Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modifiche e integrazioni della Legge 18 aprile 1962, n.168, concernent...

Modifiche e integrazioni della Legge 18 aprile 1962, n.168, concernente la costruzione e ricostruzione di edifici di culto.

LEGGE 17 GIUGNO 1973, n. 444
[Testo storico]
Preambolo
La Camera dei
deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato; Il Presidente
della Repubblica: Promulga la seguente legge:
Articolo 1
Art. 1.
Sono prorogate fino all’esercizio finanziario 1978 compreso le norme
di cui al capo II della legge 18 aprile 1962, n. 168, concernenti la
concessione di contributi trentacinquennali sulla spesa riconosciuta
ammissibile per la costruzione e per il completamento di chiese
parrocchiali, di locali da adibire ad uso di ministero pastorale o di
ufficio o di abitazione del parroco previsti dall’art. 4 di detta
legge.
Articolo 2
Art. 2. L’espressione <<abitazione del
parroco>> contenuta negli articoli 1 e 4 della legge 18 aprile
1962, n. 168, e nell’art. 1 della presente legge deve essere intesa
come abitazione del clero parrocchiale purchè nell’ambito del
complesso parrocchiale.
Articolo 3
Art. 3. Il Ministero dei lavori
pubblici è autorizzato a concedere agli ordinari diocesani i
contributi trentacinquennali di cui all’art. 1 della presente legge
anche per il completamento di chiese parrocchiali, nonchè di locali da
adibire ad uso di ministero pastorale, di ufficio o di abitazione del
clero parrocchiale costruiti al rustico fino al 31 dicembre 1970
limitatamente alle opere che hanno beneficiato dell’intervento statale
di cui all’art. 1 della legge 18 aprile 1962, n. 168.
Articolo 4

Art. 4. L’intervento del Ministero dei lavori pubblici ai sensi della
legge 18 aprile 1962, n. 168, e della presente legge è ammesso anche
nel caso in cui l’ordinario diocesano attesti l’esistenza di locali
non idonei all’esercizio del culto. Tale attestazione deve essere
accompagnata da una relazione tecnica dell’ufficio del genio civile.

Articolo 5
Art. 5. Il limite d’impegno relativo alla spesa in
annualità per la concessione dei contributi trentacinquennali di cui
all’art. 4 della legge 18 aprile 1962, n. 168, è determinato nella
misura di L. 500 milioni per ciascuno degli esercizi finanziari dal
1973 al 1978 compreso, che saranno iscritti nello stato di previsione
della spesa del Ministero dei lavori pubblici per gli stessi anni.
All’onere derivante dall’applicazione della presente legge si farà
fronte mediante riduzione del fondo iscritto nel capitolo 5381 dello
stato di previsione del Ministero del tesoro per l’anno finanziario
1973, riguardante il finanziamento di provvedimenti legislativi in
corso. Il Ministro per il tesoro è autorizzato ad apportare, con
propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.

Architetto.info