Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Contributi di allacciamento e tariffe speciali per la fornitura di ene...

Contributi di allacciamento e tariffe speciali per la fornitura di energia elettrica per gli alloggi temporaneamente assegnati a nuclei familiari le cui abitazioni sono state gravemente danneggiate dagli eventi sismici verificatisi nelle regioni Marche e Umbria dopo il 26 settembre 1997. (Deliberazione n. 181/2000).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 4 ottobre 2000;
Premesso che:
gli eventi sismici verificatisi dopo il 26 settembre 1997 in alcune
aree delle regioni Marche e Umbria richiedono interventi nella
materia tariffaria di competenza dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita’) volti a sopperire ai
disagi creatisi nell’utenza coinvolta dallo stato di emergenza;
con deliberazione 4 novembre 1998, n. 134/1998, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 277 del 26 novembre 1998
(di seguito: deliberazione n. 134/1998), l’Autorita’ ha previsto
l’applicazione di tariffe speciali per la fornitura di energia
elettrica all’utenza colpita dagli eventi sismici verificatisi
nelle regioni Marche e Umbria dopo il 26 settembre 1997 e ospitata
nei moduli “container” temporanei predisposti dal dipartimento
della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei
Ministri;
con lettera in data 28 luglio 2000 (prot. Autorita’ n. 11836 del 4
agosto 2000, il presidente della giunta regionale dell’Umbria ha
comunicato all’Autorita’ che, al fine di alleviare i disagi dei
nuclei familiari gia’ ospitati in moduli “container” le cui
abitazioni sono state piu’ gravemente danneggiate dagli eventi
sismici sopra richiamati, e quindi che necessitano di piu’ lunghi
tempi di ricostruzione, la regione Umbria ha predisposto un piano
che prevede la sistemazione provvisoria di tali nuclei familiari in
alloggi prefabbricati, sia leggeri che in calcestruzzo, e di
alloggi dell’edilizia residenziale pubblica o convenzionata (di
seguito:
alloggi ERP);
con deliberazione della giunta regionale della regione Marche 26
aprile 1999, n. 988, pubblicata nel bollettino ufficiale della
regione Marche del 3 maggio 1999, n. 17, e’ stato avviato il
programma per la rea-lizzazione di nuove abitazioni temporanee,
prefabbricate, riutilizzabili, per la sistemazione dei nuclei
familiari alloggiati nei moduli abitativi mobili delle localita’
montane colpite dal sisma, all’interno del Programma straordinario
ERP di cui all’art. 7 della legge 30 marzo 1998, n. 61;
Visto l’art. 1 e l’art. 3, comma 1, della legge 14 novembre 1995,
n. 481;
Visto il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 19 luglio 1996, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale – serie generale – n. 172 del 24 luglio 1996;
Viste:
la deliberazione n. 134/1998;
la deliberazione dell’Autorita’ 29 dicembre 1999, n. 204/1999,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 306 del
31 dicembre 1999, supplemento ordinario n. 235, e successive sue
modificazioni e integrazioni.
Considerato che:
in alcuni casi gli alloggi che ospitano temporaneamente i nuclei
familiari le cui abitazioni sono risultate piu’ gravemente
danneggiate dagli eventi sismici richiamati in premessa vengono per
la prima volta allacciati alla rete elettrica;
una volta completata la ricostruzione delle abitazioni danneggiate
dagli eventi sismici richiamati in premessa, i nuclei familiari
temporaneamente sistemati in alloggi prefabbricati e alloggi ERP
potranno rientrare nelle loro abitazioni, rendendo possibile la
eventuale assegnazione definitiva di tali alloggi;
gli obiettivi generali di carattere sociale costituiscono una delle
principali finalita’ dell’azione amministrativa dell’Autorita’
nella definizione del sistema tariffario;
Ritenuta l’opportunita’:
che i contributi dovuti per gli allacciamenti degli alloggi
assegnati temporaneamente ai nuclei familiari le cui abitazioni
sono risultate piu’ gravemente danneggiate dagli eventi sismici di
cui in premessa non siano applicati a tali assegnatari temporanei,
ma ai futuri assegnatari definitivi;
che, per la durata dello stato di emergenza, anche alla fornitura
di energia elettrica negli alloggi ERP, nonche’ negli alloggi
prefabbricati assegnati temporaneamente ai nuclei familiari gia’
ospitati in moduli “container” le cui abitazioni sono risultate
piu’ gravemente danneggiate dagli eventi sismici di cui in premessa
si applichino le condizioni tariffarie previste per le forniture a
clienti domestici nelle abitazioni di residenza;
Delibera:
Art. 1.
Contributi di allacciamento per la fornitura di energia elettrica
per gli alloggi temporaneamente assegnati a nuclei familiari le cui
abitazioni sono state gravemente danneggiate dagli eventi sismici
verificatisi nelle regioni Marche ed Umbria dopo il 26 settembre
1997.
Nel caso di nuovo allacciamento alla rete elettrica di alloggi
prefabbricati, sia leggeri che in calcestruzzo, e di alloggi
dell’edilizia residenziale pubblica o convenzionata,
temporaneamente assegnati a nuclei familiari gia’ ospitati in
moduli “container”, le cui abitazioni sono risultate danneggiate a
seguito degli eventi sismici verificatisi dopo il 26 settembre 1997
in alcune aree delle regioni Marche e Umbria, i contributi di cui
al capitolo I del decreto del Ministro dell’industria, del
commercio e dell’artigianato 19 luglio 1996, sono dovuti all’atto
dell’assegnazione definitiva di tali alloggi.
Art. 2.
Tariffe speciali per la fornitura di energia elettrica per gli
alloggi temporaneamente assegnati a nuclei familiari le cui
abitazioni sono state gravemente danneggiate dagli eventi sismici
verificatisi nelle regioni Marche e Umbria dopo il 26 settembre
1997.
Alle forniture di energia elettrica agli alloggi prefabbricati, sia
leggeri che in calcestruzzo, nonche’ agli alloggi dell’edilizia
residenziale pubblica o convenzionata, temporaneamente assegnati a
nuclei familiari gia’ ospitati in moduli “container”, le cui
abitazioni sono risultate danneggiate a seguito degli eventi
sismici verificatisi dopo il 26 settembre 1997 in alcune aree delle
regioni Marche ed Umbria si applicano per tutta la durata dello
stato di emergenza le tariffe previste dall’art. 12, commi 12.2 e
12.3, della deliberazione 29 dicembre 1999 n. 204/1999 e successive
modificazioni e integrazioni, per le forniture in bassa tensione
per usi domestici nelle abitazioni di residenza anagrafica del
cliente.
Art. 3.
Disposizioni finali La presente deliberazione e’ pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana ed entra in vigore il
giorno della sua pubblicazione.
Milano, 4 ottobre 2000
Il presidente: Ranci

Architetto.info