Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Istituzione del corso di sicurezza per navi petroliere....

Istituzione del corso di sicurezza per navi petroliere.

DECRETO MINISTERIALE 2 gennaio 1987(1)
Istituzione del corso di
sicurezza per navi petroliere.
(G.U. n. 41, 19 febbraio 1987,
Supplemento ordinario)
(1)Abrogato dall’art. 8, D.M. 18 luglio 1991, a
sua volta abrogato dall’art. 5, comma 6, decreto 7 agosto 2001.
IL
MINISTRO DELLA MARINA MERCANTILE
Vista la legge 21 novembre 1985, n.
739, concernente l’adesione alla convenzione sulle norme relative alla
formazione della gente di mare, al rilascio dei brevetti e alla
guardia, adottata a Londra il 7 luglio 1978, e sua esecuzione;
Vista
la regola V/1 della citata convenzione internazionale nella quale
vengono stabiliti i requisiti minimi obbligatori per l’addestramento e
la qualificazione, tra gli altri, di comandanti e ufficiali di navi
petroliere;
Considerato che, secondo quanto disposto dalla predetta
regola, per i comandanti, i direttori di macchina, i primi ufficiali
di coperta e di macchina è richiesto uno specifico addestramento sulla
sicurezza per navi petroliere;
Tenuto conto delle indicazioni
contenute nella risoluzione 10, adottata dall’IMO nella conferenza di
Londra del 1978, relativa all’addestramento del personale
predetto;
Ritenuta la necessità che gli ufficiali di coperta e di
macchina con responsabilità nelle operazioni del carico su navi
petroliere frequentino un corso teorico-pratico di sicurezza;
Sentita
la commissione interministeriale sull’istruzione e sull’addestramento
professionale del personale marittimo istituita con decreto
ministeriale 21 maggio 1981;
Decreta:
Art. 1
E’ istituito il corso di
sicurezza per navi petroliere della durata non inferiore a 70 ore, di
cui non meno di 35 impiegate in esercitazioni pratiche.
Il programma
da svolgere deve essere conforme a quello indicato nell’allegato A al
presente decreto.
Art. 2
Sono tenuti a frequentare il corso gli
ufficiali di coperta e di macchina che devono avere responsabilità
nelle operazioni del carico a bordo di navi petroliere.
Al corso può
essere ammesso anche altro personale marittimo cui siano affidate
particolari mansioni connesse con le operazioni del
carico.
L’ammissione al corso è subordinata al possesso dell’attestato
di familiarizzazione alle tecniche di sicurezza per navi
petroliere.
Il corso è aperto a marittimi provenienti da Stati
esteri.
Art. 3
Il corso può essere svolto da istituti, enti o società
dotati delle strutture e delle attrezzature di cui all’allegato B,
riconosciuti idonei dal Ministero della marina mercantile.
Art. 4
Ad
ogni corso possono partecipare marittimi in numero non superiore a
venti, divisi nelle esercitazioni pratiche in gruppi di non più di
cinque.
Da apposita scheda personale deve risultare che ogni allievo
ha effettuato esercitazione pratica su ogni singola attrezzatura ed
apparecchiatura.
Art. 5
Il Ministero della marina mercantile, sulla
base dei profili professionali di cui all’allegato C, stabilisce la
consistenza e la idoneità del corpo istruttori del corso, perchè ne
siano salvaguardate la finalità e la completezza sotto il profilo
teorico e pratico.
Art. 6
Al termine del corso gli allievi devono
sostenere un esame teorico-pratico dinanzi ad una commissione
presieduta da un rappresentante del Ministero della marina
mercantile.
Art. 7
A coloro che abbiano superato l’esame, con esito
positivo, è rilasciato un attestato secondo il modello riportato
all’allegato D.
Restano validi gli attestati rilasciati anteriormente
alla entrata in vigore del presente decreto.
Art. 8
Il presente
decreto entra in vigore sei mesi dopo la sua pubblicazione nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Allegati
(Allegati
omessi)

Architetto.info