Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Modifica all'art. 125 del regolamento generale sanitario, approvato co...

Modifica all'art. 125 del regolamento generale sanitario, approvato con R.D. 3-2-1901, n. 45 e modificato con R.D. 23-6-1904, n. 369.

Decreto del Presidente della Repubblica 03 agosto 1968 n. 1095

Modifica all’art. 125 del regolamento generale sanitario, approvato
con R.D. 3-2-1901, n. 45 e modificato con R.D. 23-6-1904, n. 369.

La
lettera d) del n. 1 dell’art. 125 del regolamento generale sanitario,
approvato con Regio decreto 3-2-1901, n. 45, modificato con Regio
decreto 23-6-1904, n. 369, è così sostituita: “d) fatti di rame od
ottone e non rivestiti internamente di stagnature o saldati con lega
di stagno e piombo contenente di questo ultimo più del 10%; il divieto
non concerne i tubi di rame
elettrolitico delle condotte per acqua
potabile nell’interno delle abitazioni, che sono ammessi sempre che
siano osservate le seguenti prescrizioni:

1) il materiale rame
elettrolitico può essere impiegato esclusivamente per tubazioni
nell’interno delle abitazioni;

2) il materiale rame elettrolitico,
per quanto riguarda la composizione chimica, deve avere un titolo di
purezza non inferiore al 99,90% di rame, comprese eventuali minime
tracce di argento e non deve contenere fosforo in quantità superiore a
g 0,04%;

3) i tubi di rame elettrolitico, che non contengono fosforo
o che lo contengono in misura inferiore a g 0,015%, all’esame
microscopico eseguito con un ingrandimento di 75 diametri devono
dimostrarsi esenti da ossido rameoso;

4) l’acqua erogata deve
contenere al massimo 3 milligrammi di rame per litro dopo contatto
stagnante per 16 ore con i tubi e solamente per i primi 10 giorni di
esercizio. Dopo tale periodo la quantità di rame disciolta non deve
superare mg 1,5 per litro;

5) le ditte produttrici devono apporre
sui tubi di rame apposita punzonatura, intervallata ogni cm 60 sulla
quale siano indicati: il marchio di fabbrica, il nome della ditta
produttrice, l’anno di fabbricazione, il titolo di purezza del
materiale.

Architetto.info