Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Adempimenti relativi alle opere pubbliche commissariate, inserite negl...

Adempimenti relativi alle opere pubbliche commissariate, inserite negli elenchi di cui all'art. 13 del decreto-legge 25 marzo 1997, n. 67, convertito dalla legge 23 maggio 1997, n. 135.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Visto l’art. 13 del decreto-legge 25 marzo 1997, n. 67, convertito
dalla legge 23 maggio 1997, n. 135;
Visti i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri in data
14 maggio, 22 maggio, 4 luglio e 5 dicembre 1997, 9 marzo e 16
ottobre 1998, 22 settembre 1999 e 15 dicembre 1999 contenenti
rispettivamente, il primo, il secondo, il terzo, il quarto, il
quinto, il sesto, il settimo e l’ottavo elenco delle opere e dei
lavori in attuazione della suddetta disposizione;
Considerato che si deve procedere all’espunzione dagli elenchi
allegati ai rispettivi decreti del Presidente del Consiglio dei
Ministri, delle opere elencate nella tabella A, allegata al
presente decreto, perche’ riavviate a cura dei commissari
straordinari designati, come documentato dai verbali di ripresa dei
lavori redatti a norma di legge e acquisiti in atti;
Considerato che per l’opera n. 35 inserita nell’elenco di cui al
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 luglio 1997
denominata “Lavori di costruzione della caserma di polizia di Stato
e polizia stradale in localita’ S. Anna del comune di Enna – 1o
stralcio” individuata nella tabella B, non sussistono, allo stato,
le condizioni della gestione commissariale e che la stessa opera
verra’ portata a termine con procedura ordinaria, cosi’ come
attestato dal provveditorato opere pubbliche per la Sicilia con
atto n. 849 del 17 gennaio 2000;
Ritenuto opportuno, con riferimento ad opere di pubblica utilita’
promosse dalla regione Lazio – tenuto conto del parere favorevole
espresso con atto 10 novembre 1999, n. 5862, dalla Direzione
generale edilizia statale e servizi speciali del Ministero dei
lavori pubblici – procedere all’estensione del commissariamento
dell’opera n. 21 dell’elenco allegato al decreto del Presidente del
Consiglio dei Ministri 22 maggio 1997 – denominata “P.s./29/280:
schema idrico Colli Albani, Pozzi Amaseno (Frosinone)” affidata al
commissario straordinario prefetto dott. Francesco Marino – anche
alle opere denominate area Campo Pozzi Terracina s.l. prog. 29/281
e area Campo Pozzi Sezze s.l. prog. 29/282, (tabella C);
Ritenuto opportuno procedere all’espunzione dell’opera n. 11
dall’elenco allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 22 maggio 1997 denominata”P.s. 29/260 – Strutture di
trasporto e di accumulo rete acquedottistica intercomunale comuni
vari. Area vesuviana – Napoli” perche’ definanziata per
sopravvenuta impossibilita’ di realizzazione del progetto, secondo
quanto decretato dal provveditorato opere pubbliche per la Campania
con provvedimento 3 settembre 1999 acquisito in atti (tabella D);
Considerata la necessita’ di provvedere alla sostituzione del
commissario straordinario dimissionario avv. Angelo D’Amico –
nominato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14
maggio 1997 per gli interventi di cui alla legge n. 16/1985
individuati nel suddetto decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri ai numeri: 28.3 – 28.6 – 28.10 – 28.16 – nominando, in
sostituzione, l’ing. Mario D’Antona, cosi’ come proposto, con atto
n. 2526 del 17 novembre 1999, dalla Direzione generale
dell’edilizia statale e servizi speciali del Ministero dei lavori
pubblici (tabella E);
Su proposta del Ministro dei lavori pubblici e di concerto con il
Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica;
Decreta:
Art. 1.
Per i motivi indicati nelle premesse sono espunte dagli elenchi di
cui ai rispettivi decreti del Presidente del Consiglio dei
Ministri, le opere di cui alla tabella A allegata al presente
decreto perche’ riavviate a cura dei commissari straordinari
designati.
Art. 2.
Per i motivi indicati nelle premesse e’ espunta dall’elenco di cui
al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 luglio 1997
l’opera individuata nella tabella B perche’ riavviata con procedura
ordinaria.
Art. 3.
Il commissariamento dell’opera n. 21 di cui all’elenco allegato al
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22 maggio 1997
viene esteso anche alle opere indicate nella tabella C.
Art. 4.
L’opera indicata nella tabella D viene cancellata dall’elenco
allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 22
maggio 1997 perche’ definanziata.
Art. 5.
L’ing. Mario D’Antona, e’ nominato nuovo commissario straordinario
per le opere indicate nella tabella E, in sostituzione del dott.
Angelo D’Amico dimissionario.
Roma, 19 luglio 2000
Il Presidente del Consiglio dei Ministri Amato
p. Il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica Pagano
Il Ministro dei lavori pubblici Nesi
Registrato alla Corte dei conti il 17 novembre 2000
Registro n. 3 Presidenza, foglio n. 358
ALLEGATO

Architetto.info