Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Rideterminazione dei canoni di concessione dovuti dalle societa' di ...

Rideterminazione dei canoni di concessione dovuti dalle societa' di gestione aeroportuale ai sensi dell'art. 2, comma 188, della legge 23 dicembre 1996, n. 662.

AGENZIA DEL DEMANIO

DECRETO 19 aprile 2001
Rideterminazione dei canoni di concessione dovuti dalle societa’ di
gestione aeroportuale ai sensi dell’art. 2, comma 188, della legge 23
dicembre 1996, n. 662.
IL DIRETTORE
DELL’AGENZIA DEL DEMANIO
di concerto con
IL DIRETTORE GENERALE
del Dipartimento dell’aviazione civile
del Ministero dei trasporti e della navigazione
Visto l’art. 1, comma 5-ter, del decreto-legge 28 giugno 1995, n.
251, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 1995, n.
351, come sostituito dall’art. 2, comma 188, della legge 23 dicembre
1996, n. 662;
Visto l’art. 10, comma 13, della legge 24 dicembre 1993, n. 537;
Visto il regolamento adottato con decreto del Ministro dei
trasporti e della navigazione, di concerto con il Ministro del
tesoro, n. 521 del 12 novembre 1997, in attuazione delle disposizioni
di cui all’art. 10, comma 13, della legge n. 537/1993 sopracitata;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1998, n.
202, concernente il regolamento di organizzazione del Ministero dei
trasporti e della navigazione ai sensi dell’art. 1, comma 13, della
legge 24 dicembre 1993, n. 537;
Visto il decreto legislativo n. 250 del 25 luglio 1997 istitutivo
dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC);
Visto il decreto-legge 28 febbraio 1974, n. 47, convertito, con
modificazioni, dalla legge 16 aprile 1974, n. 117;
Vista la legge 5 maggio 1976, n. 324 e successive modificazioni ed
integrazioni;
Visto l’art. 2, comma 188, della legge n. 662 del 29 dicembre 1996;
Visti il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive
modificazioni, il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 80, e il
decreto legislativo 29 ottobre 1998, n. 387;
Visto il decreto interministeriale 22 dicembre 1998, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale 26 gennaio 1999, n. 20, con il quale, sulla
base dell’atto di indirizzo in data 3 agosto 1998 dei Ministri delle
finanze e dei trasporti e della navigazione, registrato il 16 ottobre
1998 alla Corte dei conti, registro n. 2, foglio n. 348, per il
quadriennio 1997-2000 sono stati determinati i canoni dovuti dalle
societa’ di gestione aeroportuale, costituite ai sensi dell’art. 10,
comma 13, della legge 24 dicembre 1993, n. 537, e dalle societa’ che
provvedono alla gestione totale degli aeroporti in forza di leggi
speciali;
Considerato che a decorrere dal 1o gennaio 2001 vanno determinati i
canoni dovuti dalle suddette societa’ di gestione aeroportuale;
Considerato che la fase transitoria di avvio dell’ENAC non e’ stata
ancora completata;
Visti gli studi a suoi tempo elaborati dal Ministero dei trasporti
di concerto con il Ministero delle finanze: “Criteri generali da
seguire nella determinazione dei canoni per per le concessioni di
beni e servizi in ambito aeroportuale assentite direttamente dallo
Stato” (1994, 1996), approvati da entrambe le amministrazioni, dai
quali emerge che l’unita’ di traffico (Work Load Unit) dei singoli
aeroporti, risulta il preminente ed essenziale indicatore per la
determinazione dell’entita’ dei canoni;
Ritenuto necessario fissare, durante il periodo di validita’ del
presente decreto e in vista della definizione della gestione totale
dei servizi aeroportuali e delle procedure d’affidamento delle
stesse, i nuovi criteri per la determinazioni dei canoni, basati sul
WLU;
Decreta:
Art. 1.
Sono prorogati per l’anno 2001 i canoni dovuti dai soggetti
individuati negli articoli 1 e 7 del decreto interministeriale del 22
dicembre 1998 nella misura indicata negli stessi articoli.
Art. 2.
Restano ferme, altresi’, le disposizioni di cui all’art. 2 e
all’art. 6, comma 1, dello stesso decreto interministeriale.
Art. 3.
Con successivo decreto si procedera’ alla fissazione dei canoni
dovuti a decorrere dal 1o gennaio 2002. Da tale data i canoni dovuti
dalle societa’ di gestione aeroportuale saranno determinati con
riferimento al WLU, stabilendo una proporzione diretta tra canoni e
unita’ di traffico gestito.
Roma, 19 aprile 2001

Il direttore dell’Agenzia
Spitz
Il capo del Dipartimento dell’aviazione civile
del Ministero dei trasporti e della navigazione
Salvi

Architetto.info