Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Impegno della spesa pari a L. 45.281.950.000 relativo alla ammissione ...

Impegno della spesa pari a L. 45.281.950.000 relativo alla ammissione dei progetti e centri di ricerca di cui al decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997.

IL DIRETTORE GENERALE
del Dipartimento per la programmazione, il coordinamento e gli
affari economici – servizio per lo sviluppo ed il potenziamento
delle attivita’ di ricerca
Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente l’istituzione del
Ministero della ricerca scientifica e tecnologica di seguito
denominato Ministero dell’universita’ e della ricerca scientifica e
tecnologica;
Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modifiche ed integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20;
Viste le domande presentate ai sensi del decreto ministeriale del
23 ottobre 1997, n. 629, e i relativi esiti istruttori;
Vista la nota ministeriale del 6 agosto 1999 concernente la
distinzione tra funzione gestionale e funzione di indirizzo
politico amministrativo;
Tenuto conto delle proposte formulate dal Comitato tecnico
scientifico aree depresse nella riunione del 31 maggio 2000 di cui
al punto 4 del verbale n. 61;
Vista la disponibilita’ del cap. 7550 – Esercizio finanziario 2000;
Considerato che per tutti i progetti proposti per l’ammissione alle
agevolazioni nella predetta riunione esiste o e’ in corso di
acquisizione la certificazione di cui al decreto legislativo 8
agosto 1994, n. 490, cosi’ come integrato dall’art. 15 della legge
23 maggio 1997, n. 135, e successive modificazioni e integrazioni;
Decreta:
Art. 1.
I seguenti progetti di centro di ricerca sono ammessi, in via
provvisoria, alle agevolazioni ai sensi del citato decreto
ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997, nella misura e con le
modalita’ di seguito indicate:
Ditta: Menarini ricerche S.p.a. – Pomezia (Roma), (classificata
grande impresa).
Progetto: S069-C/F – tipologia dell’iniziativa: ammodernamento di
un centro di ricerca con annesso progetto di formazione;
progetto del centro di ricerca: durata del progetto: 24 mesi a
partire dal 5 agosto 1998;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal 5 agosto 1998 ad
eccezione per i costi di progettazione e per gli studi di
fattibilita’ la cui ammissibilita’ decorre dai dodici mesi
precedenti il 5 agosto 1998;
entita’ dell’investimento ammesso ai benefici di legge:
L. 3.453.300.000;
luogo di svolgimento: Pomezia (Roma);
ammontare massimo complessivo del contributo in conto capitale: L.
503.800.000;
numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 3;
ammontare massimo di ciascuna quota annuale: L. 167.930.000;
intensita’ di intervento in termini di ESL 0% e in termini di ESN
10%;
tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell’ESL e dell’ESN vigente al momento di inizio del
progetto e fisso per tutta la durata del progetto: 6,95%.
Progetto di formazione:
entita’ delle spese ammissibili: L. 1.247.000.000;
imputazione territoriale delle spese: attribuita alla zona
interessata dalla realizzazione del centro di ricerca;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: L.
810.550.000;
percentuale d’intervento: 65%;
durata del progetto: 25 mesi a partire dal 9 novembre 1998;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 5 agosto 1998.
Condizioni:
l’operativita’ del presente decreto e’ subordinata all’acquisizione
della certificazione antimafia di cui alla normativa citata in
premessa.
Ditta: G&A Engineering S.r.l. – Carsoli (L’Aquila) (classificata
piccola/media impresa).
Progetto: S112-C/F – Tipologia dell’iniziativa: “Realizzazione di
un centro di ricerca con annesso progetto di formazione”;
progetto del centro di ricerca: durata del progetto: trenta mesi a
partire dal 10 settembre 1999;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal 1o settembre 1999 ad
eccezione per i costi di progettazione e per gli studi di
fattibilita’ la cui ammissibilita’ decorre dai dodici mesi
precedenti 30 ottobre 1998;
entita’ dell’investimento ammesso ai benefici di legge: L.
1.400.000.000;
luogo di svolgimento: Oricola (L’Aquila);
ammontare massimo complessivo del contributo in conto capitale: L.
680.100.000;
numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 3;
ammontare massimo di ciascuna quota annuale: L. 226.700.000;
intensita’ di intervento in termini di ESL 0% e in termini di ESN
30%;
tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell’ESL e dell’ESN vigente al momento di inizio del
progetto e fisso per tutta la durata del progetto: 4,76%.
Progetto di formazione:
entita’ delle spese ammissibili: L. 252.000.000;
imputazione territoriale delle spese: attribuita alla zona
interessata dalla realizzazione del centro di ricerca;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: L.
189.000.000;
percentuale d’intervento: 75%;
durata del progetto: 13 mesi a partire dal 1° giugno 2000;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 30 ottobre 1998.
