Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Indizione conferenza di servizi decisoria per il finanziamento dell'in...

Indizione conferenza di servizi decisoria per il finanziamento dell'intervento. (Ordinanza n. 2).

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Ex art. 13 legge n. 135/1997

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16
ottobre 1998, con il quale il sottoscritto e’ stato nominato, in
sostituzione del commissario straordinario, Rocco Di Geronimo per
il completamento dei lavori inerenti la realizzazione della
galleria di Valico del canale principale dell’Acquedotto Pugliese
denominata Pavoncelli bis;

Visto l’art. 13 della legge n. 135/1997 che ha conferito ai
commissari straordinari i poteri di deroga al quadro normativo
vigente in tema di lavori pubblici con le limitazioni ivi previste;

Vista la legge 8 agosto 1990, n. 241;

Considerato che per i lavori suindicati l’ex commissario
dell’E.A.P. ha nominato una commissione tecnicoamministrativa per
la verifica della situazione venuta a determinarsi e del progetto
dei lavori piu’ volte appaltati a ditte diverse senza che,
peraltro, i lavori stessi siano stati portati a compimento;

Considerato, altresi’, che la suindicata commissione ha concluso i
propri lavori pervenendo alla conclusione che i mezzi disponibili
non sono assolutamente sufficienti e che il progetto a suo tempo
appaltato e’ bisognevole di integrazioni ed approfondimenti;

Vista la propria nota n. 91 del 28 settembre 1999, inviata al
Ministero dei lavori pubblici e del Tesoro, del bilancio e della
programmazione economica con la quale lo scrivente ha chiesto
un’integrazione di fondi per lire 90 miliardi occorrenti per poter
avviare la procedura di scelta dell’altro contraente;

Richiamato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4
luglio 1997, che ha inserito al n. 17, l’opera in disamina tra i
lavori da realizzare con priorita’;

Richiamata la propria ordinanza n. 1 del 2 novembre 1999, con la
quale sono state, tra l’altro, dettate le disposizioni per l’avvio
delle procedure di preselezione delle ditte da invitare alla gara
di appalto concorso che sara’ indetta appena i dicasteri suindicati
avranno fornito un primo affidamento in merito alle possibilita’
del richiesto finanziamento integrativo dei lavori di cui trattasi.

Considerato che per il reperimento dei fondi necessari al
completamento dell’intervento e’ necessario che siano attivate le
competenze del Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica, della regione Puglia e del ministero dei
lavori pubblici, quest’ultimo anche ai fini della realizzazione
dell’intervento, essendo possibile avvalersi del parere del
consiglio superiore dei lavori pubblici sulle opere di
completamento stesse;

Avvalendosi dei poteri conferiti ed in deroga ad ogni contraria
disposizione;

Decreta:

1. Il commissario straordinario, per il reperimento del
finanziamento integrativo suindicato, indira’, entro quindici
giorni dalla presente ordinanza, apposita conferenza di servizi
alla quale parteciperanno, oltre al sottoscritto, i rappresentanti
del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica, del Ministero dei lavori pubblici, della regione Puglia
ed il rappresentante dell’Acquedotto Pugliese S.p.a.

2. Il Ministero dei lavori pubblici fornira’ ogni assistenza
tecnico amministrativa ritenuta necessaria per il reperimento dei
finanziamenti aggiuntivi richiesti e per la realizzazione
dell’opera.

3. L’amministratore unico dell’Acquedotto Pugliese S.p.a. anche
nelle more dell’affidamento dei finanziamenti aggiuntivi richiesti,
provvedera’, a conferire l’incarico per la progettazione e studi
integrativi suggeriti dalla suindicata commissione di studio a
professionista idoneo, preferibilmente ad elemento della stessa
commissione che ha gia’ esaminato il progetto disponibile e la
situazione dei luoghi di realizzazione della galleria Pavoncelli
bis.

Gli studi e progettazione preliminare integrativa richiesti,
debbono essere eseguiti per consentire l’indizione di appalto-
concorso gia’ considerato dalla citata ordinanza n. 1 del 2
novembre 1999. Gli oneri per tale incarico potranno gravare sugli
importi per spese generali stanziate sull’ambito del finanziamento
oggi disponibile nell’ambito dei piani annuali della legge n.
64/1986.

4. La presente ordinanza sara’ notificata agli enti suindicati a
cura dell’Acquedotto Pugliese S.p.a.

Roma, 19 novembre 1999

Il commissario straordinario: Palumbo

Architetto.info