Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Determinazione dei diritti a carico dei candidati agli esami per consu...

Determinazione dei diritti a carico dei candidati agli esami per consulente alla sicurezza per itrasporti di merci pericolose, in attuazione del decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 40.

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE
di concerto con
IL MINISTRO DEL TESORO, DEL BILANCIO E DELLA PROGRAMMAZIONE
ECONOMICA
Visto il decreto legislativo 4 febbraio 2000, n. 40, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 3 marzo 2000, con cui e’ stata
istituita la figura professionale del “consulente” per la sicurezza
dei trasporti di merci pericolose su strada, per ferrovia e per via
navigabile, ed in particolare l’art. 5, comma 6, che stabilisce che
tutte le spese ivi elencate sono a carico dei candidati;
Visto inoltre il comma 7 dello stesso art. 5 che demanda ad un
decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione, di concerto
con il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica di stabilire gli importi dei diritti, che i candidati
agli esami per consulente alla sicurezza per i trasporti di merci
pericolose debbono versare;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
23 marzo 1995, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 10 giugno 1995,
n. 134, con cui sono stati determinati i compensi da corrispondere
ai componenti delle commissioni esaminatrici ed al personale
addetto alla sorveglianza di tutti i tipi di concorso indetti dalle
amministrazioni pubbliche;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 6
giugno 2000, n. 82/T, con cui vengono stabilite le modalita’ e
procedure degli esami suddetti;
A d o t t a il seguente decreto:
Determinazione dei diritti, a carico dei candidati agli esami per
consulente alla sicurezza per i trasporti di merci pericolose, in
attuazione dell’art. 5, comma 7, del decreto legislativo 4 febbraio
2000, n. 40.
Art. 1.
Diritti che i candidati debbono versare
1. I diritti che i candidati all’esame di consulente per trasporti
di merci pericolose debbono versare per sostenere l’esame di primo
rilascio, di aggiornamento per integrazione ed aggiornamento
quinquennale, nonche’ per il rilascio del relativo certificato,
sono quelli riportati nella tabella A, di cui all’allegato I al
presente decreto, che ne costituisce parte integrante.
2. Gli importi di cui al precedente comma debbono essere versati
sull’apposito capitolo di entrata, per essere riassegnati
all’unita’ previsionale di base 2.1.1.0 “Funzionamento” dello stato
di previsione del Ministero dei trasporti e della navigazione –
Dipartimento trasporti terrestri.
Roma, 27 settembre 2000
Il Ministro dell’industria del commercio e dell’artigianato Letta
Il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica Visco
Allegato I
Tabella A
Diritti che i candidati agli esami di consulente per trasporto di
merci pericolose debbono versare
Tariffa Importo Tipo di operazione
A1 L. 240.000 euro 123,95 Diritto di ammissione ad una sessione
di esame, per candidati che non siano già titolari di un
certificato.
A2 L. 200.000 euro 103,29 Diritto di ammissione ad una sessione
di esame, per candidati già in possesso di un certificato (o che
abbiano già conseguito una idoneità), per l’integrazione con la
seconda modalità, od una o piu’ specializzazioni aggiunte, od
entrambi i casi.
A3 L. 200.000 euro 103,29 Diritto di ammissione ad una sessione
di esame, per rinnovo quinquennale.
A4 L. 10.000 euro 5,16 Diritto per il rilascio del
certificato.

Architetto.info