Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Approvazione ai sensi dell'art. 9 del decreto ministeriale 31 maggio 1...

Approvazione ai sensi dell'art. 9 del decreto ministeriale 31 maggio 1999, n. 248, delle modalita' di svolgimento delle verifiche e dei controlli effettuati dal Mediocredito centrale sulle richieste presentate al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese.

IL MINISTRO DELL’INDUSTRIA DEL COMMERCIO E DELL’ARTIGIANATO
Visto l’art. 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre
1996, n. 662, che ha costituito presso il Mediocredito centrale
S.p.a. un fondo di garanzia con lo scopo di assicurare una parziale
assicurazione ai crediti concessi dagli istituti di credito a
favore delle piccole e medie imprese;
Vista la legge 7 agosto 1997, n. 266, recante “Interventi urgenti
per l’economia”, ed in particolare l’articolo 15, secondo comma,
che prevede che la garanzia del fondo di cui all’art. 2, comma 100,
lettera a), della legge 23 dicembre 1996, n. 662, possa essere
concessa alle banche, agli intermediari finanziari iscritti
nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del decreto legislativo 1o
settembre 1993, n. 385, e successive modificazioni, e alle societa’
finanziarie per l’innovazione e lo sviluppo iscritte all’albo di
cui all’art. 2, comma 3, della legge 5 ottobre 1991, n. 317, a
fronte di finanziamenti a piccole e medie imprese, ivi compresa la
locazione finanziaria, e di partecipazioni, temporanee e di
minoranza, al capitale delle piccole e medie imprese e che la
garanzia sia estesa anche a quella prestata dai fondi di garanzia
gestiti dai consorzi di garanzia collettiva fidi di cui all’art.
155, comma 4, del citato decreto legislativo n. 385 del 1993 e
dagli intermediari finanziari iscritti nell’elenco generale di cui
all’art. 106 del medesimo decreto legislativo;
Visto l’art. 9 del decreto 31 maggio 1999, n. 248, “Regolamento
recante criteri e modalita’ per la concessione della garanzia e per
la gestione del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese”
che prevede che il comitato di cui all’art. 15, comma 3, della
legge n. 266/1997 stabilisca le modalita’ di svolgimento delle
verifiche e dei controlli effettuati dal Mediocredito centrale
sulle domande presentate sul fondo;
Considerato che lo stesso art. 9 del decreto 31 maggio 1999, n.
248, prevede che le modalita’ sopracitate, deliberate dal comitato
di cui all’art. 15, comma 3, della legge n. 266/1997, siano
approvate dal Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, sentito il Ministro delle politiche agricole e
forestali;
Vista la nota del Mediocredito centrale S.p.a. del 4 agosto 2000
con la quale sono state trasmesse le modalita’ sopracitate adottate
dal comitato di cui all’art. 15, comma 3, della legge n. 266/1997
nella riunione del 20 luglio 2000;
Vista la nota n. 7145 del 4 settembre 2000 con la quale e’ stata
acquisita l’intesa del Ministro delle politiche agricole e
forestali;
Decreta:
Art. 1.
Sono approvate, ai sensi l’art. 9 del decreto 31 maggio 1999, n.
248, le modalita’ adottate dal comitato di cui all’art. 15, comma
3, della legge n. 266/1997, nella riunione del 20 luglio 2000, per
lo svolgimento delle verifiche e dei controlli effettuati dal
Mediocredito centrale sulle domande presentate sul fondo.
Art. 2.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 6 ottobre 2000
Il Ministro: Letta

Architetto.info