Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'accertamento ed i...

Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'accertamento ed il controllo dell'idoneita' fisica e psico-attitudinale del personale addetto ai pubblici servizi di trasporto, ai sensi dell'articolo 9, commi 3 e 4, del decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 753.

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONE

Visto l’articolo 9, commi 3 e 4, del decreto del Presidente della
Repubblica 11 luglio 1980, n. 753, il quale prevede che con decreto
del Ministro dei trasporti e della navigazione vengano emanate
apposite norme regolamentari al fine di disciplinare l’accertamento
dell’idoneita’ del personale addetto ai servizi di pubblico
trasporto di cui al suindicato articolo 9, commi 3 e 4;

Visto il decreto 23 febbraio 1999, n. 88, “Regolamento recante
norme concernenti l’accertamento ed il controllo dell’idoneita’
fisica e psico-attitudinale del personale addetto ai pubblici
servizi di trasporto ai sensi dell’articolo 9, commi 3 e 4, del
decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 753”;

Visto l’articolo 17, commi 3 e 4, della legge 23 agosto 1988, n.
400;

Ritenuta l’opportunita’ di attuare parziali modifiche al
Regolamento adottato con decreto ministeriale 23 febbraio 1999, n.
88;

Udito il parere del Consiglio di Stato espresso dalla Sezione
consultiva per gli atti normativi nell’adunanza del 18 settembre
2000;

Vista la comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri, a
norma dell’articolo 17, comma 3, della citata legge 23 agosto del
1988, n. 400 (nota n. 1655 del 23 ottobre 2000);

A d o t t a
il seguente regolamento:

Art. 1.

Il comma 5 dell’articolo 6 dell’allegato A parte I, del decreto
ministeriale 23 febbraio 1999, n. 88 e’ sostituito dal seguente:

“5. L’interessato puo’ richiedere, tramite l’azienda, entro trenta
giorni dalla notifica dell’esito della visita medica da parte della
stessa, un giudizio di appello cui e’ delegata la sede centrale
della direzione sanita’ delle Ferrovie dello Stato; se l’appello si
riferisce alla visita di cui il comma 4, il giudizio viene emesso
da un collegio costituito da tre medici della predetta direzione.

L’interessato ha facolta’ di farsi assistere da un medico di
propria fiducia, assumendone il relativo onere.”.

Art. 2.

La tabella relativa alle visite di revisione di cui all’allegato A,
parte II, del decreto ministeriale 23 febbraio 1999, n. 88 e’
sostituita, limitatamente al gruppo 3 ed al gruppo 4, dall’allegato
1 che e’ parte integrante del presente decreto.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di
farlo osservare.

Roma, 15 gennaio 2001

p. Il Ministro: Angelini

Visto, il Guardasigilli: Fassino

Registrato alla Corte dei conti l’8 febbraio 2001
Ufficio controllo infrastrutture e territorio, registro n. 1,
foglio n. 74

Allegato 1
pag. 16
pag. 17

________________________________

NOTE

Avvertenza:

Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi dell’art. 10,
commi 2 e 3, del testo unico delle disposizioni sulla promulgazione
delle leggi, sull’emanazione dei decreti del Presidente della
Repubblica e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica
italiana, approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n. 1092, al solo
fine di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
modificate o alle quali e’ operato il rinvio. Restano invariati il
valore e l’efficacia degli atti legislativi qui trascritti.

Nota al titolo:

– Il testo dei commi 3 e 4 dell’art. 9 del decreto del Presidente
della Repubblica 11 luglio 1980, n. 753, recante “Nuove norme in
materia di polizia, sicurezza e regolarita’ dell’esercizio delle
ferrovie e di altri servizi di trasporto” e’ il seguente:

“Per il personale delle ferrovie in concessione e degli altri
servizi di pubblico trasporto di competenza degli organi dello
Stato l’accertamento delle idoneita’ ed il conseguimento delle
abilitazioni sono regolati da apposite norme emanate dal Ministro
dei trasporti.

