Architetto.info - Architetto.info | Architetto.info

Disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 31 marz...

Disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, recante conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
– Visti gli articoli 5, 76, 87, 117,
118 e 128 della Costituzione;
– Vista la legge 15 marzo 1997, n. 59,
recante delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti
alle regioni e agli enti locali per la riforma della pubblica
amministrazione e per la semplificazione amministrativa, come
successivamente modificata ed integrata dalla legge 15 maggio 1997, n.
127, dalla legge 16 giugno 1998, n. 191, e dalla legge 8 marzo 1999,
n. 50;
– Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, recante
conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle
regioni ed agli enti locali in attuazione del capo I della legge n. 59
del 1997;
– Visto l’articolo 10 della legge 15 marzo 1997, n. 59,
contenente la delega al Governo per l’emanazione di uno o piu’ decreti
legislativi recanti disposizioni correttive ed integrative dei decreti
legislativi adottati in attuazione dell’articolo 1 della legge 15
marzo 1997, n. 59;
– Viste le preliminari deliberazioni del Consiglio
dei Ministri, adottate nelle riunioni del 16 giugno 1999 e del 9
luglio 1999;
– Acquisita, ai sensi dell’articolo 1, comma 4, lettera
e),della legge 15 marzo 1997, n. 59, in relazione agliarticoli 3, 4,
9, 10 e 11, l’intesa con la conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano;

Acquisito il parere della conferenza unificata, istituita ai sensi del
decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281;
– Acquisito il parere
della commissione parlamentare consultiva in ordine all’attuazione
della riforma amministrativa, istituita ai sensi dell’articolo 5 della
legge 15 marzo 1997, n. 59;
– Acquisito il parere della commissione
parlamentare per le questioni regionali;
– Vista la legge 29 luglio
1999, n. 241;
– Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 27 ottobre 1999;
– Sulla proposta del
Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministro per gli affari
regionali, di concerto con i Ministri dell’interno e per la funzione
pubblica;

Emana il seguente decreto legislativo:

Art. 1.
Modifica
all’articolo 18
1. All’articolo 18, comma 1, lettera c), del decreto
legislativo 31marzo 1998, n. 112, sono aggiunte le parole: “la
definizione di norme in materia di metrologia legale; la omologazione
di modelli di strumenti di misura;”.

Art. 2.
Modifiche all’articolo
19
1. All’articolo 19 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112,
sono apportate le seguenti modifiche:
a) il comma 10 e’ abrogato;
b)
al comma 12, le parole: “in vigore alla data di emanazione del
presente decreto legislativo” sono sostituite con le parole: “in
vigore alla data di effettivo trasferimento e delega delle funzioni
disposte dal presente decreto legislativo”.

Art. 3.
Modifiche
all’articolo 29
1. All’articolo 29, comma 2, del decreto legislativo31
marzo 1998, n. 112, sono apportate le seguenti modifiche:
a) alla
lettera b) dopo le parole: “stoccaggio di energia” sono aggiunte le
seguenti parole: “limitatamente allo stoccaggio di metano in
giacimento.”;
b) la lettera l) e’ sostituita con la seguente:
” l)
prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi, ivi comprese le
funzioni di polizia mineraria in mare; le funzioni amministrative
relative a prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi in
terraferma, ivi comprese quelle di polizia mineraria, sono svolte
dallo Stato d’intesa con la regione interessata secondo modalita’
procedimentali da emanare entro sei mesi dalla entrata in vigore del
presente decreto legislativo;”.

Art. 4.
Modifica all’articolo 32
1.
All’articolo 32, comma 1, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
112, dopo le parole: “delle risorse geotermiche” sono aggiunte le
parole: “e dell’anidride carbonica”.

Art. 5.
Modifica all’articolo
38
1. All’articolo 38, comma 2, del decreto legislativo 31 marzo 1998,
n. 112, e’ aggiunta la seguente lettera:
” d) la disciplina della
gestione patrimoniale e finanziaria delle camere di commercio, ivi
inclusi i termini per l’approvazione del conto consuntivo e del
bilancio preventivo.”.

Art. 6.
Modifica all’articolo 40
1.
All’articolo 40, comma 1, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
112, e’ aggiunta la seguente lettera:
” f) l’attivita’ regolamentare
in materia di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande e di
commercio dei pubblici esercizi, d’intesa con le regioni.”.

Art.
7.
Modifiche all’articolo 47
1. All’articolo 47 del decreto
legislativo 31 marzo 1998, n. 112, sono aggiunti i seguenti commi:

