Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Attuazione delle direttive CEE n.71/118, 75/431, 78/50 relative ai pro...

Attuazione delle direttive CEE n.71/118, 75/431, 78/50 relative ai problemi sanitari in materia di scambi di carni fresche di volatili da cortile nonché della direttiva CEE n.77/27 relativa alla bollatura dei grandi imballaggi di carni fresche di volatili da cortile.

D.P.R. 8 GIUGNO 1982, n. 503
Preambolo
Il Presidente della
Repubblica: Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; Vista la
legge 9 febbraio 1982, n. 42, recante delega al Governo ad emanare
norme per l’attuazione delle direttive della Comunità economica
europea; Viste le direttive n. 71/118 del 15 febbraio 1971, n. 75/431
del 10 luglio 1975 e n. 78/50 del 13 dicembre 1977 emanate dal
Consiglio delle Comunità europee, nonchè la direttiva n. 77/27 del 22
dicembre 1976 emanata dalla commissione delle Comunità europee
concernenti norme sanitarie in materia di scambi di carni fresche di
volatili da cortile tra l’Italia e gli Stati membri della Comunità
economica europea; Considerato che in data 25 marzo 1982, ai termini
dell’art. 1 della legge 9 febbraio 1982, n. 42, è stato inviato lo
schema del presente provvedimento ai Presidenti della Camera dei
deputati e del Senato della Repubblica per gli adempimenti ivi
previsti; Tenuto conto delle osservazioni formulate in sede
parlamentare; Considerato che risulta così completato il procedimento
previsto dalla legge di delega; Sulla proposta del Ministro per il
coordinamento interno delle politiche comunitarie, di concerto con i
Ministri degli affari esteri, del tesoro, della sanità, di grazia e
giustizia, dell’agricoltura e delle foreste, del commercio con
l’estero; Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata
nella riunione del 2 giugno 1982; Emana il seguente decreto:
Art. 26.
Sono abrogate in quanto incompatibili con il presente decreto le norme
di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 agosto 1972, n.
967.
Art. 27. Salvo che il fatto costituisca reato, i contravventori
alle disposizioni del presente decreto e ad ogni altra disposizione
sanitaria vigente in materia di importazione, esportazione e transito
di carni di volatili da cortile sono assoggettati al pagamento di una
somma da lire cinquecentomila a lire 5 milioni (1).
(1) Così
modificato dal D.P.R. 17.05.1988, n. 193.
Art. 28. Il presente decreto
entra in vigore il giorno successivo alla data della sua pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Architetto.info