Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

DECRETO-LEGGE 16 luglio 2001, n. 286 (1) Differimento di termini in m...

DECRETO-LEGGE 16 luglio 2001, n. 286 (1) Differimento di termini in materia di smaltimento di rifiuti (G.U. n. 164, 17 luglio 2001, Serie Generale)

DECRETO-LEGGE 16 luglio 2001, n. 286 (1)
Differimento di termini in
materia di smaltimento di rifiuti
(G.U. n. 164, 17 luglio 2001, Serie
Generale)
(1)Convertito in legge dall’art. 1, L. 20 agosto 2001, n.
335.
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della
Costituzione;
Visto l’articolo 5, comma 6, del decreto legislativo 5
febbraio 1997, n. 22, come modificato dall’articolo 1, comma 1, del
decreto-legge 30 dicembre 1999, n. 500, convertito, con modificazioni
dalla legge 25 febbraio 2000, n. 33, concernente lo smaltimento in
discarica di rifiuti;
Visto l’articolo 51, comma 6-ter, del decreto
legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, introdotto dall’articolo 10, comma
4, della legge 23 marzo 2001, n. 93, concernente l’obbligo di
partecipazione dei soggetti al Consorzio nazionale
imballaggi;
Ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare
disposizioni per il differimento del termine relativo al divieto di
conferire i rifiuti in discarica, in quanto l’operatività del suddetto
divieto, in assenza delle indispensabili norme tecniche per lo
smaltimento in discarica, peraltro in fase di avanzata elaborazione,
rischia di determinare una diffusa situazione di emergenza rifiuti sul
territorio nazionale, con gravi conseguenze sulla tutela della salute
e dell’ambiente;
Ritenuta, altresì, la straordinaria necessità ed
urgenza di differire l’obbligo di adesione al Consorzio di cui
all’articolo 48 del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, al 31
ottobre 2001, al fine di garantire alle aziende aderenti migliori
condizioni di operatività del Consorzio stesso, attualmente in fase di
avanzata organizzazione;
Vista la deliberazione del Consiglio dei
Ministri, adottata nella riunione del 16 luglio 2001;
Sulla proposta
del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell’ambiente
e della tutela del territorio;
E m a n a
il seguente
decreto-legge:
Art. 1.
1. Il termine di cui all’articolo 5, comma 6,
del decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, come modificato
dall’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre 1999, n. 500,
convertito, con modificazioni, dalla legge 25 febbraio 2000, n. 33, è
differito fino all’adozione delle norme tecniche previste dai medesimi
articoli e dall’articolo 18, comma 2, lettere a) e l), del decreto
legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, per lo smaltimento dei rifiuti in
discarica, e comunque non oltre un anno dalla data di entrata in
vigore della legge di conversione del presente decreto.
2. Il termine
di cui al comma 6-ter dell’articolo 51 del decreto legislativo 5
febbraio 1997, n. 22, introdotto dall’articolo 10, comma 4, della
legge 23 marzo 2001, n. 93, è differito al 31 ottobre 2001.
Art. 2.
1.
Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e
sarà presentato alle Camere per la conversione in legge.Il presente
decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta
ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. E’ fatto
obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

Architetto.info