Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 maggio 2001: Att...

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 maggio 2001: Attribuzione dei profili professionali al personale appartenente alle aree funzionali ed alle posizioni economiche del Ministero dell'industria, del commercio e dell'artigianato. (GU n. 164 del 17-7-2001)

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 10 maggio 2001
Attribuzione dei profili professionali al personale appartenente alle
aree funzionali ed alle posizioni economiche del Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29 e successive
modificazioni e integrazioni;
Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20 ed, in particolare, l’art. 3;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000, n.
276, registrato alla Corte dei conti il 25 settembre 2000, Atti di
Governo, registro n. 122, foglio n. 2, con il quale sono state
rideterminate e ripartite, nella struttura centrale e per tipologia
di ufficio periferico, le dotazioni organiche delle qualifiche
dirigenziali, delle aree funzionali e delle posizioni economiche del
personale del Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, per un totale complessivo di 1.644 unita’;
Vista la proposta formulata dal Ministro dell’industria, del
commercio e dell’artigianato con nota n. 48192 in data 26 marzo 2001,
come successivamente integrata dalla nota n. 48209 del 27 marzo 2001,
con la quale e’ stata rappresentata l’esigenza di procedere
all’emanazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri
previsto dall’art. 1, comma 1, 4o periodo, del sopra menzionato
decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000, n. 276, al
fine di attribuire i diversi profili professionali ai contingenti di
personale appartenente a ciascuna delle posizioni economiche delle
aree funzionali del Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, cosi’ come definite nella tabella A, allegata al
citato decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000, n.
276;
Considerato che l’operazione di attribuzione dei profili
professionali al personale appartenente alle posizioni economiche
delle aree A, B e C, come sopra prospettata dal Ministero
dell’industria, del commercio e dell’artigianato, non comporta alcun
onere aggiuntivo per spese di personale;
Visto l’art. 13, quinto comma del Contratto collettivo nazionale di
lavoro del comparto del personale dipendente dai Ministeri,
sottoscritto il 16 febbraio 1999 e pubblicato nel supplemento
ordinario n. 41 alla Gazzetta Ufficiale n. 46 del 25 febbraio 1999;
Preso atto degli accordi per l’individuazione dei nuovi profili
professionali intervenuti tra il Ministero dell’industria, del
commercio e dell’artigianato e le organizzazioni sindacali nazionali,
rispettivamente sottoscritti in data 2 febbraio 2001 e 22 marzo 2001;
Visto il parere favorevole espresso con foglio n. ACG-330/FP-56855
del 7 aprile 2001, dal Ministero del tesoro, del bilancio e della
programmazione economica in ordine alla proposta formulata dal
Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato con la
sopra citata nota, ai fini del raggiungimento del concerto richiesto
dall’art. 6, comma 2, u.p. del decreto legislativo 3 febbraio 1993,
n. 29 e successive modificazioni ed integrazioni, per l’adozione del
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri previsto dall’art.
1, comma 1, del piu’ volte citato decreto del Presidente della
Repubblica 28 luglio 2000, n. 276;
Preso atto che sono state consultate, dall’Amministrazione
proponente, le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 maggio
2000, con il quale il Ministro per la funzione pubblica e’ stato
delegato ad esercitare le funzioni attribuite al Presidente del
Consiglio dei Ministri in materia di pubblico impiego;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 luglio
2000, registrato alla Corte dei conti il 25 luglio 2000, registro n.
3, Presidenza, foglio n. 102, con il quale le funzioni oggetto della
delega di cui al predetto decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 8 maggio 2000 possono essere esercitate anche per il tramite
del Sottosegretario di Stato on. Raffaele Cananzi;
Decreta:
1. Le dotazioni organiche delle aree funzionali e delle posizioni
economiche del personale del Ministero dell’industria, del commercio
e dell’artigianato, fermo restando il contingente appartenente
all’area della dirigenza, sono ridefinite, conseguentemente
all’attribuzione dei diversi profili professionali, secondo
l’allegata tabella A – Quadri 1, 2, 3 e 4, che sostituisce la tabella
A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 28 luglio 2000,
n. 276 nella parte riguardante le aree funzionali e le posizioni
economiche, e che costituisce parte integrante del presente decreto.
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione.

Roma, 10 maggio 2001

p. Il Presidente del Consiglio dei Ministri
Cananzi
Registrato alla Corte dei conti il 15 giugno 2001
Ministeri istituzionali, Presidenza del Consiglio dei Ministri,
registro n. 8, foglio n. 231

Tabella A
vedere Tabella allegata

Architetto.info