Condizioni:
l’operativita’ del presente decreto e’ subordinata all’acquisizione
della certificazione antimafla di cui alla normativa citata in
premessa.
Art 2.
I seguenti progetti di ricerca industriale e sviluppo
precompetitivo sono ammessi alle agevolazioni ai sensi del citato
decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997, nella misura e con
le modalita’ di seguito indicate:
Ditta: Tecno In S.r.l. – Napoli (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S0l8-P – Titolo del progetto: Rinforzo a flessione di
elementi in cemento armato mediante uso di materiali in plastica
fibro rinfirzata: studio di tecniche applicative e valutazione dei
benefici conseguiti;
entita’ delle spese nel progetto approvato: lire 1.330.000.000 di
cui:
in zona art. 92, par. 3, lett. a) L. 1.330.000.000 in zona art. 92,
par. 3, lett. c) “- in zona obiettivo 2 e 5 b) “- in zona non
eleggibile “- entità delle spese ammissibili: L. 1.330.000.000;
ripartizione delle spese tra attivita’ di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo: L. 966.800.000 per ricerca industriale e
L. 363.200.000 per sviluppo precompetitivo;
maggiorazioni concesse: ai sensi dell’art. 4, com-ma 11, lettera
d), punti 1, 2, 6, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre
1997;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: L.
975.500.000;
numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 3;
ammontare massimo di ciascuna quota annuale: L. 325.170.000;
intensita’ media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 68,17%;
intensita’ effettiva di agevolazione considerato l’andamento
temporale delle spese: 73,35%;
tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell’ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 5,70%;
durata del progetto:
trenta mesi a partire dal 2 gennaio 2000;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 27 aprile 1998.
Condizioni:
l’operativita’ del presente decreto e’ subordinata all’acquisizione
della certificazione antimafia di cui alla normativa citata in
premessa.
Ditta: PdA Impianti S.p.a. – Napoli (classificata piccola/media
impresa).
Progetto: S046-P – Titolo del progetto: Optilog: “Ottimizzazione di
schedulazione delle missioni per impianti industriali a
programmazione flessibile. Sviluppo del problema mediante strutture
software autoconvalidanti”;
entita’ delle spese nel progetto approvato: lire 2.140.000.000 di
cui:
in zona art. 92, par. 3, lett. a) L. 2.140.000.000 in zona art. 92,
par. 3, lett. c) ” – in zona obiettivo 2 e 5 b) ” – in zona non
eleggibile ” – entità delle spese ammissibili: L. 2.140.000.000;
ripartizione delle spese tra attivita’ di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo: L. 1.280.000.000 per ricerca industriale e
L. 860.000.000 per sviluppo precompetitivo;
maggiorazioni concesse: ai sensi dell’art. 4, comma 11, lettera d),
punti 1, 2, 4, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa: L.
1.462.200.000;
numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 3;
ammontare massimo di ciascuna quota annuale: L. 487.400.000;
intensita’ media di agevolazione derivante dalla ripartizione
prevista a progetto e dalle maggiorazioni riconosciute: 64,95%;
intensita’ effettiva di agevolazione considerato l’andamento
temporale delle spese: 68,32%;
tasso applicato per le operazioni di attualizzazione ai fini del
calcolo dell’ESL vigente al momento di inizio del progetto e fisso
per tutta la durata del progetto: 6,95%;
durata del progetto: 36 mesi a partire dal 6 ottobre 1998;
ammissibilita’ delle spese a decorrere dal novantesimo giorno a
partire dal 9 luglio 1998.
Condizioni:
l’operativita’ del presente decreto e’ subordinata all’acquisizione
della certificazione antimafia di cui alla normativa citata in
premessa.
Ditta: Italiana Compositi S.r.l. – Cisterna di Latina (Latina),
(classificata piccola/media impresa).
Progetto: S066-P – Titolo del progetto: “Creazione di un nuovo
materiale composito per la costruzione di pannelli sandwich”;
entita’ delle spese nel progetto approvato: lire 480.000.000 di
cui:
in zona art. 92, par. 3, lett. a) L. – in zona art. 92, par. 3,
lett. c) ” 480.000.000 in zona obiettivo 2 e 5 b) ” – in zona non
eleggibile ” – entita’ delle spese ammissibili: L. 480.000.000;
ripartizione delle spese tra attivita’ di ricerca industriale e
sviluppo precompetitivo: L. 58.400.000 per ricerca industriale e L.
421.600.000 per sviluppo precompetitivo;
maggiorazioni concesse: ai sensi dell’art. 4, comma 11, lettera d),
punti 1, 3, del decreto ministeriale n. 629 del 23 ottobre 1997;
ammontare massimo complessivo del contributo nella spesa:
L. 222.300.000;
numero delle quote in cui e’ frazionata l’erogazione: 2;
ammontare massim…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info