Per il personale dei servizi di pubblico trasporto di competenza
delle regioni l’accertamento delle idoneita’ ed il conseguimento
delle abilitazioni sono regolati da apposite norme emanate dal
Ministro dei trasporti, se addetto a mansioni interessanti la
sicurezza dell’esercizio, e dai competenti organi regionali, se
addetto ad altre mansioni”.

Note alle premesse:

– Per il testo del terzo e quarto comma dell’art. 9 del decreto del
Presidente della Repubblica n. 753/1980, vedasi nelle note al
titolo.

– Il testo del decreto ministeriale 23 febbraio 1999, n. 88,
“Regolamento recante norme concernenti l’accertamento ed il
controllo dell’idoneita’ fisica e psico-attitudinale del personale
addetto ai pubblici servizi di trasporto ai sensi dell’art. 9,
commi 3 e 4, del decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio
1980, n. 753, e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 aprile
1999, n. 84”.

– Il testo dei commi 3 e 4 dell’art. 17, della legge 23 agosto
1988, n. 400 recante “Disciplina dell’attivita’ di Governo e
ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri”
(pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 settembre 1988, n. 214,
supplemento ordinario) e’ il seguente:

“3. Con decreto ministeriale possono essere adottati regolamenti
nelle materie di competenza del Ministro o di autorita’
sottordinate al Ministro, quando la legge espressamente conferisca
tale potere. Tali regolamenti, per materie di competenza di piu’
Ministri, possono essere adottati con decreti interministeriali,
ferma restando la necessita’ di apposita autorizzazione da parte
della legge.

I regolamenti ministeriali ed interministeriali non possono dettare
norme contrarie a quelle dei regolamenti emanati dal Governo. Essi
debbono essere comunicati al Presidente del Consiglio dei Ministri
prima della loro emanazione.

4. I regolamenti di cui al comma 1 ed i regolamenti ministeriali ed
interministeriali, che devono recare la denominazione di
“Regolamento”, sono adottati previo parere del Consiglio di Stato,
sottoposti al visto ed alla registrazione della Corte dei conti e
pubblicati nella Gazzetta Ufficiale.”.

Nota all’art. 1:

– Il testo dell’art. 6 dell’allegato A, parte I, del decreto
ministeriale 23 febbraio 1999, n. 88, come modificato dal presente
regolamento e’ il seguente:

“Art. 6 (Competenza ad effettuare le visite e ad adottare i
provvedimenti di inidoneita’). – 1. Le visite di cui ai precedenti
articoli 2 e 3 vanno eseguite prioritariamente a cura della
direzione sanita’ delle Ferrovie dello Stato e delle sue dipendenze
periferiche.

2. All’occorrenza e qualora tecnicamente possibile, le visite
medesime possono essere effettuate a cura degli organi del Servizio
sanitario nazionale, ferme restando tutte le modalita’ e
prescrizioni di cui al presente regolamento.

3. Le visite finalizzate all’accertamento della inidoneita’
completa alle mansioni proprie della qualifica rivestita sono
effettuate dai medesimi organi di cui ai precedenti commi 1 e 2. A
seguito di tale giudizio l’azienda adotta i provvedimenti di
competenza.

4. Le visite finalizzate all’accertamento della inidoneita’
completa a qualsiasi mansione sono effettuate dai medesimi organi,
attraverso un collegio di tre sanitari.

5. L’interessato puo’ richiedere, tramite l’azienda, entro trenta
giorni dalla notifica dell’esito della visita medica da parte della
stessa, un giudizio di appello cui e’ delegata la sede centrale
della direzione sanita’ delle Ferrovie dello Stato: se l’appello si
riferisce alla visita di cui al comma 4, il giudizio viene emesso
da un collegio costituito da tre medici della predetta direzione.

L’interessato ha facolta’ di farsi assistere da un medico di
propria fiducia, assumendone il relativo onere.”.

Nota all’art. 2:

– La tabella relativa alle visite di revisione di cui all’allegato
A, parte II e’ allegata al decreto ministeriale 23 febbraio 1999,
n. 88, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 12 aprile 1999, n. 84.

Architetto.info