Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Attribuzione di competenze al Consiglio superiore dei lavori pubblici....

Attribuzione di competenze al Consiglio superiore dei lavori pubblici. (Ordinanza n. 3).

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Ex art. 13 legge n. 135/1997

Visto l’art. 13 dalla legge 25 marzo 1995, n. 135;

Vista la propria ordinanza n. 1 del 2 novembre 1999, con la quale
il sottoscritto, tenuto conto delle risultanze cui e’ pervenuta la
commissione di studio, ha invitato l’Acquedotto Pugliese a
riconsiderare, aggiornare ed integrare il progetto gia’ disponibile
al fine di consentire l’esperimento di una gara di appalto-concorso
che sara’ indetta ai sensi dell’art. 20 della legge n. 109/1994;

Vista la propria ordinanza n. 2 del 19 novembre 1999, con la quale
il commissario straordinario, nelle more dell’affidamento dei
finanziamenti aggiuntivi richiesti, ha facultato l’amministratore
unico dell’Acquedotto Pugliese S.p.a. a conferire l’incarico,
preferibilmente ad elemento della suindicata commissione di studio,
di eseguire gli studi integrativi e progettazione preliminare per
consentire l’indizione di appalto-concorso gia’ deliberato con la
citata ordinanza n. 1 del 2 novembre 1999;

Considerato che l’avvocato Pallesi, in quanto facultato dalla
succitata ordinanza ha conferito l’incarico alla societa’ RSP
S.c.r.l. presso la quale operano due membri della richiamata
commissione di studio;

Considerato, altresi, che l’Acquedotto Pugliese S.p.a. ha stipulato
apposita convenzione con la quale ha assunto un onere di circa 750
milioni ed ha richiesto un’anticipazione commisurata al 20%
dell’importo di convenzione;

Considerato che tale onere e’ da gravare sui fondi statali del
finanziamento per la realizzazione dell’opera, piani annuali della
legge n. 64/1986, gestiti dal Ministero del tesoro bilancio ex
decreto legislativo n. 96/1993;

Stabilito che occorre conoscere la congruita’ e la coerenza della
prestazione richiesta alla suindicata societa’;

Ritenuto che il sottoscritto, gia’ con la citata ordinanza n. 2 del
19 novembre 1999, si avvale della competenza di funzionari del
Ministero dei lavori pubblici in quanto espressamente facultato
della normativa di cui alla legge n. 135/1997;

Tutto cio’ premesso, considerato ed in deroga ad ogni normativa
vigente;

Decreta:

1. E’ demandata al servizio tecnico centrale del consiglio
superiore dei lavori pubblici la competenza ad esaminare la
congruita’ della spesa necessaria per eseguire le prestazioni
richieste sulla base delle ordinanze indicate in premessa.

2. Il consiglio superiore accettera’, altresi’, la compatibilita’
degli accertamenti e studi integrativi richiesti ai fini
dell’indizione di gara per appalto-concorso.

Il parere dovra’ essere reso nel termine di quarantacinque giorni.

La Direzione generale dell’edilizia statale del Ministero dei
lavori pubblici provvedera’ a notificare la presente ordinanza al
servizio tecnico centrale, alla presidenza del consiglio superiore,
al Ministero del tesoro – bilancio, all’A.Q.P. S.p.a.

Roma, 11 maggio 2000

Il commissario straordinario: Palumbo

Architetto.info