunque abbia interesse a prendere visione o trarre copia della
documentazione sulla base della quale la regione o provincia
autonoma ha individuato i propri prodotti tradizionali, puo’
presentare a tal fine istanza alla regione o provincia autonoma
interessata.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 18 luglio 2000
Il direttore generale: Ambrosio
ALLEGATO
omissis

Architetto.info