3. Resta di competenza degli organi e delle amministrazioni statali e
centrali, fino al compimento degli atti di liquidazione, erogazione e
controllo, la gestione dei procedimenti amministrativi inerenti ad
agevolazioni, contributi, sovvenzioni, incentivi e benefici di
qualunquegenere alle imprese, per i quali, alla data di effettivo
esercizio delle funzioni conferite, sia gia’ avviato il relativo
procedimento amministrativo.
4. I fondi relativi alle funzioni in
materia di agevolazioni alle imprese, a qualunque titolo conferite
alle regioni, confluiscono nel fondo di cui al comma 6 dell’articolo
19 e sono ripartiti tra le regioni sulla base di quanto previsto dal
comma 8 del medesimo articolo.
5. Al fine di concertare i criteri e
gli indirizzi unitari nel rispetto delle specificita’ delle singole
realta’ regionali,in conformita’ con l’articolo 2 della legge 3 agosto
1999, n. 280, ed assicurare l’uniforme applicazione su tutto il
territorio nazionale, il Ministero delle politiche agricole e
forestali predispone, d’intesa con la conferenzapermanente per i
rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome, sentite le
associazioni nazionali di allevatori interessate, il programma annuale
dei controlli funzionali.
6. Compete al Ministero per le politiche
agricole e forestali, ai sensi dell’articolo 2, comma 3, del decreto
legislativo 4 giugno 1997, n. 143, il finanziamento delleattivita’ di
tenuta dei registri e dei libri genealogici esercitate dalle
associazioni di allevatori operanti a livello nazionale, nei limiti
autorizzati dalla legislazione vigente.
7. Compete alle regioni, nel
rispetto dei principi fissati dalla legge 3 agosto 1999, n. 280, il
finanziamento delleattivita’ relative ai controlli funzionali
esercitate da associazioni di allevatori operanti a livello
territoriale.”.

Art. 8.
Modifica all’articolo 48
1. All’articolo 48,
al comma 1, alla lettera b), dopo le parole: “alla costituzione dei
consorzi” sono aggiunte le parole: “esclusi quelli a carattere
multiregionale;”.

Art. 9.
Modifica all’articolo 66
1. All’articolo
66, comma 1, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, e’
soppressa la lettera b).

Art. 10.
Modifica all’articolo 91
1.
All’articolo 91, comma 3, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
112, sono soppresse le parole: “ai sensi dell’articolo 11 della legge
15 marzo 1997, n. 59″.

Art. 11.
Modifiche all’articolo 104
1.
All’articolo 104 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112, sono
apportate le seguenti modifiche:
a) al comma 1, alla lettera ii), sono
aggiunte, in fine, le parole:”nonche’ per unita’ da diporto
nautico;”;
b) al comma 1, la lettera ll), e’ cosi’ modificata: “al
rilascio di patenti, di certificati di abilitazione professionale, di
patenti nautiche e di loro duplicati e aggiornamenti;”;
c) al comma 1,
e’ aggiunta la seguente lettera: ” qq) al sistema informativo del
demanio marittimo, la cui gestione e’ regolata mediante protocolli
d’intesa ai sensi dell’articolo 6 del decreto legislativo n.
281/1997;”.

Art. 12.
Modifica all’articolo 106
1. All’articolo 106 il
comma 2 e’ sostituito dal seguente:
” 2. E’ soppresso il Servizio
escavazione porti. Il relativo personale e’ trasferito ai sensi del
comma 2 dell’articolo 9.”.

Art. 13.
Modifica all’articolo 107
1.
All’articolo 107, comma 1, del decreto legislativo 31 marzo 1998, n.
112, e’ aggiunta la seguente lettera:
” h) alla dichiarazione
dell’esistenza di eccezionale calamita’ o avversita’ atmosferica, ivi
compresa l’individuazione, sulla base di quella effettuata dalle
regioni, dei territori danneggiati e delle provvidenze di cui alla
legge 14 febbraio 1992, n. 185.”.

Art. 14.
Modifica all’articolo
108
1. All’articolo 108, comma 1, lettera a), del decreto legislativo
31 marzo 1998, n. 112, e’ soppresso il punto 6).

Art. 15.
Modifica
all’articolo 112
1. All’articolo 112, al comma 3, dopo la lettera i),
e’ aggiunta la seguente:
” l) la tutela della salute e della sicurezza
negli ambienti di vita e di lavoro;”.

Art. 16.
Modifiche all’articolo
115
1. All’articolo 115 sono apportate le seguenti modifiche:
a) al
comma 1, lettera e), sono aggiunte, in fine, le seguenti parole:
“nonche’ lo svolgimento di ispezioni agli stabilimenti di produzione
di medicinali per uso umano e per uso veterinario, ivi comprese le
materie prime farmacologicamente attive e i gas medicinali, e ai
centri di sperimentazione clinica umana e veterinaria.”;
b) e’
aggiunto il seguente comma 3-bis:
“3-bis. Ai sensi del comma 3 del
presente articolo, restano riservate allo Stato le funzioni di
verifica, ai fini del controllo preventivo, della conformita’ rispetto
alla normativa nazionale e comunitaria, limitatamente agli aspetti di
tutela della salute di rilievo nazionale:
a) degli stabilimenti di
produzione dei prodotti destinati ad alimentazione particolare e dei
prodotti fitosanitari;
b) dei macelli, dei mercati ittici e
stabilimenti dove si allevano animali o pesci, nonche’ dei laboratori
di trasformazione e delle altre strutture di interesse veterinario che
fabbricano o trattano prodotti destinati all’esportazione;
c) dei
laboratori.”;
c) e’ aggiunto, in fine, il seguente comma
3-ter:
“3-ter. L’esercizio delle funzioni di cui ai commi 3 e 3 -bis
e’ regolato sulla base di modalita’ definite con apposito accordo da
approvare in conferenza Statoregioni, ai sensi dell’…

[Continua nel file zip allegato]

Architetto.info