Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Differimento dei termini del pagamento delle tasse automobilistiche su...

Differimento dei termini del pagamento delle tasse automobilistiche sui rimorchi adibiti al trasporto di cose.

IL MINISTRO DELLE FINANZE
Viste le modifiche apportate dall’art. 6, comma 22, della legge 23
dicembre 1999, n. 488, all’art. 2 del testo unico delle leggi sulle
tasse automobilistiche (approvato con decreto del Presidente della
Repubblica 5 febbraio 1953, n. 39), lettere d e d-ter, in virtu’
delle quali le tasse automobilistiche per i rimorchi adibiti al
trasporto di cose non sono piu’ da commisurarsi alla portata
espressa in quintali bensi’ al peso massimo dei rimorchi
trasportabili per le automotrici;
Considerato che per i rimorchi adibiti al trasporto di cose occorre
procedere alla determinazione di nuovi importi delle tasse
automobilistiche, da corrispondere per uno o due periodi fissi
quadrimestrali decorrenti dal 1o febbraio, 1o giugno e 1o ottobre,
oppure per un intero anno (12/12) decorrente dall’inizio di uno dei
suddetti periodi fissi, ai sensi dell’art. 1, comma 1, lettera e,
del regolamento recante modalita’ e termini di pagamento delle
tasse medesime adottato con decreto ministeriale 18 novembre 1998,
n. 462;
Visto il decreto ministeriale 26 gennaio 2000, che ha differito,
per i rimorchi adibiti al trasporto di cose, il pagamento delle
tasse automobilistiche con scadenza nel mese di febbraio 2000, al
periodo compreso tra il 1o ed il 30 aprile 2000, nonche’ il
versamento relativo alle nuove immatricolazioni effettuate dal 1o
gennaio 2000, con scadenza anteriore al 30 aprile 2000;
Visto il decreto ministeriale 10 aprile 2000, che ha ulteriormente
differito, per i rimorchi adibiti al trasporto di cose, il
pagamento delle tasse automobilistiche con scadenza nel mese di
febbraio 2000 al periodo compreso tra il 1o ed il 30 giugno 2000,
nonche’ il versamento relativo alle nuove immatricolazioni
effettuate dal 1o gennaio 2000 con scadenza anteriore al 30 giugno
2000;
Visto il decreto ministeriale 21 giugno 2000 che, nel differire
nuovamente il pagamento delle tasse automobilistiche con scadenza
nel mese di febbraio 2000, per i rimorchi adibiti al trasporto di
cose, al periodo compreso tra il 1o ed il 31 ottobre 2000, ha
altresi’ differito allo stesso periodo il pagamento delle medesime
tasse per il periodo con scadenza nel mese di giugno 2000 e
posticipato il termine per il versamento relativo alle nuove
immatricolazioni effettuate dal 1o gennaio 2000, con scadenza
anteriore al 31 ottobre 2000, in base al regolamento adottato con
decreto ministeriale 18 novembre 1998, n. 462;
Visto l’art. 18 della legge 21 maggio 1955, n. 463, il quale
attribuisce al Ministro delle finanze la facolta’ di stabilire con
proprio decreto nuove forme di pagamento delle tasse
automobilistiche e di modificare le forme, i termini e le modalita’
di pagamento del predetto tributo;
Decreta:
Art. 1.
Per i rimorchi adibiti al trasporto di cose il rinnovo di pagamento
delle tasse automobilistiche con scadenza nel mese di febbraio
2000, gia’ prorogato al periodo compreso tra il 1o ed il 30 aprile
2000 e, successivamente, ai periodi compresi tra il 1o ed il 30
giugno 2000 ed il 1o ed il 31 ottobre 2000, e’ ulteriormente
prorogato al periodo compreso tra il 1o ed il 28 febbraio 2001; al
medesimo periodo compreso tra il 1o ed il 28 febbraio 2001 e’
prorogato, inoltre, il pagamento delle stesse tasse
automobilistiche con scadenza nel mese di giugno e nel mese di
ottobre 2000.
Nello stesso termine e’ corrisposto il versamento relativo alle
nuove immatricolazioni effettuate dal 1o gennaio 2000, con scadenza
anteriore al 28 febbraio 2001, in base al regolamento adottato con
decreto ministeriale 18 novembre 1998, n. 462.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 31 ottobre 2000
Il Ministro: Del Turco

Architetto.info