Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Assegnazione ed erogazione, ai sensi della legge n. 183/1987, della qu...

Assegnazione ed erogazione, ai sensi della legge n. 183/1987, della quota di cofinanziamento nazionale dell'acconto del 7% dei Programmi inseriti nel QCS obiettivo 1 per il settennio 2000-2006. (Reg. C.E. 1260/99, art. 32, par. 2).

L’ISPETTORE GENERALE CAPO

dell’ispettorato generale per i rapporti finanziari con l’Unione
europea – I.G.R.U.E.

Vista la legge 16 aprile 1987, n. 183, concernente il coordinamento
delle politiche riguardanti l’appartenenza dell’Italia alle
Comunita’ europee e l’adeguamento dell’ordinamento interno agli
atti normativi comunitari;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 dicembre 1988,
n. 568, recante il regolamento sulla organizzazione e sulle
procedure amministrative del predetto Fondo di rotazione e
successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 17 maggio 1999, n. 144, che, all’art. 3, ha previsto
il trasferimento dei compiti di gestione tecnica e finanziaria,
gia’ attribuiti al CIPE, alle amministrazioni competenti per
materia;

Vista la delibera CIPE n. 139 del 6 agosto 1999, recante
approvazione del quadro finanziario del programma di sviluppo del
Mezzogiorno per il periodo 2000-2006;

Vista la delibera CIPE n. 141 del 6 agosto 1999, concernente il
riordino delle competenze del CIPE, che devolve al Ministero del
tesoro, bilancio e programmazione economica – d’intesa con le
amministrazioni competenti – la determinazione della quota
nazionale pubblica dei programmi, progetti ed altre iniziative
cofinanziate dall’Unione europea;

Visto il decreto del Ministro del tesoro, bilancio e programmazione
economica 21 ottobre 2000, recante modifiche alle procedure
finanziarie del Fondo di rotazione di cui alla legge n. 183/1987;

Visti i regolamenti C.E.: n. 1260/99 del Consiglio, n. 1783/99 del
Parlamento europeo e del Consiglio, n. 1784/99 del Parlamento
europeo e del Consiglio, n. 1263/99 del Consiglio, n. 1257/99 del
Consiglio, riguardanti rispettivamente le disposizioni generali sui
Fondi strutturali e le disposizioni specifiche relative ai Fondi
strutturali (FESR – FSE – SFOP – FEOGA);

Visto, in particolare, l’art. 32 del regolamento C.E. n. 1260/99
che, al paragrafo 2, dispone che la commissione all’atto del primo
impegno versa un acconto pari al 7% della complessiva
partecipazione dei Fondi, in linea di principio frazionato su due
esercizi;

Considerata, la necessita’ di assicurare la contestuale erogazione
della quota nazionale del predetto acconto a carico del Fondo di
rotazione di cui all’art. 5 della legge n. 183/1987;

Decreta:

1. A valere sulle disponibilita’ del Fondo di rotazione di cui
all’art. 5 della legge n. 183/1987 e’ assegnata, in favore dei
programmi di cui al Quadro comunitario di sostegno obiettivo 1 –
periodo 2000/2006 – la somma complessiva di L. 1.702.224.235.076,
pari a 879.125.450 euro, come risulta dall’allegata tabella che
costituisce parte integrante del presente decreto, a titolo di
acconto del 7% della quota a carico del medesimo Fondo.

2. Il predetto Fondo di rotazione e’ autorizzato ad erogare
l’importo complessivo di L. 1.702.224.235.076, in due tranches, di
pari importo, rispettivamente per gli anni 2000 e 2001.

3. Il presente decreto viene pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.

Roma, 28 novembre 2000

L’ispettore generale capo: Amadori

Registrato alla Corte dei conti il 18 dicembre 2000
Registro n. 5 Tesoro, bilancio e programmazione economica, foglio
n. 278
Allegato a pag. 10

Architetto.info