Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO DEL COMMISSARIO STRAORD...

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO DI GOVERNO PER L'EMERGENZA BSE DELIBERAZIONE 22 novembre 2001: Prezzi medi di mercato per bovini di alto valore genetico ai fini della corresponsione di indennita' di abbattimento ai sensi della legge n. 218/1988. (Deliberazione n. 1130/BSE). (GU n. 275 del 26-11-2001)

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO DEL COMMISSARIO
STRAORDINARIO DI GOVERNO PER L’EMERGENZA BSE

DELIBERAZIONE 22
novembre 2001

Prezzi medi di mercato per bovini di alto valore
genetico ai fini
della corresponsione di indennita’ di
abbattimento ai sensi della
legge n. 218/1988. (Deliberazione n.
1130/BSE).

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DI GOVERNO

per l’emergenza BSE
Vista la legge 2 giugno
1988, n. 218, recante misure per la lotta
contro l’afta epizootica ed
altre malattie epizootiche degli animali;
Visto il decreto
ministeriale del 20 luglio 1989, n. 298, recante
regolamento per la
determinazione dei criteri per il calcolo di
valore di mercato
degli animali abbattuti ai sensi della legge 2
giugno 1988, n. 218;

Visto in particolare l’art. 2 del predetto decreto n. 298/1989
che,
per la determinazione dei prezzi di mercato degli
animali
appartenenti alle specie bovine, ai fini della
corresponsione di
indennita’ di abbattimento, fa riferimento ai
dati riportati su
apposito listino settimanale pubblicato
dall’Istituto per studi e
ricerche ed informazioni sul mercato
agricolo (ISMEA);
Visto il decreto ministeriale del 7 gennaio
2000, n. 43, che
istituisce un sistema nazionale di sorveglianza
epidemiologica della
encefalopatia spongiforme bovina (BSE),
prevedendo anche
l’abbattimento degli animali riscontrati
positivi ai test
diagnostici;
Considerato che il citato
listino settimanale ISMEA “ISMEA
Informazioni – Prezzi degli
animali da vita e riproduzione, dei
prodotti dell’acquacoltura e
dell’agricoltura” per quanto riguarda i
bovini iscritti ai libri
genealogici, per ciascuna razza e categoria
di animali, riporta il
prezzo medio di mercato di animali di medio
valore genetico senza
tener conto che il valore economico medio di
ciascun animale aumenta
proporzionalmente all’elevarsi del suo valore
genetico;
Considerato
che l’emergenza BSE interessa, tra l’altro, allevamenti
iscritti ai
libri genealogici, in cui sono presenti anche soggetti di
rilevante
valore genetico;
Considerata l’esigenza di attribuire da parte del
Ministero della
salute, nel caso di detti abbattimenti di bovini,
le provvidenze
previste dalla citata legge n. 218/1988, commisurati
all’effettivo
valore genetico degli stessi;
Viste le risultanze di
apposita riunione, tenutasi il 21 novembre
2001 tra rappresentanti
del Ministero delle politiche agricole e
forestali, del Ministero
della salute e delle regioni maggiormente
interessate, nella quale
e’ stato esaminato un documento sul valore
genetico dei bovini di
razza Frisona, ai fini della corresponsione
degli indennizzi di cui
alla gia’ citata legge n. 218/1988;
Considerata l’urgenza e
l’opportunita’ di prevedere un valore
commerciale medio
addizionale, rispetto a quello indicato dall’ISMEA
e di commisurarlo
al reale valore genetico di ciascun animale;
Ritenuto di poter
procedere immediatamente in tal senso per la sola
razza Frisona
italiana, in attesa che l’ISMEA ridetermini le proprie
rilevazioni
anche per le altre razze bovine, tenendo conto dei
succitati
criteri;
Delibera:
1. A decorrere
dalla data della presente delibera, i prezzi medi
nazionali, validi
ai fini dei rimborsi per bovini di razza Frisona
italiana, iscritti
nei libri genealogici, sono fissati sommando al
prezzo rilevato
dall’ISMEA (rank uguale a 50) un’addizionale cosi’
determinata:

vacche in lattazione: L. 90.000 (IVA inclusa) per ogni
punto
rank, da 51 a 99;
vitelle, manze e manzette: L. 30.000 (IVA
inclusa) per ogni punto
rank, da 51 a 99.
2. L’ISMEA, entro
quindici giorni dalla data della presente
delibera, procede
all’aggiornamento, con decorrenza 1 gennaio 2001,
dei prezzi per
ciascuna razza e categoria di bovini iscritti nei
libri
genealogici, utilizzando criteri e parametri che tengano conto
del
valore genetico di ciascun animale.
3. La presente delibera ha
efficacia fino al giorno della
pubblicazione, da parte
dell’ISMEA, del listino settimanale
contenente i prezzi
aggiornati.
La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 22 novembre 2001

Il commissario straordinario: Ambrosio

Architetto.info