Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Disposizioni esplicative dell'art. 22 del decreto legislativo n. 395 d...

Disposizioni esplicative dell'art. 22 del decreto legislativo n. 395 del 22 dicembre 2000.

IL DIRETTORE
della unita’ di gestione autotrasporto di persone e cose

Vista la legge 6 giugno 1974, n. 298;

Visto il decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85, ed in
particolare l’art 1, comma 1, che fissa al 1o gennaio 2001 la
cessazione del regime autorizzatorio;

Visto il decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395 ed in
particolare l’art. 22, con il quale e’ stato prorogato il termine
di cui all’art. 1, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 1998
n. 85;

Considerato che alcune delle imprese di autotrasporto che hanno
effettuato la conversione delle autorizzazioni ai singoli veicoli
in autorizzazione globale all’impresa con successivo relativo
raddoppio della massa complessiva autorizzata, ai sensi dell’art. 2
del decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85, hanno esaurito il
tonnellaggio loro assegnato;

Considerato che il decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395, e’
entrato in vigore il giorno precedente a quello previsto nell’art.
1, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85;

Considerato che le associazioni di categoria e gli operatori
economici interessati hanno rappresentato una situazione di danno
per quelle imprese che avvalendosi delle disposizioni del decreto
legislativo 14 marzo 1998, n. 85, ed avendo gia’ convertito i
titoli autorizzativi e completato il raddoppio degli stessi, hanno
ordinato o acquistato altri veicoli;

Ritenuta la necessita’ di definire le situazioni venutesi a creare
a motivo dell’esiguo lasso di tempo intercorrente fra il termine
previsto dall’art. 1 del decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85,
e l’entrata in vigore della disposizione di cui all’art. 22 del
decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2000;

Decreta:

Art. 1.

1. Le imprese che dimostrino di aver acquistato o di essersi
impegnate ad acquistare veicoli, con conseguente aumento del
tonnellaggio che vada oltre quello derivante dalla conversione e
raddoppio di cui all’art. 2 del decreto legislativo 14 marzo 1998,
n.85, hanno facolta’ di aumentare ulteriormente il tonnellaggio
autorizzato in misura pari a quella dei veicoli acquistati o per i
quali esista formale impegno all’acquisto.

Art. 2.

1. Ai fini dell’esercizio della facolta’ prevista dall’art. 1, le
imprese devono farne richiesta entro e non oltre il termine
perentorio di trenta giorni dalla entrata in vigore del presente
decreto, pena la non ammissibilita’ della richiesta stessa.

2. Le richieste devono pervenire entro il predetto termine
all’ufficio provinciale della ex MCTC presso il quale l’impresa
risulta iscritta all’albo degli autotrasportatori di cose in conto
di terzi e devono essere compilate secondo lo schema allegato al
presente decreto.

Le domande devono essere accompagnate dal contratto di acquisto dei
veicoli – in originale o copia autentica – ovvero dall’ordine di
acquisto – in originale o copia autentica – dai quali sia
desumibile la sottoscrizione entro la data del 30 dicembre 2000.

3. A seguito della presentazione della domanda, gli uffici
provinciali competenti, ove non ravvisino motivi ostativi,
autorizzano il corrispondente aumento di tonnellaggio in capo
all’impresa interessata.

4. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.

Roma, 31 gennaio 2001

Il direttore: Ricozzi

——————————————————————-
————-

Allegato 1

Schema di domanda

All’ufficio provinciale ex MCTC di
…………………………………

Il sottoscritto nat… a …. residente a
……………………………………

in qualita’ di ……………………….. dell’impresa
………………………

iscritta all’Albo provinciale di ……………….. in data
………………

con numero ……………………….

Dichiara:

di aver ottenuto la conversione dei titoli autorizzativi in
autorizzazione all’impresa ai sensi dell’art. 2, comma 1 del
decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85, in data
……………………;

di essere stato autorizzato ad aumentare la capacita’ di trasporto
raddoppiando la massa complessiva autorizzata ai sensi dell’art. 2,
comma 4 del decreto legislativo 14 marzo 1998, n. 85 in data
………………………………..;

di avere acquistato o di essersi impegnato ad acquistare n. …..

veicoli, pari a tonnellate …………………………… presso
…. di ……………………… in data ….

chiede che, ai sensi del decreto …. gli venga concesso ulteriore
incremento della massa autorizzata pari a …..

A tal fine produce:

a) originale (o copia autentica) del contratto d’acquisto ovvero
originale (o copia autentica) dell’ordine d’acquisto.

Dichiara, sotto la propria responsabilita’, che i documenti di cui
sopra sono stati sottoscritti entro la data del 30 dicembre 2000.

Data, ……………………………

Il richiedente: …………………………..

La presente deve essere prodotta in bollo da L. 20.000 e qualora
spedita per posta a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno,
deve pervenire entro la data di cui all’art. 2 del decreto e deve
essere accompagnata, oltre che dai documenti indicati, da copia del
documento di riconoscimento del richiedente, al fine
dell’identificazione dello stesso.

Architetto.info