Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2001, n.313: Disposizioni urgenti in materia di...

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2001, n.313: Disposizioni urgenti in materia di utilizzo del gasolio in agricoltura. (GU n. 179 del 3-8-2001)

DECRETO-LEGGE 3 agosto 2001, n. 313
Disposizioni urgenti in materia di utilizzo del gasolio in
agricoltura.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Visto il testo unico delle disposizioni legislative concernenti le
imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e
amministrative, emanato con il decreto legislativo 26 ottobre 1995,
n. 504;
Visto il decreto-legge 15 febbraio 2000, n. 21, convertito dalla
legge 14 aprile 2000, n. 92, concernente proroga del regime speciale
in materia di IVA per i produttori agricoli;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 11 dicembre 2000, n.
375, concernente regolamento recante norme relative alla riduzione
del gasolio da utilizzare in agricoltura, adottato ai sensi
dell’articolo 1, comma 4, del decreto-legge 15 febbraio 2000, n. 21,
convertito dalla legge 14 aprile 2000, n. 92;
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di modificare
termini e modalita’ di alcuni adempimenti previsti dalla disciplina
regolamentare adottata ai sensi dell’articolo 1, comma 4, del
decreto-legge 15 febbraio 2000, n. 21, convertito dalla legge
14 aprile 2000, n. 92, e di prorogare il termine entro il quale e’
consentito commercializzare carburanti denaturati per usi agricoli ad
aliquota ridotta di accisa, onde poter contestualmente assicurare una
ordinata revisione della predetta disciplina regolamentare;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 2 agosto 2001;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e del
Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro
delle politiche agricole e forestali;

E m a n a

il seguente decreto-legge:
Art. 1.

1. In attesa della revisione della disciplina regolamentare
concernente l’agevolazione sui prodotti petroliferi impiegati in
agricoltura, da adottare ai sensi dell’articolo 1, comma 4, del
decreto-legge 15 febbraio 2000, n. 21, convertito dalla legge
14 aprile 2000, n. 92, si applicano, limitatamente all’anno 2001, le
disposizioni di cui al presente decreto.
2. La dichiarazione di avvenuto impiego, nell’anno 2000, dei
carburanti agevolati per l’agricoltura prevista dal decreto del
Ministro delle finanze 11 dicembre 2000, n. 375, adottato ai sensi
dell’articolo 1, comma 4, del decreto-legge di cui al comma 1, e’
presentata entro il 31 dicembre 2001. Gli uffici incaricati dalle
regioni o dalle province autonome di Trento e Bolzano del servizio
relativo all’impiego dei predetti carburanti provvedono alla
determinazione dei quantitativi da ammettere all’uso agevolato sulla
base di apposita richiesta, presentata dagli interessati entro il
15 ottobre 2001, contenente l’indicazione del presumibile fabbisogno
per l’anno 2001, con riferimento alle superfici coltivate e alla
tipologia delle coltivazioni. Le annotazioni sul libretto di
controllo dei lavori eseguiti e dei consumi di carburanti agevolati
sono facoltative.
3. L’ammontare della cauzione prevista dal regolamento di cui al
comma 2, nei confronti degli esercenti di depositi commerciali di oli
minerali assoggettati ad accisa ad aliquota intera, e’ ridotta del 70
per cento.
4. Il termine di scadenza del periodo nel quale e’ consentito
commercializzare prodotti petroliferi per usi agricoli ad aliquota
ridotta di accisa, denaturati, e’ fissato al 31 dicembre 2001.

Art. 2.

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione
in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
Dato a Roma, addi’ 3 agosto 2001

CIAMPI

Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri
Tremonti, Ministro dell’economia e
delle finanze
Alemanno, Ministro delle politiche
agricole e forestali

Visto, il Guardasigilli: Castelli

Architetto.info