Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Gruppi per il condizionamento di ambienti....

Gruppi per il condizionamento di ambienti.

Circolare Ministero Dell’interno 24 Marzo 1973, N. 35

(Dir. Gen.
Prot. Civ. e Servizi Antincendi)
Gruppi per il condizionamento di
ambienti. Chiarimenti in merito alla applicazione delle norme di cui
alla circolare n. 68 del 25 novembre 1969 e n. 73 del 29 luglio
1971.
In relazione ai progressi conseguiti nella produzione di
apparecchiature di condizionamento, l’industria ha introdotto sul
mercato complessi monoblocco destinati al riscaldamento e
raffreddamento di ambienti alimentati, per la produzione del calore,
con combustibili liquidi o gassosi.
Al riguardo questo Ministero,
esaminato il problema in relazione alle norme di sicurezza vigenti,
ritiene che le apparecchiature di che trattasi possano essere
installate, nel rispetto delle già citate norme di sicurezza, allorché
siano verificate le seguenti ulteriori condizioni:
1) che la
produzione del freddo sia realizzata mediante fluidi refrigeranti che
non esercitano alcuna azione tossica o irritante sull’organismo quale
la anidride carbonica, il Freon 11, il Freon 22, il Freon 114, il
Freon 12, ecc.;
2) che il quantitativo del fluido refrigerante
presente nelle apparecchiature non sia superiore a kg 15;
3) che il
circuito del fluido refrigerante sia contenuto in un involucro che
risulti a tenuta di gas su tutta la parete divisoria del generatore e
su tutte le zone delle altre pareti distanti meno di m 1,50
dall’apertura del focolare;
4) che il circuito del liquido
refrigerante sia dotato di valvola di sicurezza con scarico dei gas
diretto all’esterno;
5) che le condotte aerotermiche, destinate a
convogliare l’aria agli ambienti di utilizzazione, siano dotate di
serrande tagliafuoco in corrispondenza dell’attraversamento delle
pareti del locale caldaia.
In relazione a quanto previsto agli artt.
126 e 134 della circolare n. 16 del 15-2-1951 e successive modifiche
resta esclusa la possibilità dell’impiego di tali apparecchiature
monoblocco negli impianti a servizio di locali di pubblico
spettacolo.

Architetto.info